Sboccia la Treviso Marathon 1.3

“Continuiamo a lavorare, questa è la maratona della provincia di Treviso”, dice Zanetti
Sboccia la Treviso Marathon 1.3: si parte da corso Vittorio Emanuele II a Conegliano
I maratoneti attraverseranno Susegana, S. Lucia, Mareno e S. Vendemiano
La Treviso Marathon 1.3. procede a grandi passi. Nei giorni scorsi, a Conegliano, in quello che sarà il Villaggio Atleti, si è tenuto un incontro dedicato ai volontari. I capisettori degli “angeli dei maratoneti” hanno dunque preso visione del nuovo percorso e della nuova logistica. Un’edizione, quella di domenica 6 marzo 2016, che partirà da Conegliano e arriverà a Conegliano. Ad accogliere i maratoneti Corso Vittorio Emanuele II, con la Scalinata degli Alpini naturale arena del tifo. Oltre a Conegliano saranno attraversati i comuni di Susegana, Santa Lucia di Piave, Mareno di Piave e San Vendemiano. Per tre giorni, da venerdì 4 marzo, la Città del Cima è destinata a trasformarsi in capitale dell’atletica.5730fd11-89ce-4998-91a3-736b29382e0aNUOVO PERCORSO
Dopo la partenza da Corso Vittorio Emanuele II, i maratoneti procederanno verso sud passando di fronte alla storica scuola enologica “Cerletti”. A Susegana, splendido scorcio del Castello di San Salvatore, per poi entrare e attraversare la tenuta Borgoluce. Raggiunto Ponte della Priula il tracciato risale verso Conegliano. Al chilometro 18 l’incontro con gli atleti della Treviso Half Marathon per il tratto di percorso condiviso fra Santa Lucia di Piave e Mareno di Piave. I podisti passeranno poi vicino alla settecentesca Villa Corner Campana e attraverseranno la storica “Cittadella”. L’antica Pista del Sale ora via Ungheresca conclude il tratto comune. In località Ramera i maratoneti proseguiranno fino alla Chiesa dei Santi Lorenzo e Marco di Soffratta. Seguendo il corso del fiume Monticano – ultima linea difensiva dell’Impero austro-ungarico nella Battaglia di Vittorio Veneto – i partecipanti arriveranno a San Vendemiano (dove maratona e mezza maratona si ricongiungeranno), attraverseranno il centro per poi proseguire verso Conegliano fronteggiando Villa Lippomano. L’ultimo tratto nel bellissimo centro storico coneglianese, fra Porta Leone e Contrada Granda fino all’arrivo di fronte alla Chiesa di San Rocco, nel cuore della città che ha dato i natali al famoso pittore Giovanni Battista Cima.

f9197e4e-5055-4ea7-899e-03feacb899d8UNA MARATONA PER TUTTI
Un’altra della novità dell’edizione 2016 sarà la prima Treviso Half Marathon. Il comitato organizzatore guidato dal presidente Lodovico Giustiniani ha infatti deciso di proporre anche la 21,097 km, distanza più volte richiesta dai maratoneti perché più abbordabile anche per chi non riuscirà ad allenarsi in modo adeguato per i 42,195 km. Per l’edizione 1.3 non mancheranno però neanche le conferme. Dopo i successi, in particolare, dell’edizione di quest’anno, torna per il terzo anno la Staffetta 3X14 sullo stesso percorso della maratona e per il secondo anno ci sarà MoohRun, la corsa di 8,5 km organizzata in collaborazione con La Butto In Vacca Running Friends, il gruppo che corre con le maglie pezzate come il manto delle mucche (la partenza sarà a San Vendemiano). Continua anche la collaborazione con il gruppo Alcuni di Treviso (i creatori, tra l’altro, dei cartoni animati I Cuccioli): torna la Maratona dei Cuccioli, camminata di 2 km circa dedicata a bambini e genitori, tutta nel centro di Conegliano. Non mancherà ovviamente neanche la gara dei diversamente abili che gareggeranno, lungo i 42,195 km, con le carrozzine olimpiche.

MARATONA A PASSO DI PODISTA
Il nuovo percorso Conegliano-Conegliano renderà la Treviso Marathon 1.3 davvero a portata di podista. La nuova logistica è stata infatti pensata in modo che il maratoneta possa arrivare nel cuore della città (magari in treno) e girare tutto completamente a piedi. In un raggio di 300 metri i partecipanti troveranno partenza e arrivo, Villaggio Atleti (in piazzale Zoppas – Biscione), l’Expo Run (in piazzale San Martino), Expo Natura (in viale Carducci e piazza Cima) e anche diversi alberghi cittadini.

A chiudere la serata dedicata ai volontari, un amarcord fotografico delle 13 edizioni della maratona trevigiana. Proprio all’origine della maratona ha voluto guardare Aldo Zanetti, consigliere del comitato organizzatore. “Non dobbiamo dimenticare da dove siamo partiti – ha detto – quando è nata la Treviso Marathon è nata come maratona della provincia di Treviso. Nel 2016 sarà Conegliano-Conegliano, ma nei prossimi anni l’obiettivo è toccare altri angoli della provincia e anche di tornare nel capoluogo. Conegliano, sono sicuro, sarà una vera “Perla” e i maratoneti l’apprezzeranno, anche per le sue dimensioni contenute. Da quando metteranno piede in centro, tutti i servizi saranno a qualche centinaio di metri. Anche questo sarà un valore aggiunto”.

fba9072d-0062-40ef-86fd-743b61a4c41c

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE