STEFANO BALDINI E BOCLASSIC: UN RAPPORTO INDELEBILE

Senza titoloInfinita la lista dei campioni che sono passati in questi 40 anni a Bolzano per la BOclassic.Primatisti mondiali,campioni olimpici e mondiali hanno corso su Piazza Walther negli anni ma l’unico nome che tutti ricordiamo rimane quello del re di maratona e medaglia d’oro olimpica ad Atene2004 Stefano Baldini.

Ci troviamo per una piacevole chiaccherata con il campionissimo reggiano per ripercorrere la sua storia di BOclassic che nasce nel lontano 1994 :” Avevo 23 anni quando ho corso per la prima volta a Bolzano,mi stavo affacciando sulla scena internazionale. La mia storia con la BOclassic finisce poi nel 2008 e statisticamente l’ho corsa circa 10volte:quasi tutti gli anni della mia carriera sono venuto a Bolzano quindi,una gara a cui ho sempre tenuto particolarmente tanto per tantissimi motivi e mi fa quindi piacere immenso potervi raccontare la mia esperienza.” apre cosi il reggiano dando limiti temporali alla sua avventura bolzanina.

Anche nel 2004,anno dell’ oro olimpico, Stefano Baldini era a Bolzano nel tripudio generale :”Arrivai secondo nell’anno di Atene,gara memorabile come sempre che sembrava vinta ma l’ucraino Lebid trovo’ proprio negli ultimi metri la zampata finale per cogliere il successo in quella che rimane la sua gara ideale e precedemmo il fortissimo statunitese Ritzeheim.Ricordo ancora il mio crono poco sopra i 28:20 ,un tempo di assoluta importanza sul percorso bolzanino ma Lebid era stato proprio immbattibile.”

Stuzzichiamo poi Baldini sul libro dei ricordi provando a focalizzare attenzione sulla sua edizione preferita e il DT azzurro giovanile non delude neppure su questo aspetto : “1998,avevo appena vinto i campionati europei di maratona,era una giornata freddissima e corsi una prestazione ancora molto buona intorno ai 28:40 in una gara di altissimo livello.Ma per la prima volta ho sentito davvero il calore del pubblico di Bolzano che,il 31 Dicembre , e’ sempre numerosissimo,appassionato e forse proprio quel giorno si e’ innamorato:e infatti proprio da allora ogni volta che sono tornato a Bolzano non mi sentivo semplicemente a casa…di piu’.

Chiediamo al campione azzurro una opinione generale sulla BOclassic ,il salotto buono dell’atletica italiana a San Silvestro :”Beh,atletica italiana ma anche internazionale mi preme sottolineare,se guardiamo albo d’oro e podii solo grandi nomi mondiali. La gara di Bolzano per continuita’ penso sia la migliore in Italia perche’ da tanti anni non manca mai appuntamento con un podio di alto livello; altri eventi hanno avuto vincitori di fama mondiale ma mai cosi continuamente come la BOclassic.

Non esita infine Baldini a promuovere la gara altoatesina a tutti gli atleti master che potranno sfidarsi in anteprima sullo stesso percorso degli elite :”Bolzano ha sempre un ottimo clima di festa e competizione all’ultimo dell anno e perche in poche altre gare potrete prima correre voi stessi e poi godervi cosi da vicino lo spettacolo dei campionissimi internazionali che altrimenti si potrebbe vedere solo in televisione.”

31 Dicembre BOclassic uno spettacolo da non perdere:www.boclassic.it tutte le informazioni per le iscrizioni e ogni curiosita’..vi aspettiamo

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE