23^a Edizione della Maratona di Losanna: partecipanti e favoriti

lausanne-marathon-logo

 

Con i suoi 14.650 concorrenti iscritti (14.635 nel 2014), la Maratona di Losanna 2015 continua ad essere una delle principali gare svizzere. Il numero di iscritti per la maratona è in aumento (1472). I numeri per la mezza maratona (5192) e 10 km (6164) sono circa gli stessi. Grande incremento per gli eventi a piedi (934). Africani e Svizzeri saranno lì e hanno gli occhi puntati sul podio.

MARATONA MASCHILE

Il vincitore di quest’anno dovrebbe essere africano, o più precisamente etiope in base ai tempi di ingresso presi in considerazione. Detto ciò, quattro atleti spiccano: Birhanu Mekonnen (02:15:41, record personale fissato a Nagpur, in India nel 2010), Mitiku Alemi (2,14), Muleta Nena (2,15) e Yeshigeta Tamiru (2 : 16), quest’ultimo ha conseguito un tempo di 2:10:31 lo scorso anno in India. La Svizzera spera in Pierre Fournier da Sainte-Croix (2:30) e Stéphane Heiniger da Cuarny (2,32).

MARATONA FEMMINILE

La gara femminile promette bene e di essere vicini, con un intervallo di migliori tempi tra 2:39-02:57. Un occhio dovrebbe quindi essere tenuto su tre Ethiopi: Alemaz Tilahun-Gebre (02:39), Ayantu Kumela (02:43) e Urge Diro con un miglior tempo di 02:45. A meno che non si verifica un incidente, saranno sul podio. Si dovrà pagare per mantenere un occhio, o entrambi, sulla croata Marija Vrajic (02:48) e sulla ceca Tereza Zuzankova (2: 55’08).

Non bisogna dimenticare i corridori svizzeri Sandra Annen-Lamard e Laurence Yerly in corsa per un posto d’onore. Il primo ha vinto l’evento nel 2005 e l’atleta Cernier 3° lo scorso anno. A differenza della Zuzankova, entrambe sanno il percorso a memoria.

21e-Lausanne-Marathon-2013-01

MEZZA MARATONA MASCHILE

Dopo aver eseguito la 10 km, Tesfaye Eticha, sette volte vincitore della Maratona di Losanna, inizierà la mezza maratona. Il suo tempo di riferimento: 01:07. Con l’etiope Dadi Fikru, il cittadino svizzero (dal 2011) avrà il suo bel da fare. Attenzione anche per Zouhair Oumoussa, che vive a Losanna e ha già eseguito il percorso in 01:05 e ha raggiunto il tempo 1:04:56 nella 20 km di Losanna di quest’anno, Alemayedu Wodajo (1: 06’9, 2 ° nel Morat-Friburgo 2012) e marocchina Jamal Anter, che ha già eseguito in 01:04.

E se keniano Daniel Kiptum (un sordomuto), che conosce bene il paese – nel 2010, ha corso in 1: 02-1: 03) – e Jonathan Raya (17 ° nel Morat-Friburgo quest’anno in un momento di 59 : 57) hanno reso tutti d’accordo? Un concorrente degno di nota è Pierre Morath, allenatore, storico e regista. Il suo tempo è 1:06.

MEZZA MARATONA FEMMINILE

Mezza maratona femminile sarà anche emozionante. Laura Hrebec (4 ° in Morat-Friburgo all’inizio di ottobre a 1:02:51) sarà contro Helen Bekele che, come Tesfaye Eticha, vorrà stuzzicare il suo appetito eseguendo la 10 km la mattina stessa. Nella mezza maratona, l’etiope ha un miglior tempo di 1:11:27, ottenuto quest’anno a Paderborn in Germania.

10KM MASCHILE

Dopo aver recuperato dai suoi problemi di salute – problemi agli occhi – Tesfaye Eticha dovrebbe avere un podio in questo evento. Il suo avversario principale sarà etiope Seyoum Gosa e il suo connazionale Nesero Kadi. Ma saranno tutti a guardare fuori il keniano Bernard Mateka, che ha recentemente condotto una 10 km a Tubinga (Germania) in 28:54, l’eritreo Tesfaye Felfele (30 minuti) e il marocchino Mohammed Boulama.

10KM FEMMINILE

Il grande favorito nella “piccola gara” sarà il keniano Jane Muia, che ha un tempo record di 33:16. Il Morat-Friburgo nel 2010 e la 20 km a Losanna nel 2009 e nel 2010, il suo record parla da sé. Helen Bekele, che si butta giù per la mezza maratona solo in seguito, è naturalmente un’altra da guardare.

L’ungherese da Corsier, Tenke Zoltani (35:38), dovrebbe salire sul podio. Messine Aster-Bacha (in origine canadese, ma ora vive a Losanna), ha un miglior tempo di 33 minuti ed è ben conosciuta in Svizzera, non andrà fino al bordo del lago, a svolgere un ruolo secondario. Tenete d’occhio anche l’etiope Bayush Eshtuu con un miglior tempo di 36 minuti. Corridori svizzeri Livia Burri (35:30) e Delia Sclabas (35 minuti) non dovrebbero disturbare la tranquillità africana.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni