GARDA TRENTINO HALF MARATHON: GIOVANNA EPIS SFIDA LE TEDESCHE

GTHM-CS-0001E’ sfida contro la Germania e Andrea Diethers prima l’anno scorso.

Domenica 8 novembre Giovanna Epis sarà al via della Garda Trentino Half Marathon. L’abbiamo incontrata per farci raccontare il suo anno funesto, ma anche per scoprire le tappe di questo suo ultimo scorcio di 2015: nel mirino, saltata la Venicemarathon per infortunio, un’altra maratona a fine novembre. Perfetto, quindi, il percorso mosso della 21k gardesana, definita dall’atleta veneziana “particolarmente allenante”.

Siamo nella settimana clou, siamo nella settimana della 14^ Garda Trentino Half Marathon che aprirà i battenti ufficialmente già venerdì con l’inaugurazione di Expo Sport e poi domenica la grande gara. Anzi, le grandi gare, perché da quest’anno c’è anche la 10km con partenza da Arco di Trento alle 9.15. Sembrava una gara minore, invece è già diventata grande, con centinaia di partecipanti.

Mezza maratona femminile che entra nel vivo con la conferma delle atlete che cercheranno di vincere e perché no anche di battere il primato della corsa di 1h12’54” che appartiene ad Ivana Iozzia firmato nel 2009. Italia che sarà rappresentata da Giovanna Epis, portacolori della Forestale, atleta veneziana classe 1988 che ha un personale sulla distanza di 1h13’02” fatto a Cremona nel 2011. Campionessa italiana di mezza maratona 2010 categoria promesse, ha iniziato a correre seguendo l’esempio del padre. Già più volte maglia azzurra, quest’anno ha corso la Stramilano in 1h15’24”.

Tra le sfidanti in primis la tedesca Andrea Diethers vincitrice dell’ultima edizione della Garda Trentino Half Marathon imponendosi all’esordio in 1h19’19”. Quest’anno ha portato il suo personale a 1h17’06” e ha  esordito in maratona, ad Amburgo, chiudendola in 2h44’38” al 15° posto.

Ancora Germania con Tinka Uphoff, classe 1983, ha un personale di 1h16’59” fatto a Freiburg nel 2014. Quest’anno ha corso la mezza in 1h18’41” a Francoforte e anche lei la maratona in 2h43’50” ad Amburgo.

Arriva dalla Germania anche Christina Van Heukelum, nata nel 1992 e ha da poco portato il suo personale a 1h20’38”, piazzandosi seconda alla mezza di Lipsia dello scorso 11 ottobre.

Più anziana, classe 1963, ma sicuramente tosta, Karsta Parsiegla sempre tedesca con un primato personale di 1h24’31” fatto a Berlino nel 2012. Quest’anno ha corso la maratona di Milano in 2h58’43”, ma il suo personale è di 2h51’47” fatto a Berlino nel 2014.

Ha poco meno di trent’anni l’inglese Felicity Milto che ha anche partecipato ai mondiali di cross a Mombasa piazzandosi al 47° posto, non male per un’atleta europea. Ha un personale sulla distanza di 1h16’29” e  quest’anno ha corso in 1h18’57” vincendo la mezza di Wurzburg, in Germania. Tra fine settembre ed inizio ottobre ha vinto le mezze di Warrington e di Nuremburg.

Sarà una gara combattuta, ancora in campo la tedesca Lena Schmidt classe 1986 che ha un personale di 1h23’16” e quest’anno ha costo la maratona di Monaco in 2.47.55 arrivando sesta.

C’è anche altra Italia grazie a Sarah Aimee L’epee nata nel 1983 con un primato di 1h21’39” fatto qui a Riva del Garda nel 2014 quando arrivò quarta, mentre quest’anno ha corso la distanza in 1.24.23 a Dalmine.

Judit Varga è l’atleta italo-ungherese ,classe 1976, ha un personale sulla distanza di 1h18’09” con il quale due domeniche fa ha vinto la maratonina di Cotignola. Italiana dal 2004, con la nazionale ungherese ha vinto la medaglia di bronzo ai campionati europei indoor 1998 sui 1500metri mentre nel 2004 ha partecipato alle Olimpiadi di Atene sempre nei 1500mt e nel suo palmares ha anche presenze ai mondiali di Siviglia 1999 e Parigi 2003. Ancora oggi è detentrice dei record nazionali ungheresi sugli 800 e 1500 metri.

Ultimo nome di rilievo da segnalare è la tedesca Alexandra Tiegel con 1h24’55” fatto quest’anno all’esordio alla Starkes halbmarathon, potrebbe correre per entrare nella top-five.

EPIS_Giovanna foto di Giancarlo Colombo Fidal[7]INTERVISTA A GIOVANNA EPIS

Prima al Giro Podistico Città di Udine e al Grand Prix del Sebino, terza alla 10 Miglia Internazionale di Bibione: questi i risultati più prestigiosi conseguiti da Giovanna Epis nel 2015. Un anno complicato, questo, per la forte e giovane (Classe ’88) podista veneziana che gareggia con il Gruppo Sportivo della Forestale e che vanta, al suo attivo, due maglie della Nazionale. Un anno iniziato con un infortunio, ma anche un anno completamente dedicato alla preparazione della ‘sua’ Venice Marathon, la 42km di casa. Maratona che, tuttavia, non ha potuto correre, Giovanna, in seguito ad una sosta forzata di due settimane a causa di un infortunio.

Ma non per questo si è persa d’animo: “La mia preparazione 2015 era stata tutta dedicata all’appuntamento veneziano – ci ha raccontato –, ma non ho potuto partecipare: ma non mi sono persa d’animo e l’ho sostituita con un’altra maratona che correrò a fine novembre”.

Come mai hai deciso di correre proprio la Garda Trentino Half Marathon?

Stavo cercando una bella mezza maratona da correre ed ho deciso di partecipare alla Garda Trentino Half Marathon, una gara sempre molto ben partecipata: a dire la verità non conosco né la zona, nella quale non sono mai stata, né il percorso… so solo che sarà una gara mossa, caratterizzata da molti chilometri di saliscendi… Certo, sarebbe stato meglio se fosse stata piatta, filante, ma nessun problema, sarà un percorso ancor più allenante in prospettiva maratona.

Cosa ti aspetti dalla gara? Quale la tua strategia?

Al momento sto bene, quindi ho intenzione di correrla al massimo. La mia intenzione è quella di accodarmi al gruppetto dei primi uomini e di fare la mia gara. Ma, innanzitutto, sono alla ricerca di ‘good sensations’ in ottica maratona. Al momento la Garda Trentino Half Marathon è l’appuntamento più importante al quale parteciperò: fungerà da ‘prova del nove’. Dopo vedrò cosa fare: mi piacerebbe correre anche all’estero, ma per ora non ci voglio pensare. Vedremo.

Hai già ‘studiato sulla carta’ il percorso?

Certo… nella prima parte di gara, dalla partenza al 4° chilometro, cercherò di prendere il ritmo, dato che il percorso sarà piano, mentre dal 5º chilometro, e fino all’11°, ci sarà la parte più muscolare che affronterò con intelligenza, cercando di spendere il meno possibile per poter dare il mio meglio da metà gara in poi (dal 12° al 18° chilometro), dove il percorso, su pista ciclabile, diventerà molto più scorrevole. Cercherò di non pensare agli ultimi 3km di saliscendi e di concentrarmi solo sulle mie sensazioni…

ANCORA APERTE LE ISCRIZIONI – Registrazioni quindi ancora aperte a tutte le competizioni, con la mezza maratona agonistica e fitwalking  che al momento è nella fascia di prezzo da 33,00 per l’acquisto del pettorale, mentre invece è 18 euro per chi volesse partecipare alla 10km. Prorogata la terza fase delle quote di Iscrizioni, iniziata il 12 Ottobre fino a martedì 3 novembre. Maggiori informazioni a questo link

I PERCORSI – La giornata dell’8 Novembre 2015 vedrà al suo interno tre differenti gare: la Half Marathon da 21,097km, la 10Km e la 21Km Fit Walking. Ciascuna delle gare ha dei regolamenti, tipologie di iscrizioni e requisiti di partecipazioni propri.. Per informazioni:http://www.trentinoeventi.it

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE