DOMENICA AL VIA LA CASTELFALFI PARADISE RUN®…e GOLF “Sport complementari, il binomio è possibile”

Paradise Run Logo def[3]Domenica al via la 1a Castelfalfi Paradise Run ®, eco-corsa in semi-autosufficienza su percorso collinare e boschivo caratterizzata da due differenti percorsi – uno di 23 chilometri ed 800 metri di dislivello ed uno di 9 chilometri con 300 metri di dislivello. Verrà celebrata l’unione tra questi due sport unici, il podismo ed il golf. In occasione dell’eco-corsa, infatti, il Golf Club Castelfalfi ha organizzato una giornata di ‘porte aperte’ per concedere a tutti i podisti di cimentarsi nella pratica di uno sport unico ed elegante, rilassante e divertente. Viceversa, anche i golfisti, deposte nella sacca le mazze e parcheggiate le Golf car, potranno cimentarsi in una gara podistica, scegliendo la distanza più adatta alla propria preparazione. E, alla fine delle gare, per tutti i partecipanti verrà allestito non un ‘semplice’ pasta party, bensì un vero e proprio pranzo a base di prodotti enogastronomici locali

RUNNING & GOLF: BINOMIO POSSIBILE, parola di PIETRO SALVAGNO – Parrebbero due sport agli antipodi, golf e podismo, il primo basato sulla lentezza che prevede la precisione di ogni colpo, il secondo fondato sulla resistenza e la velocità necessari alla sfida contro il cronometro… eppure entrambi sono accomunati dall’ambiente nel quale vengono praticati, ossia la natura. Complementari, per certi versi, golf e podismo: se la corsa funge da allenamento fisico per il golfista, il golf consente al podista di rilassare corpo e mente gareggiando in uno modo differente. E per chi ritenesse il golf un ‘non-sport’, sappiate che un’ora della sua pratica comporta un consumo calorico superiore a quello della pratica di altri ‘veri-sport’ come trekking, tiro con l’arco, ballo o baseball.

Ben vengano, quindi, eventi come la Castelfalfi Paradise Run, evento sportivo nato con l’intento di fungere da trait d’union tra podismo e golf. Ne abbiamo parlato con Pietro Salvagno, Senior Accountant Technital Italia Spa che oltre ad aver macinato centinaia di chilometri sull’asfalto, ha calpestato i campi da golf di mezzo mondo…

Pietro, golf e podismo parrebbero due attività sportive molto differenti, cosa ne pensi tu, che sei sia golfista che runner?

Confermo… il golf è uno sport molto tecnico, il running fisico.

Cosa vuol dire giocare a golf? Ovvero quali le sensazioni che provi mentre giochi?

Dopo aver passato circa sei, otto mesi a tirare palline al campo pratica, dopo aver superato l’esame delle regole e dopo aver ottenuto l’handicap… finalmente arrivi sul campo da gioco… 18 buche immerse nel verde con sali-scendi, stagni, laghetti, tranquillità e pace finché giochi tra amici… quando cominci a fare le gare cambia tutto e la competizione purtroppo rovina il tutto.

Mentre correre…una mezza maratona?

La mezza maratona è una corsa alla portata di tutti, non servono allenamenti particolari o preparazioni specifiche… sicuramente la sensazione dell’ultimo chilometro con l’adrenalina che sale è unica, la competizione minima (nel mio caso almeno) ed in generale conosci sempre persone interessanti.

Quali i punti in comune?

Ritengo che entrambi richiedano allenamento continuo e che ogni tanto servano lezioni con un allenatore. Allenamenti fisici, tecnici e, soprattutto, mentali; nel golf devi allenarti a stare tranquillo, rilassato e ad eseguire sempre il medesimo colpo; nella corsa, dove non arriva il fisico arriva la testa… quando la testa ti abbandona è finita.

Corsa e golf possono essere considerati sport complementari?

Rory Mc Ilroy e Tiger Woods, probabilmente, vivendo di sport corrono per avere una preparazione tecnico-fisica completa, ma non è il mio caso. Sicuramente, praticando entrambi gli sport a livello amatoriale, posso dire che le corsette mattutine domenicali mancano nel golf… a meno che non andiamo in Irlanda, dove i campi per la maggior parte sono pubblici e gratuiti. La corsa è più economica, nel golf tra sacca, bastoni, palline, abbigliamento, lezioni e fee per giocare occorrono non meno di 1.000 euro. Le due cose sono complementari!

 

RITIRO PETTORALE E PACCO GARA – Iscrizioni possibili fino alle ore 24 di oggi venerdì 23 ottobre, le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno presso la Piscina di Castelfalfi dalle 07:00 alle 08:30 di domenica 25 ottobre, mentre la partenza sarà domenica 25 ottobre alle 9. All’interno degli impianti sportivi di Castelfalfi funzioneranno dei locali adibiti a spogliatoio e deposito borse.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre