BOCLASSIC: GARA PER MISURARSI COI CAMPIONI

LE CLASSIFICHE

foto di Roberto Passerini

Ultima gara dell’anno? Non poteva che essere la BoClassic, classicissima di San Silvestro a Bolzano. Gara semplice ma elettrizzante anche per gli amatori che possono misurarsi sul medesimo percorso della competizione riservata ai top runners. Nelle maratone si corre tutti insieme, qui gli Assoluti fanno gara a sé. 4 giri da 1,250km cadauno, 5km in tutto, tutto nelle vie principali dello shopping bolzanino, centro storico che più centro non si può. 5km da correre forte e senza risparmiarsi, l’ultimo botto dell’anno in pratica. Ben 620 classificati, un successo come non mai, gente di tutte le età e di tutte le velocità, ogni tanto fa anche bene distrarsi per noi amatori dai soliti lunghi, dalla solita mezza maratona. In genere le gare corte vengono riservate alle serate estive, in questo caso arriva nel bel mezzo della stagione invernale, forse un metodo per tanti per tirare una riga e cominciare una nuova preparazione.

Corsa dai battiti forti, tutta da spingere, ma anche corsa applauditissima perchè si calcola che erano almeno 18mila le persone ad applaudire amatori, bambini e campioni. Un record nel record. Piazza Walther ha una atmosfera unica e poi quest’anno si correva in mezzo ai famosi Mercatini di Natale.

Chi ha vinto la ‘nostra’ gara? Poco importerebbe forse ma è giusto per la cronaca citare il promettente bergamasco Ahmed Ouda. E poi? Belle ed altrettanto veloci e popolare le gare giovanili con oltre 200 atleti tra le varie categorie per una grande festa di sport.

E la gara dei ‘grandi’?? Per la prima volta nella storia della BOclassic, entrambi i vincitori sono stati due etiopi che si sono affermati con gare strepitose condotte sin dai primi metri. Tra le donne Netsanet Gudeta, giovane etiope da 67.31 sulla mezza,imprimeva una andatura decisa sfiancando da subito le avversarie con la sola Janet Kisa a tentare di contenere l’azione della etiope. Duello che si protraeva fino all ultimo giro quando la stessa Gudeta prendeva nettamente il largo imponendosi nettamente in 15’57” davanti alla Kisa in 16’02” e ad una opaca Kibiwot in 16’08”.

Ottimo il quinto posto di Margherita Magnani, preceduta da una sorprendente britannica Elinor Kirk vero nome nuovo di giornata. Top10 internazionale ed europeo quello della BOclassic con atlete da 6 nazioni dove al nono posto, tra gli applausi della sua gente si piazzava l’altoatesina Silvia Weissteiner.

Superlativa la prestazione di Tamirat Tola al maschile che, due volte, cambia violentemente ritmo distruggendo facilmente e la concorrenza di tutti. Per Tola inizia quindi un assolo che lo portera’ alla vittoria in un importante e velocissimo 28.28. Il suo vantaggio di 16,7 secondi sul secondo Edris Muktar risulta essere il maggior distacco dal 1988 e per la prima volta alla BOclassic si impone un maratoneta gia’ affermato: solo Stefano Baldini era arrivato vicino a tanto.

Bravo il vincitore dello scorso anno a cogliere l’argento di giornata in 28.44 nonostante una non perfetta condizione ma supportato da un talento straordinario.

Sprint regale per il terzo posto con Imane Merga che, in 28.56, prevale sul fortissimo siepista Birech e su uno Zane Robertson che,in 28.59 ha comunque provato ad infiammare la piazza come lo scorso anno. Mantiene le premesse il britannico Millingtonn che,con un brillante sesto posto si conferma il primo degli europei. Colori azzurri difesi da Said ElOtmani e Ahmed ElMazoury al nono e decimo posto. Anche al maschile top10 internazionale con 6 nazioni rappresentate. Il primo altoatesino? Marcus Ploner in 17esima posizione.

Nuovo viale di arrivo ma successo immutato quello della BOclassic che si arricchisce della magia dei Mercatini di Natale per una nuova formula già vincente. Il prossimo 31 dicembre? So già dove sarò!

TAMIRAT TOLA (vincitore ): La mia condizione oggi proprio come nei giorni migliori,un periodo che mi sento bene e lo dimostra il crono di oggi dopo la vittoria in Spagna.Ero sicuro di me stesso e nessun problema o timore degli avversari.Per me adesso una maratona in primavera e poi un tentativo di qualifica a Rio sui 10000m.

MARGHERITA MAGNANI : Sono soddisfatta della mia prestazione.Come debutto stagionale lo ritengo completamente positivo essendo questa la mia prima gara dopo la preparazione invernale.Fossi stata piu decisa nell ultimo giro,avrei potuto provare ad avvicinare l atleta inglese ma comunque va bene cosi.La prossima gara sara il cross di Edinburgo e poi testa bassa nelle indoor.

ZANE ROBERTSON: Non sono riuscito a reggere lo strappo di Tola perche non al meglio della condizione.A Marzo correro’ la mezza di NewYork dove penso di raggiungere il top della condizione.Correre a Bolzano per la seconda volta mi ha regalato emozioni uniche e ho apprezzato tantissimo gli applausi scroscianti del pubblico.

NETASNET GUDETA: Ho voluto imprimere un ritmo indiavolato per fare selezione e per dimostrare quanto ci tenessi all invito ad una corsa cosi bella come la BOclassic.Aspetto ancora a provare la maratona e per la prossima estate provero’ il minimo olimpico sui 10000m

YEMANE CRIPPA: Che grande gara,sono contento della mia prestazione seppur mi sentissi un poco stanco dopo una lunga stagione per gli europei.Il mio grazie va in primis al tifo bolzanino che mi ha veramente aiutato tanto nel superare i momenti difficili della gara.

EDRIS MUKTAR: Bene cosi.Non pensavo proprio di correre cosi bene dopo quel piccolo infortunio.Una prestazione a Bolzano che mi da tanto morale per la prossima parte di stagione con un occhio rivolto alla pista dove voglio confermarmi ad alti livelli.

ELINOR KIRK: Non pensavo proprio di correre cosi forte.Ho patito all inizio il ritmo folle delle africane ma poi sono riuscita a correre proprio bene a distendermi.La prima volta che corro con cosi tanta gente,una emozione veramente speciale e forte.Che bello tornare a correre in Italia dopo alcune esperienze giovanili di corsainmontagna in Piemonte.

 

Bolzano Passerini2

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre