MARATONA, LA FESTA DI RUGGERO PERTILE E DI TUTTA PADOVA

Stracittadine_resized[6]Il presidente di Assindustria Sport Leopoldo Destro: «Emozionante vedere 25 mila persone in Prato per le Stracittadine. E nelle prove agonistiche ci sono i numeri migliori dal 2009»

Il Ct della nazionale Magnani: «La squadra della prova maschile per i Giochi di Rio è definita: “Rero” sarà la sua guida»

 

Il giorno dopo è quello tradizionalmente dedicato ai bilanci. E, per la Maratona di Padova – XVII S.Antonio, che si è svolta domenica 17 aprile, non può che andare in archivio nel segno della soddisfazione. Lo dicono i numeri: da quando è stata introdotta la mezza maratona, ad affiancare la prova principale, mai erano stati così favorevoli. Sono 1.736 gli arrivati nella gara da 42 chilometri partita dallo Stadio Euganeo, 2.123 quelli della gara da 21, scattata da Abano Terme, per un totale di 3.859. Nella scorsa edizione la somma si fermava a 2.969. Nel 2014 a 3.016, a 3.548 nel 2013, 3.425 nel 2012, 3.387 nel 2011, 3.415 nel 2010 e a 3.344 nel 2009.

Pertile_16_1566(sfondo loggia)_di Antonio Muzzolon[8]

«A dimostrazione che i podisti hanno apprezzato lo sforzo fatto» sottolinea Leopoldo Destro, presidente di Assindustria Sport Padova. «Volevamo offrire nuovi stimoli agli atleti e la loro risposta è stata più che positiva. Non lo dicono soltanto i numeri ma la generale soddisfazione che ho colto nelle parole e nei volti di tutti i partecipanti. In tutto questo, la vittoria di Ruggero Pertile, atleta di casa, capitano della società che ho l’onore di presiedere e, oggi, volto più bello dello sport padovano, è un ulteriore suggello. Certo, sono convinto che ci siano ancora margini di miglioramento a livello organizzativo, sia nelle gare agonistiche che nelle Stracittadine, ma in un certo senso questa era una prima edizione, credo che alla luce di queste indicazioni le prossime saranno ancora più riuscite. I comuni attraversati (Padova, Selvazzano Dentro, Rubano, Teolo e Abano Terme) meritano un plauso particolare per il supporto e il calore che sono stati in grado di offrire ai maratoneti. E poi, vedere quell’incredibile fiume colorato attraversare Prato della Valle è stato davvero emozionante: abbiamo fatto indossare pantaloncini e maglietta ad almeno 25 mila persone nelle Stracittadine non competitive, facendo vivere a Padova e al suo territorio una splendida giornata di festa».

 

La festa popolare è stata anche una festa “tecnica”. Con il suo risultato (2 ore 12’17”) Pertile ha firmato la miglior prestazione stagionale del 2016 per un atleta italiano. Il miglior biglietto da visita possibile in vista dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro, come ha riconosciuto anche il Commissario tecnico della nazionale Massimo Magnani, che ha seguito tutta la gara dai mezzi messi a disposizione dall’organizzazione. «E’ stato un gran giorno per l’atletica italiana» afferma il Ct. «Non solo per la vittoria di Ruggero, ma anche per quella di Federica Dal Ri fra le donne. Per quanto riguarda Pertile non avevo dubbi: ha messo in pratica la gara che aveva in programma, perfetto nella gestione dei passaggi e in linea con quella che è la sua preparazione in vista dei Giochi di Rio. Per quanto riguarda la squadra maschile, è già fatta: Pertile, con la sua esperienza, guiderà un terzetto completato da Meucci e La Rosa».

Alice-Pertile_(Muzzolon)[12]

E’ possibile rivivere in tre minuti le emozioni della giornata nel video a cura dell’agenzia Videoe20, che sta registrando un boom di visualizzazioni sulla pagina facebook della Maratona (https://www.facebook.com/pages/Maratona-SAntonio/257106734359657).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre