Aprono le iscrizioni con diverse novità e importanti conferme… Ed è già record

_DAV6177Iscrizioni aperte, tante novità e importanti conferme per la terza edizione dell’Adamello Ultra Trail. La spettacolare cavalcata a fil di cielo, disegnata all’interno dei Parco Nazionale dello Stelvio e dell’Adamello si è rifatta il look diventando ancora più bella e spettacolare.

 

Ma andiamo per ordine, annunciano le date da segnarsi in agenda. Chi volesse vivere un fine settimana indimenticabile sui sentieri di confine tra Lombardia e Trentino deve assolutamente tenersi libero l’ultimo week end di settembre. Programma alla mano la partenza della prima prova, quella più lunga, è prevista venerdì 23, mentre la chiusura  dell’evento con le premiazioni finali sarà domenica 25.

 

Se la prova principe ha subito alcune migliorie di percorso in base ai feedback ottenuti dai concorrenti, diventando più corta e ancora più spettacolare, quella da 70 è cresciuta in sviluppo, fascino e dislivello. Partirà da Ponte di Legno e terminerà a Vezza. Ora i km da percorrere saranno 80 e i metri in salita 5700. Guai, quindi, definirla gara di contorno.

 

Visto il positivo esito della collaborazione iniziata nel 2015, continua e si rafforza la partnership Rosa e Associati (azienda leader nell’ambito del running) con una 30 Trail che si prefigge di diventare il punto di riferimento per gli stradisti in Alta Valle Camonica. Anche qui importanti novità con la gara che graviterà totalmente su Ponte di Legno con linea di partenza e arrivo poste nella suggestiva location di Piazza XXVII Settembre. Importante ricordare la promozione valida sino al primo giugno che permetterà ai runner di iscriversi a questa prova a soli 25 euro (5 in meno rispetto ai 30 previsti).

 

Tornando alla prova più lunga, in base agli esiti di una sorta di customer satisfaction fatta tra una ristretta cerchia di aficionados, le migliorie al percorso hanno portato la competizione a una lunghezza di 170km con 11.500m di dislivello positivo. Partenza e arrivo saranno sempre nel centro di Vezza, il comitato organizzatore ha puntato sulla spettacolarità selezionando nuovi suggestivi passaggi e togliendone altri che logisticamente non risultavano essere ottimali. A breve verranno svelati i percorsi definitivi, per ora il primo importante risultato raggiunto è che il numero delle adesioni, in pochi giorni, ha già  superato quello raggiunto nell’edizione 2015.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto