ALLA GENSAN GIULIETTA & ROMEO HALF MARATHON 2016 ANCHE IL GIALLISTA GIULIANO PASINI

Runner amatore, scrittore affermato e professionista della comunicazione sempre in viaggio tra Treviso e Milano, Giuliano Pasini sarà uno dei più di 8.500 atleti che domenica 14 febbraio correranno la Mezza Maratona scaligera di San Valentino.

“Verona sarà un importante banco di prova per una maratona che sto preparando, messa in calendario su suggerimento di coach Andrea Toso, che la correrà a sua volta con ambizioni ben diverse dalle mie: io piano, mica perché sono poco allenato, ma per godermi il percorso… Non vedo l’ora di passare attraverso l’Arena!” È con queste parole che il giallista zocchese, ma trevigiano d’adozione, ed amico Giuliano Pasini mi ha comunicato di essersi iscritto alla nona edizione della Gensan Giulietta & Romeo Half Marathon.

Giuliano, dopo aver vinto il concorso Io Scrittore nel 2011 con il romanzo La giustizia dei martiri (ebook), è stato definito la nuova promessa del Giallo italiano: dopo il romanzo d’esordio sono seguiti Venti corpi nella neve (2012), il racconto La storia di Primo e di Terzo in Alzando la terra al sole (2012), Io sono lo straniero (2013) con, special guest, i tatuaggi del sottoscritto, e la sua ultima fatica letteraria, Il fiume ti porta via, del 2015. Ha vinto numerosi premi letterari, come il Mariano Romiti nel 2014, ed è Presidente della giuria tecnica del Premio Letteraio Massarosa dal 2013.

Personaggio principale dei suoi gialli, il commissario Roberto Serra, un personaggio che, quando non indaga su qualche caso, cucina o… corre! “Giuliano, correrai la Mezza di Verona assieme a Serra?”, mi esce spontanea la domanda… “Francamente – risponde con un mezzo sorriso divertito – non ho chiesto a Serra se la correrà: anche lui va troppo forte per me. Il mio obiettivo, invece, é godermi la città e, alla fine, i suoi ristoranti!”

In verità ci svela anche un piccolo segreto, ovvero il suo obiettivo sportivo… ma quello lasciamo che rimanga personale: in fin dei conti, ognuno di noi è solo, in mezzo alla strada, trafitto da un cronometro tiranno… ed arriva subito (non per noi bradirunner) il traguardo… (mi scuso con Quasimodo, Salvatore, ovviamente, non il gobbo di Notre Dame, per la storpiatura del suo capolavoro…)

Matteo Trombacco (discorrendo amabilmente con Giuliano Pasini)

Lascia un commento

Freelifenergy
Il recupero e la regola delle 4 R
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
#pastaparty
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!