BOCLASSIC: SI ALZA IL SIPARIO 2015, E IO CI SARO’

BOCLASSIC :SI ALZA IL SIPARIO 2015.LA RIVINCITA MUKTHARMERGA O LA SOPRESA ROBERTSON?

Dove trascorrere il 31 dicembre? Facile la scelta…non può che essere a Bolzano per la mitica BoClassic, la gara coi campioni ma anche la gara degli amatori delle ore 13. Comunque forti e veloci sui 5km. Una gara da fare prima e da vedere poi. E prima? Mercatini di Natale altoatesini. E dopo? Capodanno…festa, birra e felicità. L’ultimo dell’anno sarò quindi a Bolzano. Corsa e campioni, festa e mercatini. Di seguito i favoriti della vigilia e le loro dichiarazioni, il programma orario. Chi è in zona…sa già cosa fare…venire!

Sotto la maestosità del Duomo di Bolzano, a pochi passi da Piazza Walther, e’ stata presentata oggi la 41esima edizione della BOclassic, classica internazionale di San Silvestro sulla distanza di 10 km per gli uomini e 5km per le donne.
Una gara che per l’ennesimo anno è destinata a mostrare la sua unicità a carattere mondiale vantando anche un singolare quanto emozionante passaggio all’interno dei famosi Mercatini di Natale.

Il Presidente Gerhard Warasin ha voluto ricordare le novità logistiche del villaggio BOclassic che si sposta al di fuori di Piazza Walther dando quindi vita ad una situazione completamente nuova ma dallo spirito assolutamente invariato cosi come la quasi totalità del percorso.

BOclassic che, nonostante tutto,rimane un evento che attrae una attenzione crescente anche all’estero.

Sarà grande atletica sin dalle 13 con una gara amatoriale “Ladurner “ dove per l’ennesimo anno si e’ raggiunto numeri impressionanti di partecipazione avvicinandosi ai 700 partecipanti facendo valutare all’organizzazione il sold out.

Gare élite che inizieranno alle 15 con le donne dove la keniana Violah Kibiwot vuole recitare un ruolo da protagonista: “Sto bene, è la mia prima volta a Bolzano ma voglio fare bene. Voglio assolutamente provare il percorso domani per sapere cosa mi aspetta il 31 e ipotizzare una tattica di gara,voglio provare la vittoria in una gara di cui sento solo parlare bene.”
Contro di lei l’etiope Gudeta e la keniana Kisa che vuole fermamente bissare la vittoria dello scorso anno. Per i colori azzurri e’ intervenuta la madrina della BOclassic e atleta di casa Silvia Weissteiner. Per l’altoatesina sensazioni buone in crescendo: “Gli ultimi allenamenti mi hanno dato risposte positive e sono fiduciosa, darò il massimo come sempre.In primavera mi aspetta una maratona ma senza mirare a traguardi ambiziosi,voglio crescere come
maratoneta”. I colori azzurri saranno anche difesi da Margherita Magnani: la mezzofondista romagnola sale a Bolzano piu’ determinata che mai : “Dopo un quinto e un quarto posto alla BOclassic, spero che questa edizione mi dia finalmente il podio e io ce la metterò tutta per centrare questo ambizioso risultato.”
Al maschile sara’ invece la grande rivincita dello scorso anno con l’intero podio presente e pronto e determinato più che mai alla battaglia reale.
Edris Muktar, appena giunto dall’Etiopia, si dice reduce da un piccolo infortunio che lo ha penalizzato ma non nega di sentirsi in recupero e pronto a difendere quella fantastica vittoria del 2014.
Sembrato molto sicuro della sua condizione invece Imane Merga: “Ho corso cinque volte a Bolzano e ho vinto tre volte,voglio il poker senza ombra di dubbio. Sto bene e la mia condizione sta tornando come quella degli anni migliori dopo un periodo buio.Voglio ancora dire la mia e le premesse per un grande anno ci sono,mi sento bene”.

Particolare curioso nel capire la determinazione di Merga come abbia voluto immediatamente fare ricognizione
ai punti nuovi del percorso analizzando dettagliatamente il nuovo viale di arrivo in maniera minuziosa.
Sguardo sornione quello di Zane Robertson: il neozelandese torna a Bolzano dopo la grande sorpresa del terzo posto dello scorso anno: “Un infortunio mi ha penalizzato per parecchi mesi ma adesso sto bene,BOclassic e’ il mio primo test per saggiare la mia condizione e sono fiducioso.Prima di tutto sono contento perche’ la paura dell’infortunio e’ completamente sparita.”.
Il fortissimo siepista Jairus Birech, lo svizzero naturalizzato Abraham Tadesse, la medaglia di bronzo a Londra 2012 Thomas Longosiwa sarannpo gli outsiders di lusso insieme a quel Tamirat Tola, etiope da 2h06 in maratona ,ma apparso in ottime condizioni di forma dopo una prestigiosa vittoria in un cross spagnolo.
Cast di prestigio europeo quello allestito da Gianni Demadonna che vedrà al via anche i temibili inglesi Ross Millington e Tom Lancashire che nei cross inglesi di autunno hanno dominato in terra di OltreManica.

I colori azzurri saranno difesi dal giovane Yemane Crippa,per il neocampione europeo junior di cross sarà la prima gara dopo la vittoria in terra di Francia e dopo una carriera juniores che lo ha visto conquistare piu volte la leadership europea sulle varie specialita’. Siamo fiduciosi che il giovane trentino voglia dimostrare anche in questa occasione il suo immenso talento e proprio da Bolzano prendere lo spunto per una grande stagione al primo anno tra i grandi dimostrando di essere veramente l’astro nascente della corsa italiana.

Come sempre lo spettacolo della BOclassic sara’ trasmesso in diretta televisiva da RAISPORT dalle ore 15 ed e’ assicurato anche il livetweeting seguendo il profilo ufficiale dell’evento @boclassic.

41edizioni che alla BOclassic non si sentono con uno spettacolo sempre rinnovato e in grado di regalare alle migliaia di persone attese emozioni sempre uniche e imparagonabili altrove.

sdr

BOCLASSIC MAN boclassic-2015-official-mediaguide-2-638

BOCLASSIC WOMAN boclassic-2015-official-mediaguide-3-638

BOCLASSIC PROGRAMMA ORARIO boclassic-2015-official-mediaguide-10-638

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE