SIMUKEKA E CHEBITOK CONQUISTANO LA BELLUNO-FELTRE RUN

Belluno_Feltre_Run_b_L'arrivo di Simukeka[1]Il ruandese s’impone nella 30 km  in 1h36’22”, precedendo il keniano Tum (1h36’52”) e la stella di casa Boudalia (1h37’57”), che precede in volata il marocchino Mokraji. Gara solitaria della keniana (1h59’11”). Secondo la trentina Mirella Bergamo (2h06’19”), terza la sarda Stefania Carola (2h11’06”)     

L’Africa fa doppietta alla Belluno-Feltre Run. Sul traguardo della nona edizione della 30 km nel cuore della Valbelluna sono giunti per primi il ruandese Jean Baptiste Simukeka e la keniana Ruth Chebitok. La seconda accoppiata africana alla Belluno-Feltre Run dopo quella del 2015, quando trionfarono il keniano Julius Rono Kipngetic e la marocchina Hanane Janat. Simukeka ha chiuso in 1h36’22”, precedendo di 30” il keniano David Kiplagat Tum. Decisiva, ancora una volta, la salita – lieve, ma prolungata – del Casonetto, nei pressi di Busche. In quel punto Simukeka ha allungato e Tum si è staccato, alzando bandiera bianca. Terzo Said Boudalia, stella di casa, che ha fermato il cronometro a 1h37’57”. In volata ha preceduto il marocchino Lahcen Mokraji che ha dovuto accontentarsi della quarta piazza. Senza storia la gara femminile. Ruth Chebitok ha fatto corsa a sé sin dall’inizio e per la prima parte di gara ha corso al ritmo di record della corsa. Poi ha pagato la sforzo, arrivando al traguardo molto provata (1h59’11” il tempo finale), ma la sua vittoria non è mai stata in discussione. Argento per la trentina Mirella Bergamo, giunta ad oltre 7 minuti dalla vincitrice. Terza la sarda Stefania Carola, che ha preceduto la feltrina Federica Schievenin. Circa 130 staffette hanno accompagnato lo sforzo degli atleti impegnati nella 30 km. Tutto feltrino il terzetto più veloce: Lucio Sacchet, Nicola Spada e Federico Polesana si sono imposti in 1h37’29”, distanziando di quasi tre minuti il team della Gomme.it formato da Mirko Signorotto, Luca Mazzola e Loris Minella. Corsa, ma non solo. Circa 200 appassionati hanno partecipato alla prova trail di Nordic Walking che ha collegato Busche a Feltre su un tracciato di circa 10 chilometri. Altri 150 hanno preso parte alla prova Bike che ha percorso la pista ciclabile tra Belluno e Feltre. Sabato, invece, a Prà del Moro, il Nordic Walking ha tenuto a battesimo una 4 Ore a squadre, con 19 formazioni partecipanti. Mentre a Belluno la marcia non competitiva “Con il cuore delle mani” ha registrato circa 1.900 iscritti. Una grande iniziativa benefica dedicata alle scuole cittadine. Successo che si somma a successo, prima della grande passerella domenicale, organizzata dal Gs La Piave 2000, aperta dal debutto della Nonno Run – Rocce Impavide, inedita corsa dedicata alla terza età, con un centinaio di partecipanti. Ora appuntamento al 2017: il 26 marzo si correrà la Piave Marathon, una 42 chilometri lungo le strade della provincia dolomitica (partenza dal cimitero monumentale dedicato alle vittime del Vajont a Fortogna di Longarone e arrivo a Busche) che, per un’unica edizione, sostituirà la Belluno-Feltre Run nell’anno del decennale.

Belluno_Feltre Run_b_L'arrivo di Boudalia[6]
RISULTATI. Uomini: 1. Jean Baptiste Simukeka (Rwa/Rcf Roma Sud) 1h36’22”, 2. David Kiplagat Tum (Ken/Atl. Castello) 1h36’52”, 3. Said Boudalia (Gs La Piave 2000) 1h37’57”, 4. Lahcen Mokraji (Mar/Atl. Desio) 1h37’58”, 5. Luca Piergiovanni (Vini Fantini) 1h53’32”, 6. Giorgio Damian (Gs Quantin) 1h53’32”, 7. Matteo Vecchietti (Atl. Valle di Cembra) 1h56’32”, 8. Roberto Scariot (Atl. Fiori Barp) 1h59’06”, 9. Marco Antonio Usai (Gs La Piave 2000) 1h59’24”, 10. Stefano Varaschin (Atl. Trichiana) 2h00’51”. Trofeo FlexPiave. Staffetta maschile: 1. Grondaflorex (Lucio Sacchet, Nicola Spada, Federico Polesana) 1h37’29”, 2. Gomme.it 5 (Mirko Signorotto, Luca Mazzola, Loris Minella) 1h40’13”, 3. La Sportiva (Christian Varesco, Michele Tavernaro, Alessandro Follador) 1h42’00”. Staffetta mista: 1.  Red Pub (Alberto Marchesani, Valentina Gavarretti, Gianni Bortoluzzi) 1h52’47”, 2. Alpago Run (Michaela Bortoluzzi, Daniel De Battista, Gianpietro Barattin) 1h56’20”, 3. Excellent Onesight (Devis Zasso, Silvia Gavarretti, Erwin Ronchi) 1h56’56”.

Belluno_Feltre_Run_b_L'arrivo della Chebitok[6]Donne: 1. Ruth Chebitok (Ken/Athletic Terni) 1h59’11”, 2. Mirella Bergamo (Gs Valsugana Trentino) 2h06’19”, 3. Stefania Carola (Cagliari Marathon) 2h11’06”, 4. Federica Schievenin (Ana Atl. Feltre) 2h13’59”, 5. Ilaria Gurini (Essetre Running) 2h15’27”, 6. Giada Dal Cortivo (Giro delle Mura Città di Feltre) 2h15’44”, 7. Vania Rizzà (Bassano Running Store) 2h15’44”, 8. Silvia Rigoni (Gs Pavione) 2h20’55”, 9. Gigliola Zabot (Sc Alpago) 2h22’12”, 10. Irene Da Rold (Dolomiti Belluno) 2h30’48”.  Trofeo FlexPiave. Staffetta femminile: 1. Gomme.it 14 (Meril Pradel, Antonella Simion, Deborah Pomarè) 2h06’14”, 2. Gomme.it 2 (Lara Comiotto, Carlotta Da Rold, Giulia De Bettin) 2h10’13”, 3. Gomme.it 8 (Marta Paoletti, Cristina De Bacco, Cristina De Rocchi) 2h17’01”.

Belluno_Feltre_Run_b_il podio femminile[5]

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre