L’ANIMA SOLIDALE DI MILANO MARATHON

Oltre 3 milioni di Euro raccolti grazie al Charity Program,
il progetto di solidarietà legato all’evento sportivo più veloce in Italia

Iscrizioni aperte sul sito http://milanomarathon.it/it/staffetta/

Presentazione Charity Program in occasione della prossima edizione della Milano Marathon che si svolgerˆ il prossimo 3 aprile, 24 febbraio 2016.  ANSA / MATTEO BAZZI

Presentazione Charity Program in occasione della prossima edizione della Milano Marathon che si svolgerˆ il prossimo 3 aprile, 24 febbraio 2016.
ANSA / MATTEO BAZZI

A poco meno di 40 giorni dalla partenza di Milano Marathon, la competizione sportiva in programma il prossimo 3 aprile nel cuore del capoluogo lombardo, sono state presentate oggi presso la libreria OPEN di Viale Monte Nero le numerose iniziative legate al Charity Program, lo straordinario progetto di fundraising ideato da S.S.D. RCS Active Team – RCS Sport e supportato dalla nota associazione di running solidale Podisti da Marte.

Il Charity Program consente a tutti i partecipanti di correre la Europ Assistance Relay Marathon, gara non competitiva a squadre che affianca la maratona meneghina per il sesto anno consecutivo, in favore di una delle 65 organizzazioni non profit (ONP) partner, aiutandola così a raccogliere fondi da destinare a progetti di solidarietà.
A fare gli onori di casa Andrea Trabuio, Responsabile Mass Events RCS Sport, che ha sottolineato lo straordinario successo dell’iniziativa: “Complessivamente dalla sua nascita nel 2010, il programma ha raccolto oltre 3.000.000 di Euro e ha visto la partecipazione di 340 diversi Charity Partner. Il nostro obiettivo è quello di diffondere un approccio “anglosassone”, coinvolgendo attivamente i partecipanti e le singole non profit in una campagna solidale di cui farsi direttamente portavoce, promotori e sostenitori”. Un progetto cresciuto nel tempo, fino all’eccellente risultato ottenuto nel 2015: con una raccolta fondi quantificata in circa 1 milione di Euro, infatti, Milano Marathon si conferma il più rilevante evento sportivo singolo italiano per attività di fundraising.

Tra le novità più significative del 2016, le iscrizioni alla Relay Marathon potranno essere effettuate solo ed esclusivamente tramite i 65 Charity Partner, in un’ottica di scelta consapevole del progetto solidale da supportare con i propri compagni. Inoltre, per la prima volta nella storia della maratona, i runner che desiderano prendere parte alla staffetta ma non hanno ancora formato una squadra possono costruire il proprio team grazie alla piattaforma dedicata “find a team mate”, online dalla prossima settimana. Il portale è sviluppato in sinergia con adidas – sponsor tecnico della maratona – ed Europ Assistance, title sponsor della Relay Marathon.

Fondamentale per organizzare l’attività di raccolta fondi è il contributo di Rete del Dono, Il più grande portale di crowfunding e personal fundraising in Italia, che nel 2015 ha permesso di raccogliere oltre 300.000 Euro attraverso il sito www.retedeldono.it. “I dati ufficiali raccolti dalla nostra piattaforma nel 2015 dimostrano che le 10 ONP più virtuose hanno totalizzato il 74% della raccolta fondi. Questo dimostra l’efficace gestione del Charity Program attraverso la scelta vincente di coinvolgere un numero chiuso di partner” ha spiegato Valeria Vitali di Rete del Dono.

54b893b8-996a-4a61-b75f-55d77d8ff698

3b420eeb-6d97-4dcc-bd0f-f67529edf8ff

Trabuio ha poi passato la parola a Chiara Bisconti, Assessora allo Sport e Tempo Libero del Comune di Milano, che ha rivolto un sentito ringraziamento a Fabrizio Cosi, anima e fondatore dei Podisti da Marte, scomparso improvvisamente lo scorso ottobre e premiato con l’Ambrogino d’Oro alla memoria: “Vogliamo rendere questa edizione di Milano Marathon una grande festa anche per Fabrizio. La nostra idea è di avvicinare sempre di più i cittadini alla corsa: obiettivo che si sposa in pieno con la filosofia del grande evento sportivo, che negli ultimi anni sta anche acquisendo un carattere internazionale, rivestendo la città di prestigio”.
Giuseppe Cambareri, Presidente dell’associazione di running milanese, ha proseguito: “In qualità di Charity Coordinator, il nostro compito è di supportare tutti i partecipanti con workshop, seminari gratuiti, suggerimenti e consigli. Quest’anno vogliamo che la staffetta solidale sia anche un momento di grande gioia per ricordare Fabrizio, così come avrebbe voluto”. Trabuio ha poi concluso: “Correre per una buona causa, sempre”: il motto che caratterizzava la vita del fondatore dei Podisti da Marte è diventato ormai anche quello di Milano Marathon”.

aca6bad7-891b-4c71-b5e1-9d051dd097c8

Tra  le persone intervenute alla conferenza si segnalano due ospiti speciali. Giusy Versace, nota atleta paralimpica e conduttrice televisiva, ha voluto inviare un videomessaggio con il suo personale incoraggiamento a tutti gli atleti che il prossimo 3 aprile si metteranno in gioco per una buona causa.
Serginho, storico calciatore dell’AC Milan e testimonial di Fondazione Milan, ha raccontato la sfida intrapresa dalla Public Charity rossonera con il progetto Play For Change. “Siamo molto contenti di correre al fianco di RCS Sport e di raccogliere fondi per sostenere il programma grazie al quale tanti ragazzi a rischio possono guardare con rinnovata fiducia a un futuro migliore”.

Per iscriversi alla Europ Assistance, la staffetta solidale di Milano Marathon, tramite uno dei 65 Charity Partner: http://milanomarathon.it/it/staffetta/.

Lascia un commento

Freelifenergy
Il recupero e la regola delle 4 R
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
#pastaparty
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!