LA GARA TECNICA E I TITOLI IN PALIO 22ª ACEA MARATONA DI ROMA

LA GARA FEMMINILE

A difendere i colori azzurri sarà Silvia Weissteiner, l’atleta della Forestale che ha esordito sulla distanza di maratona nell’ottobre 2015 a Torino, vincendo in 2:32.35. La 36enne atleta di Vipiteno, che vanta 40 presenze in nazionale, 19 titoli nazionali assoluti e un bronzo europeo indoor sui 3000 metri (record italiano), correrà a Roma la sua seconda maratona. In gara ci sarà anche l’altra atleta della Forestale Giovanna Epis (b. 1988 – pb 2:39.28) e la pluricampionessa di canoa Anna Alberti, 28 anni, che lo scorso anno all’esordio, a New York, ha chiuso al 40° posto assoluto (2:57.48) risultando la seconda delle italiane dopo Anna Incerti.

Le più accreditate per la vittoria sono la keniana Emily Ngetich Chemutai, (b. 1984 – p.b. 2:25.14), le etiopi Mulu Melka Diro (b. 1992 – pb 2:29.10), Metaferiya Zenebe (b. 1989 – pb 2:30.08) e Adhana Desalegn (b. 1991 – pb 2:31.25), e la kirgika Iulia Andreeva (b. 1984 – p.b. 2:30.57). In gara anche due debuttanti che puntano a sorprendere: la francese Bouchra Benthami e l’etiope Rahma Tusa.

 

LA GARA MASCHILE

In campo maschile, invece, saranno in gara il finanziere Giovanni Gualdi (b. 1979 – p.b. 2:13.39), il campione italiano di maratona in carica Dario Santoro (b. 1990 – pb 2:24.25), il romano Giorgio Calcaterra (b.1972 – p.b. 2:13.15) che lo scorso anno centrò l’impresa di correre due volte consecutivamente la gara e tre esordienti: l’atleta dell’Esercito Manuel Cuminotto (b. 1990 – pb sulla mezza maratona 65:09) e i gemelli azzurri della corsa in montagna Martin e Bernard Dematteis.

Tra i più accreditati per la vittoria ci sono gli etiopi Jufar Tariku (b. 1984 – pb 2:06.51), Debebe Tolosa (b. 1991 – pb 2:07.41), Alemayehu Belachew (b. 1985 – pb 2:09.32), Tujuba Beyu Megersa (b. 1987 – p.b. 2:09.55) e Birhanu Achamie (b. 1995 – p.b. 2:10.20), insieme ai keniani Cheboit Silas (b. 1992 – pb 2:07.15), Ezekial Omullo (b. 1987 – pb 2:09.19) e Robert Kipkemboi Kiplimo (b. 1988 – pb 2:09.32) e al marocchino Rachid Kisri (b. 1975 – pb 2:06.48). Tra le possibili sorprese ci sono due esordienti: il keniano Amos Kipruto (b. 1992 – pb mezza maratona 61:02) e l’etiope Muhajr Haredin (b. 1994 – pb m.m. 61:11).

Alex Zanardi[4]

HANDBIKE: IL “RE” ALEX ZANARDI PUNTA AL QUINTO SUCCESSO NELLA CAPITALE

La gara in handbike, organizzata sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana, vedrà al via il recordman di vittorie assolute, ovvero Alex Zanardi. Dopo cinque partecipazioni e quattro successi (2010, 2012 con il record del tracciato ancora imbattuto di 1:11.46, 2013 e 2014), il 49enne pluri campione mondiale e paralimpico torna a correre nella capitale anche per testare la condizione fisica in vista della rifinitura che affronterà nei prossimi mesi per prepararsi ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro. In gara ci sarà un altro campionissimo dell’handbike: Vittorio Podestà. Il 42enne genovese, 4 medaglie paralampiche e più volte campione europeo e mondiale, vinse a Roma nel 2009 passando poi il testimone proprio a Zanardi l’anno successivo. Al via ci saranno decine di handbiker e atleti disabili che rientrano nelle categorie Cip.

 

CAMPIONATO ITALIANO VIGILI DEL FUOCO E AMMINISTRATORI PUBBLICI

Quest’anno la gara sarà valida come 16^ edizione del Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco- Memorial Mauro Risi: la partecipazione stimata è di circa 60 atleti.

Grazie all’ANCI dell’Emilia Romagna, anche questa edizione sarà valida come tappa del “Campionato nazionale Sindaci, amministratori pubblici in carica e decaduti”. La prova della capitale sarà la prima delle diverse tappe previste, al termine delle quali sarà decretato il vincitore.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
PISAMARATHON: A 40 GIORNI, SUPERATA QUOTA 2000 ISCRITTI
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli