DOMENICA AL VIA LA CASTELFALFI PARADISE RUN®…e GOLF “Sport complementari, il binomio è possibile”

Paradise Run Logo def[3]Domenica al via la 1a Castelfalfi Paradise Run ®, eco-corsa in semi-autosufficienza su percorso collinare e boschivo caratterizzata da due differenti percorsi – uno di 23 chilometri ed 800 metri di dislivello ed uno di 9 chilometri con 300 metri di dislivello. Verrà celebrata l’unione tra questi due sport unici, il podismo ed il golf. In occasione dell’eco-corsa, infatti, il Golf Club Castelfalfi ha organizzato una giornata di ‘porte aperte’ per concedere a tutti i podisti di cimentarsi nella pratica di uno sport unico ed elegante, rilassante e divertente. Viceversa, anche i golfisti, deposte nella sacca le mazze e parcheggiate le Golf car, potranno cimentarsi in una gara podistica, scegliendo la distanza più adatta alla propria preparazione. E, alla fine delle gare, per tutti i partecipanti verrà allestito non un ‘semplice’ pasta party, bensì un vero e proprio pranzo a base di prodotti enogastronomici locali

RUNNING & GOLF: BINOMIO POSSIBILE, parola di PIETRO SALVAGNO – Parrebbero due sport agli antipodi, golf e podismo, il primo basato sulla lentezza che prevede la precisione di ogni colpo, il secondo fondato sulla resistenza e la velocità necessari alla sfida contro il cronometro… eppure entrambi sono accomunati dall’ambiente nel quale vengono praticati, ossia la natura. Complementari, per certi versi, golf e podismo: se la corsa funge da allenamento fisico per il golfista, il golf consente al podista di rilassare corpo e mente gareggiando in uno modo differente. E per chi ritenesse il golf un ‘non-sport’, sappiate che un’ora della sua pratica comporta un consumo calorico superiore a quello della pratica di altri ‘veri-sport’ come trekking, tiro con l’arco, ballo o baseball.

Ben vengano, quindi, eventi come la Castelfalfi Paradise Run, evento sportivo nato con l’intento di fungere da trait d’union tra podismo e golf. Ne abbiamo parlato con Pietro Salvagno, Senior Accountant Technital Italia Spa che oltre ad aver macinato centinaia di chilometri sull’asfalto, ha calpestato i campi da golf di mezzo mondo…

Pietro, golf e podismo parrebbero due attività sportive molto differenti, cosa ne pensi tu, che sei sia golfista che runner?

Confermo… il golf è uno sport molto tecnico, il running fisico.

Cosa vuol dire giocare a golf? Ovvero quali le sensazioni che provi mentre giochi?

Dopo aver passato circa sei, otto mesi a tirare palline al campo pratica, dopo aver superato l’esame delle regole e dopo aver ottenuto l’handicap… finalmente arrivi sul campo da gioco… 18 buche immerse nel verde con sali-scendi, stagni, laghetti, tranquillità e pace finché giochi tra amici… quando cominci a fare le gare cambia tutto e la competizione purtroppo rovina il tutto.

Mentre correre…una mezza maratona?

La mezza maratona è una corsa alla portata di tutti, non servono allenamenti particolari o preparazioni specifiche… sicuramente la sensazione dell’ultimo chilometro con l’adrenalina che sale è unica, la competizione minima (nel mio caso almeno) ed in generale conosci sempre persone interessanti.

Quali i punti in comune?

Ritengo che entrambi richiedano allenamento continuo e che ogni tanto servano lezioni con un allenatore. Allenamenti fisici, tecnici e, soprattutto, mentali; nel golf devi allenarti a stare tranquillo, rilassato e ad eseguire sempre il medesimo colpo; nella corsa, dove non arriva il fisico arriva la testa… quando la testa ti abbandona è finita.

Corsa e golf possono essere considerati sport complementari?

Rory Mc Ilroy e Tiger Woods, probabilmente, vivendo di sport corrono per avere una preparazione tecnico-fisica completa, ma non è il mio caso. Sicuramente, praticando entrambi gli sport a livello amatoriale, posso dire che le corsette mattutine domenicali mancano nel golf… a meno che non andiamo in Irlanda, dove i campi per la maggior parte sono pubblici e gratuiti. La corsa è più economica, nel golf tra sacca, bastoni, palline, abbigliamento, lezioni e fee per giocare occorrono non meno di 1.000 euro. Le due cose sono complementari!

 

RITIRO PETTORALE E PACCO GARA – Iscrizioni possibili fino alle ore 24 di oggi venerdì 23 ottobre, le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno presso la Piscina di Castelfalfi dalle 07:00 alle 08:30 di domenica 25 ottobre, mentre la partenza sarà domenica 25 ottobre alle 9. All’interno degli impianti sportivi di Castelfalfi funzioneranno dei locali adibiti a spogliatoio e deposito borse.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Monte Rosa Walser Trail 2018. – Numeri e livello per un edizione sempre più internazionale
22 Settembre, nasce il Trieste Urban Trail
Convocati gli azzurri per i mondiali 100km. Però manca…
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali