STRAVICENZA: DECIMA EDIZIONE COL BOTTO!

Un percorso bello, veloce e divertente, una temperatura primaverile e quasi mille e trecento runner hanno trasformato la 10k di Vicenza in una vera e propria festa. Per non parlare della sorpresa trovata nel pacco gara!!!

Sono sempre di più e sempre più frequentate: sono le 10k, gare podistiche pianeggianti o collinari, asfaltate o su terreno misto, un tempo snobbate dal grande pubblico, ma che ultimamente stanno vivendo una ‘nuova giovinezza’: le 10k rappresentano, infatti, sia un ottimo allenamento per le distanze più lunghe, che un valido test per mettersi alla prova e valutare la propria condizione fisica.

Lo dimostrano le centinaia di podisti che, ogni weekend, si iscrivono a gare su questa distanza, ma anche i quasi mille e trecento atleti che ieri, domenica 20 marzo, hanno partecipato ai 10k competitivi della Stravicenza Trofeo Centro Commerciale Palladio. Ed è proprio lì, a Vicenza, che abbiamo deciso di andare a correre, iniziando quel lungo cammino che ci porterà ad affrontare la nostra prima 42k, ovvero la Venice Marathon di ottobre 2016!

Il clima primaverile e la temperatura mite sono stati gli ingredienti principali della Stravicenza 2016, che ha visto alla partenza quasi mille e trecento runner sorridenti ed un percorso assolutamente fantastico: non c’è che dire, i dieci chilometri leggermente scarsi, completamente corsi all’interno del piccolo centro urbano, tra i monumenti, le piazze ed i viali più affascinanti della città del Palladio, sono stati una vera e propria ‘festa del podismo’...

Da segnalare anche l’ottima organizzazione, che ha saputo ben gestire i numerosi atleti della gara competitiva e gli ancor più numerosi iscritti alle distanze non competitive, strutturando ben tre punti per il deposito delle borse, predisponendo numerosi ristori dedicati a rifornire i podisti di acqua e frutta secca, nonché presidiando ottimamente tutto il percorso della Stravicenza, impedendo attraversamenti incauti da parte di qualche spettatore e pericoli agli atleti.

Infine, parliamo del pacco gara, contenente una graditissima sorpresa: in ogni busta consegnata agli atleti della gara competitiva, infatti, oltre al pettorale con il chip di TDS, c’erano infatti ben tre buoni spesa del valore di 10,00 euro l’uno validi per tutto il 2016 all’interno di qualunque punto vendita Despar! Senza dubbio un’idea utile ed intelligente! 10+!

Matteo Trombacco

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli