RUNNING FOR BEGINNERS: I CONSIGLI DI RUNNINGZEN!

Sono ormai migliaia e migliaia i runner nostrani che, giorno dopo giorno, domenica dopo domenica, si riversano tra strade e sentieri, mossi dal desiderio di… correre. Molti, tuttavia, approcciano la corsa considerandola un’attività semplice, priva di regole, anzi con la convinzione di saper già tutto. E così, il Paese in cui sono tutti allenatori della Nazionale è diventato anche quello in cui sono tutti atleti esperti… quantomeno finché non li vedi vestiti come se andassero al Circolo Polare Artico, con ai piedi scarpe da tennis e tasche piene zeppe di integratori di qualunque genere, magari zoppicando per raggiungere il traguardo. Abbiamo chiesto al Professor Ignazio Mr. RunningZen Antonacci di aiutarci a chiarire qualche dubbio ed aiutare sia i runner neofiti che quelli più rodati. Cominciamo!

Nel momento in cui decido di passare dal divaning al running, mi bastano delle scarpe da ginnastica, dei pantaloncini, una maglietta e… via!?

No, di regola è opportuno, come per ogni nuova attività fisica che si intraprenda, utilizzare e, quindi, acquistare abbigliamento e scarpe soprattutto idonee per tale attività svolta, dunque, in questo caso, recarsi in un negozio specializzato running e informarsi soprattutto sulle scarpe più idonee al proprio appoggio e costituzione; inoltre l’abbigliamento deve essere traspirante e tecnico, a prescindere se sia “alla moda o meno”, interessa l’utilità!

Prima di cominciare a correre mi devo scaldare?

Fondamentale per ogni disciplina è effettuare un buon riscaldamento con esercizi di mobilità articolare, corsa lenta e qualche allungo finale: tutto ciò serve per preparare organismo, ossigenare i propri muscoli e affrontare al meglio la seduta di allenamento programmata; mai iniziare l’allenamento con intensità elevate e senza una fase di riscaldamento che può durare da 15′ a 20’!

Devo utilizzare integratori?

Nelle prime fasi della preparazione, quando inizi una nuova attività come la corsa è giusto prima dare importanza all’allenamento insieme all’alimentazione, poi, dopo un periodo di adattamento che può durare un mese/due mesi, inizierai a percepire se sentirai la necessità di integrare dopo gli allenamenti o se ti sentirai stanco durante la corsa! Comunque, come in ogni situazione è preferibile contattare un esperto che possa stilare un piano alimentare e di integrazione sportiva adeguata e personalizzata, bandito il “fai da te” se non si vuole andare incontro a problematiche!

Accidenti, piove! Meglio starsene a casa?

Ogni essere umano cerca di preservarsi, per tale motivo si crea la sua “zona di confort”: ogni scusa inizialmente potrebbe andar bene per non correre e non fare una sana fatica, quindi il consiglio è di abituarsi a correre con ogni condizione meteo, ovvio, prendendo le giuste precauzioni: se c’è freddo coprirsi il giusto, se piove potreste utilizzare un K-way, ma dopo qualche settimana di allenamento vedrai che la pioggia ti piacerà e correre insieme a lei sarà piacevole ed emozionante!

Vedo la gente ‘fare le ripetute’: devo farle anch’io?

No! Come per l’alimentazione e l’integrazione sportiva, anche per la preparazione atletica, quindi per gli allenamenti da svolgere, è giusto che il programma sia personalizzato sulla propria condizione fisica iniziale, quindi non è “obbligatorio” fare tutto quello che fanno i runner amatori esperti, è possibile correre e migliorare anche senza ripetute, si possono svolgere delle variazioni di ritmo a sensazione (fartlek), allenamenti anche su percorsi collinare per migliorare condizione fisica!

Ma mentre corro devo bere per forza?

No, dipende dalla durata dell’allenamento: se segui le regole basilari di una corretta alimentazione, mangi frutta, verdura, e bevi regolarmente, per allenamenti di un’ora non serve per forza bere durante l’allenamento, tranne se fa molto caldo allora possiamo pensare di bere ogni 20’! Mentre se devi correre oltre 1h00 di allenamento/gara è preferibile organizzarsi con dei rifornimenti di acqua gestiti in maniera regolare ogni 20′-30’, dipende dalla tua capacità di adattamento alla fatica!

Stamattina fa freddo… vanno bene quattro maglie termiche una sopra l’altra?

No, il problema del freddo è solo momentaneo e nella fase di riscaldamento si percepisce maggiormente, ma dopo una fase di riscaldamento si avrà bisogno delle solite accortezze e del solito abbigliamento, al massimo oltre alla classica maglietta termica possiamo percepire freddo alle mani e utilizziamo dei guanti, oppure alla testa e utilizziamo delle fasce che riscaldino il nostro capo. Vietato coprirsi troppo e soprattutto con K-way, tranne se proprio necessari (vedi pioggia battente).

Ma è vera la regola dei 10k in meno di un’ora?

No, sinceramente penso che ognuno che inizi a correre debba seguire la propria condizione fisica, poi, man mano, una volta presa consapevolezza della propria condizione e dopo un primo periodo di adattamento alla corsa, potrà prefiggerti degli obiettivi che potrebbero essere 10km in meno di un’ora!

Se mangio proteine animali correrò più forte e più a lungo?

No, non è scientificamente provato tutto ciò: le proteine servono per il nostro organismo per la crescita muscolare e la riparazione dei danni muscolari che avvengono con la corsa, ma proteine sono anche vegetali, legumi, etc… Personalmente non mangio carne né proteine animali e comunque riesco a correre a lungo!

Evviva! Dopo tre mesi di running ho corso la mia prima mezza in 3h: sono stato bravo?

Si e NO, sei stato bravo per aver iniziato a correre, per esserti dato degli obiettivi, e per averli raggiunti, ma sicuramente 3h00′ nella Mezza non è un gran risultato, si può fare di meglio, quindi continua ad allenarti e non mollare!

Buona corsa a tutti by RunningZen.

logo-runningzen-con-nome34

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
“RE GIORGIO CALCATERRA” ALLA IVARS TRE CAMPANILI HALF MARATHON
EKIRUN 2017: La staffetta su strada ritorna a Milano domenica 2 luglio
Corritreviso, una gara da 10 (chilometri)
Abbigliamento Accessori Calzature
NEW SPYKER XBIONIC EDIZIONE LIMITATA, IN ESCLUSIVA PER GLI ISCRITTI ALLA PRIMIERO DOLOMITI MARATHON
Oxyburn 1615 Inyector Gambali compressivi per running e per tutti gli sport
ASICS continua con l’evoluzione della linea di calzature da running GEL-KAYANO™