SARNICO LOVERE RUN, LA CORSA SUL LAGO D’ISEO

sarnico-lovere-logoSi annuncia un’altra edizione da record per la Sarnico Lovere Run. “Io c’ero … io ci sarò ancora!”, il claim scelto per l’edizione 2016 della corsa sul Lago d’Iseo, sta funzionando: ad oggi i runner che si sono iscritti alla gara sono già 2.600 e le previsioni parlano di 4.000 atleti attesi al via sulla piazza di Sarnico. A più di un mese dalla gara, inoltre, gli alberghi sono già al completo.

La corsa, giunta alla 6^ edizione è una delle più partecipate e il percorso che costeggia il lago, a detta dei runners, è tra i belli in Italia. L’appuntamento è per domenica 24 Aprile prossimo con la competitiva di 25 chilometri che da Sarnico percorrerà tutte le località rivierasche fino a Lovere.
Oltre alla gara competitiva, ci sarà la possibilità – per i runners amatoriali – di misurarsi nella “Riva di Solto – Lovere”, corsa non competitiva di cinque chilometri che attira ogni anno un altissimo numero di appassionati. Se le previsioni saranno confermate, quest’anno taglieranno il traguardo, tra le due corse, oltre 4.700 atleti: un paese nel paese, considerato che Lovere conta 5.000 abitanti.

La provenienza degli iscritti conferma il carattere sempre più nazionale della corsa. “I runners lombardi sono come sempre tanti, ma il 40% degli iscritti proviene dalle altre regioni, in particolare da Veneto, Friuli, Emilia Romagna, Toscana e Piemonte ma anche il centro sud è fortemente rappresentato. A questi vanno aggiunti un centinaio di stranieri, per lo più dal Nord Europa” dice Filippo Cassarino, co-organizzatore della gara.

Tra le novità di questa edizione, c’è la partnership con il colosso americano New Balance, già sponsor tecnico della Maratona di New York e in Italia di quella di Roma, che ha deciso di supportare ufficialmente la gara sebina, a dimostrazione del grande interesse che la Sarnico Lovere Run sta suscitando nel panorama delle corse su strada. Altra novità: quest’anno per tutti i partecipanti ci sarà una medaglia speciale con il Lago d’Iseo. “Nei nostri tour promozionali in giro per l’Italia – spiega Cassarino – ci troviamo di fronte alla scarsa popolarità del nostro Lago. Con questa corsa vogliamo promuovere il Lago d’Iseo, i suoi paesi caratteristici e i panorami che lo circondano in tutta Italia”. “Dal prossimo autunno – anticipa – ci sposteremo con la promozione anche all’estero e qui contiamo sul supporto fondamentale del G16, il comitato dei 16 comuni del Lago”.

Da sottolineare è l’aspetto sociale, oltre a quello sportivo, della manifestazione. Come avviene da cinque edizioni, la Slrun sostiene l’Associazione Angelman, onlus del Lago d’Iseo che raccoglie fondi per sostenere la ricerca sulla Sindrome di Angelman, e che nel 2015 ha avviato una borsa di studio per una ricercatrice bergamasca di 120mila euro, in collaborazione con From, la fondazione dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre