PAGELLA DELLA SETTIMANA: CHI A PIEDI SCALZI E CHI STA ANCORA CORRENDO 490KM

VOTO 10 – Al più grande di tutti. Fascino incontrollabile, mito intramontabile. Ieri ad Addis Abeba erano in oltre 40mila alla Great Etihopian Run, 10km per gli uomini e 5km per le donne. Una sfilza di campioni lunga così, però gli occhi erano tutti per lui, per il grande Haile e soprattutto gli occhi erano sui suoi piedi. Scalzi nell’ultimo chilometro. Come Abebe Bikila nella maratona olimpica di Roma ’60, come migliaia di altri suoi connazionali usano fare spesso, per povertà ma spesso anche per abitudine. Piedi ingabbiati in calzature super ammortizzate e poco consone a chi da sempre è abituato a macinare chilometri sulle pietre a piedi scalzi come nulla fosse. Il grande Gebre ieri ha scritto un’altra, ennesima, pagina del nostro sport! Non l’ultima. INTRAMONTABILE

VOTO 9 – A Marco Bonfiglio. Chi è costui? Poco noto al grande pubblico, ormai un mito per gli ultramaratoneti italiani. Ormai è assodato, è uno se non il più forte ‘ultra runner estremo’ mondiale. In queste ore sta completando e vincendo la A.S.A., Atene-Sparta-Atene sulla via di Filippide, 490km, partita sabato mattina alle 5 e ancora in corso. Mancano 1ookm circa, è sulla via del ritorno. Instancabile. L’auto al seguito dell’assistenza si è fusa. Lui no. Le gambe girano e continua a correre intervallato da microsonni da 20 minuti. Un portento al grido del suo inno alla vita e alla corsa: #SPINTATOTALE.

VOTO 8 – Alle 6.000 donne in gara ieri alla Corri In Rosa che si è svolta in Veneto. Tutte in Rosa per celebrare le donne e soprattutto porre l’attenzione sul tumore al seno che colpisce tante di esse. Una grande finalità e ancor più una positiva e partecipata risposta. LOTTA DURA

VOTO 7 – A Yeman Crippa vincitore ieri a Hyières in Francia nel cross dove a metà dicembre ci si giocherà il campionato europeo e soprattutto ad una ritrovata Federica Del Buono che finalmente non avverte più dolore al dito del piede che le ha fatto perdere la stagione. Due alfieri azzurri che tra meno di un mese si giocheranno una medaglia prestigiosa europea e che poi ci faranno divertire nei mesi seguenti in altri cross come al Campaccio.

VOTO 6 – Alla UltraK5okm che si è svolta ieri e al suo organizzatore Giancarlo Chittolini che coccola questa comeptizione come fosse una figlia al pari della ‘sorella’ Maratone Terre Verdiane. Ieri uno scenario spettacolare sui colli parmensi con una giornata splendida. Si aggiudicano il titolo italiano della 50km Paolo Battelli in 3h13’56” e Katia Figini in 3h57’53”. TRICOLORI

Haile Gebreselassie

Haile Gebreselassie ph. Great Run

Partenza della Great Ethiopian Run

Partenza della Great Ethiopian Run

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE