Nasce l’Endurance Trail del Monte Rosa Walser

B10E5B44-35B0-AAF2-DF6E-31650A982163_Image_1114 km adrenalinici I trailers del lungo saranno dotati di sistema GPS per la sicurezza

Ritorna il Monte Rosa Walser Trail. La quarta edizione, promossa dall’Associazione Forte di Bard è in programma il 30 e 31 luglio 2016 e sarà ricca di novità, a iniziare da un percorso in più che unisce due valli laterali. È infatti stato lanciato un Endurance Trail da 114 chilometri con un dislivello positivo di 9500 metri, gara spalmata su due giorni che partirà dalla Valle del Lys per poi scollinare in quella di Ayas e fare ritorno a Gressoney. Un percorso davvero affascinante che si snoderà lungo i sentieri delle due vallate nei Comuni di Brusson, Ayas, Gressoney-La-Trinité e Gressoney-Saint-Jean e che offrirà ai partecipanti uno scenario unico. Una gara splendida che potrà anche essere utilizzata per la rifinitura in vista del nuovissimo 4K Alpine Endurance Trail della Valle d’Aosta, la maratona sulle Alte Vie 1 e 2 di 350 chilometri e 25.000 metri di dislivello. Il Monte Rosa Walser Trail, collocato poco più di un mese prima, potrà rappresentare una vera occasione per misurare la propria condizione in vista del grande appuntamento di settembre (3-9 settembre) che coinvolgerà tutta la comunità valdostana.

Anche nel 2016 verranno riproposti gli altri percorsi. La 50 Km che raggiungerà la quota massima dei 2470 metri del Rifugio Sottile e che avrà un dislivello positivo di 4.600 metri e la 20 Km, con 1.200 metri di dislivello e il passaggio a Rong, Laghetto Gover e Rifugio Alpenzu (1.779 metri). Non bisogna poi dimenticare l’iniziativa rivolta ai diversamente abili. L’organizzazione ha elaborato un percorso di 4.2 chilometri in collaborazione con il Consorzio Gressoney Monterosa e le Associazioni Girotondo, Insieme, Aspert e Special Olympics Valle d’Aosta.

La seconda novità importantissima riguarda la sicurezza e l’utilizzo del GPS. Tutti i trailers iscritti alla 114 Km riceveranno (compreso nel prezzo iscrizione) un dispositivo innovativo che permetterà la comunicazione satellitare bidirezionale. Questo dispositivo permetterà di tracciare la posizione del concorrente ogni 10 minuti. Il Monte Rosa Walser Trail effettuerà un vero e proprio test in vista poi del nuovo 4K Alpine Endurance Trail, gara in cui sarà utilizzato lo stesso identico dispositivo su tutti i trailers in gara. Nel pacco gara gli atleti della 114 km avranno anche un paio di ramponcini in dotazione gratuita.

Cambia anche la logistica dell’evento e la zona di partenza e arrivo. Tutte le gare partiranno e arriveranno a Gressoney-La-Trinité (quota 1.640 metri). La 114 chilometri scatterà sabato 30 luglio alle 5 del mattino, domenica il via della 50 km (ore 6) e della 20 km (ore 11). Tutte le premiazioni si terranno la domenica a partire dalle ore 17. Gli atleti potranno beneficiare all’arrivo di un Open Beer Bar e di un Open Nespresso Bar.

Le iscrizioni alla quarta edizione del Monte Rosa Walser Trail sono già aperte (www.wedosport.net). Fino al 31 marzo la quota per la 114 km è di 105 euro, quella alla 50 km è pari a 54 euro, mentre partecipare alla 20 km e all’Eco Trail costa 27 euro. Successivamente entrerà in vigore il secondo scaglione, con aumenti di 10 euro per l’Endurance, di 5 per la 50 km e di 7 per le altre prove.

Augusto Rollandin, Presidente Associazione Forte di Bard: «Nel mondo del running il Monte Rosa Walser Trail ha saputo in questi tre anni ritagliarsi uno spazio importante andando a valorizzare un territorio straordinario sotto il profilo paesaggistico e culturale. L’avvento della 114 km completa questo cammino di promozione delle comunità valdostane ai piedi del Massiccio del Rosa estendendosi in maniera naturale alla Val d’Ayas. Con questa novità sono state adottate tutte le misure necessarie per garantire le migliori condizioni di sicurezza possibili ai partecipanti».

Alessandro Girod, Sindaco di Gressoney-La-Trinité: «Il nostro Comune sarà il cuore pulsante di questo evento, soprattutto nell’anno in cui nasce la 114 chilometri, gara che di diritto entra tra le più importanti d’Italia e non solo, siamo fieri di tutto questo. Sarà un momento di grande visibilità, il nostro territorio si presta particolarmente bene per questa tipologia di gare, senza dimenticare i panorami incantevoli, con il Monte Rosa in bella vista».

Luigi Chiavenuto, Sindaco di Gressoney-Saint-Jean: «Non avremo partenza e arrivo ma siamo ugualmente soddisfatti di questa iniziativa. È importante avere inserito un percorso ancora più lungo che interessi anche un’altra vallata, a livello internazionale è certamente un passo avanti importante».

Giulio Grosjacques, Sindaco di Brusson: «È un evento di grande interesse, un modo per valorizzare il territorio e la comunità, abbiamo subito sposato questa iniziativa. Ci fa piacere che questa gara attraversi per un lungo tratto il nostro territorio, siamo al fianco degli organizzatori per far sì che la manifestazione abbia i migliori esiti possibili».

Giuseppe Obert, Sindaco di Ayas: «È stata una bella idea, il percorso è molto interessante, così come l’evento che valorizzerà il nostro territorio. Ci sarà un forte impegno da parte dei volontari, ma sarà anche una bella vetrina per farci conoscere in giro. Il passaggio alle Monterosa Terme farà inoltre scoprire questa grande novità».

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Black Friday: occasione strepitosa Venicemarathon!
IO corro e MyMARATHON, i progetti running a misura di donna
Firenze Marathon con oltre 10mila al via. Tutte le info
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli