EMMA QUAGLIA NEL BROOKS TEAM

IMG_9771-2La maratoneta azzurra domenica ha esordito a Firenze Marathon

con le nuove Brooks Racer St5 e nel 2016 sarà atleta ufficiale del Brooks Team

Genovese, 35 anni, Emma Quaglia domenica 29 novembre ha corso la Firenze Marathon con le sue nuove Brooks Racer St5.  E’ questa la novità dell’ultimo fine settimana, la conferma definitiva che la forte maratoneta azzurra da oggi e per tutto il 2016 correrà con Brooks e farà parte in maniera ufficiale del Brooks Team. Una quadra speciale, oltre 15 atleti di campionissimi di varie discipline sportive tra corsa e triathlon.

Un onore averla nella nostra squadra che annovera al femminile solo grandi campionesse. Alice Gaggi è stata campionessa mondiale di corsa in montagna, Anna Maria Mazzetti ed Alice Betto sono ai vertici assoluti mondiali nel Triathlon e sognano le Olimpiadi 2016, Giovanna Pizzato è tra le più forti stradiste e Federica Proietti è in forte crescita e maratoneta di buon livello.

Emma e Brooks, un binomio che sarà vincente, regalerà grandi emozioni e sarà la conferma definitiva che chi calza Brooks corre davvero forte. Quanto? Tanto, visto che ha un primato personale in maratona di 2h28’15” fatto nel 2012 a Torino e poi nell’estate 2013 ai Campionati Mondiali di Mosca del 2013 si piazzò sesta e poi ancora agli Europei di Zurigo dell’agosto 2014 sempre in maratona fu 14esima in 2h32’45”.

Salvatore Di Trapani Events & Athletes Coordinator di Brooks ha così commentato: “L’arrivo di Emma dimostra l’attenzione crescente di Brooks per gli atleti di alto livello che possono garantirci ottimi risultati e grande visibilità. Il team si arricchisce di una persona dalle grandi doti sia umane che fisiche e siamo sicuri ci regalerà grandi soddisfazioni nei mesi a venire”.

Parleremo tanto di e con Emma Quaglia nei prossimi mesi, della sua professione in ospedale, del suo passato non sempre facilissmo, andremo a scoprire come, dove e con chi si allena e sicuro svelerà a tutti coloro che amano Brooks qualche trucco o consiglio per andare ancora più forte o come semplicemente divertirsi con la corsa e con lo sport.

IMG_0098“Meraviglioso correre con le Brooks da ora in poi, calzature che ho già usato tanto in passato e con le quali mi sono trovata sempre benissimo – ammette Emma – Quindi ritrovarle e riprovare le vecchie sensazioni è stato forte ed emozionante. Sono cambiate e migliorate le tecnologie di ogni singolo modello, ma il feeling è stato subito lo stesso”. Il pensiero di Emma è anche al Brooks Team: “Sono immensamente felice di entrare a far parte della famiglia Brooks che per quel che so è eccezionale. Nello staff sono tutti ragazzi eccezionali e nel Brooks Team ci sono campionissimi. Chi con partecipazioni olimpiche, chi con titoli mondiali ed europei, ognuno nella sua disciplina, dal triathlon alle ultra-maratone, ai deserti o alla corsa in montagna. Ma soprattutto la filosofia Brooks, il Run Happy fa da sempre parte di me e a Firenze credo sia stato confermato ancora una volta”.

EMMA QUAGLIA ALLA FIRENZE MARATHON – Lesordio con Brooks per Emma Quaglia alla Firenze Marathon è andato molto bene. Voleva il podio e il podio ha ottenuto. Con grinta, caparbietà, un pizzico di esperienza. Nessuno le ha regalato niente, ha dovuto lottare dal primo all’ultimo metro. Non sapeva bene cosa avrebbe trovato, a Firenze Emma non aveva mai corso. Tutte a dirle che era difficile, soprattutto la seconda parte, soprattutto gli ultimi 12km. E così è stato. E’ la verità.

Ma alla fine la nuova portacolori del Brooks Team ha portato le sue Brooks Racer St5 in piazza Santa Croce in 2h36’00”, non il suo miglior tempo, lontana dal primato personale, ma domenica contava esserci, contavano le sensazioni e le emozioni, era necessario trovare conferme e tenere sul il morale, la vera benzina delle gambe per i prossimi mesi.

“Ho corso rilassata, senza il cronometro, godendomi il percorso e la città di Firenze e la piacevole battaglia tra avversarie. Soddisfatta del mio 2h36’00” e soprattutto di essere arrivata sul podio che ci tenevo tantissimo. Quando ero quarta ho iniziato a vedere la keniana Jane Moraa Onyangi davanti a me al 38°km, l’ho agganciata e superata al 41°km. Forse era un po’ in crisi, ha reagito e ha provato a starmi dietro ma a quel punto ho davvero dato io un leggero scossone per distanziarla e potermi assicurare la terza posizione. Felicissima, un po’ il freddo mi ha condizionato all’inizio mentre nella seconda parte di gara ho dovuto tener duro perché non è facilissima come gara. Ora vediamo in primavera di fare un grande tempo”.

 

Insieme a lei, davanti a lei, per una parte di gara ha corso anche il fidanzato Luca Campanella, ugualmente forte, anche lui con le Brooks Racer St5, come a dire: Brooks…un affare di famiglia!

 

RUN HAPPY…EMMA!

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE