A CREMONA L’INCONTRO INTERNAZIONALE JUNIORES E UNDER 23 DI CORSA SU STRADA

19-10-2014-XIII°-Maratonina-di-Cremona-38Per la prima volta, il servizio pacer per chi vuole correre un determinato tempo.

Poi la lepre per lanciare i professionisti – la speranza degli organizzatori è il nuovo record del percorso.

E, ancora, il coinvolgimento di tre scuole locali a supporto operativo – l’Istituto Alberghiero Einaudi, il Liceo Linguistico Manin e l’Istituto Professionale APC. E anche ARTE, Scuola Milanese dei Massaggi presente con cinque lettini e quattordici studenti a disposizione degli atleti.

O il braccialetto rosa di ARCO – Associazione Ricerca in Campo Oncologico, per la sensibilizzazione della prevenzione del cancro al seno.

Sono molte le novità e le eccellenze della Mezza Maratona Città di Cremona al via domenica 18 ottobre.

Ma, quest’anno, il fiore all’occhiello della mezza cremonese è l’Incontro Internazionale Juniores e Under 23 di corsa su strada. 10km con partenza alle 9:30, ma dal chilometro 11,0957, che vedranno impegnate l’eccellenza italiana e francese delle due categorie; 10km che, ancora una volta, testimoniano l’impegno degli organizzatori a favore delle giovani leve del fondo e del mezzofondo azzurro – e non solo. “Devo ammettere che non era nei nostri piani ospitare un evento nell’evento”, spiega Michel Solzi, Presidente dell’ASD Cremona Runners, “ma quando Stefano Baldini ci ha contattato per chiedere la nostra disponibilità, abbiamo subito accettato con entusiasmo. Abbiamo dovuto rivedere gli aspetti organizzativi; ma siamo una squadra flessibile, competente e pronta a nuove sfide; ero certo che ci saremmo adoperati al meglio.”

Ma Cremona e la sua Maratonina non sono nuovi a manifestazioni simili. “Cremona è stata scelta per qualità organizzativa e ospitalità già testate nel 2013 quando abbiamo fatto il precedente incontro con la Francia e la Svizzera”, interviene Stefano Baldini. Allora ben tre delle quattro vittorie furono appannaggio degli azzurri: Michele Palamini primo sui 21k tra gli Under 23 – 1:05’44” il suo crono; Italo Quazzola (31’22”) e Sveva Fascetti (33’21”) nella 10k categoria Juniores.

“E quest’anno questa gara è perfetta nella programmazione verso gli Europei di Cross di dicembre in Francia, dove mi aspetto squadre pronte a dare battaglia”, conclude il Direttore Tecnico Giovanile Fidal.

Sedici gli atleti selezionati per questo appuntamento.

La squadra maschile Under 23 schiera Nadir Cavagna/Atletica Valle Brembana, quarto ai Mondiali di corsa in montagna svoltosi lo scorso anno in Toscana. Con lui Nekagenet Crippa/Trieste Atletica, quest’anno campione mondiale di corsa in montagna. Terzo importante uomo, Omar Guerniche del CS San Rocchino, salito sul gradino più alto del podio ai Mondiali Juniores di Eugene 2014. E, per chiudere, il portacolori dell’Atletica Casone Noceto Mattia Scalas che vanta un 30’44” sui 10k strada siglato quest’anno a Torino.

Alessandro Giacobazzi, Alessandro Patrucco, Giulio Perpetuo e Pietro Riva sono i quattro alfieri della squadra azzurra Juniores.

Alessandro Giacobazzi, tesserato per La Fratellanza 1974, vanta il titolo italiano juniores di mezza maratona anno 2014 – Verona, 1:09’04”. Il portacolori dell’Atletica Piemonte, Alessandro Patrucco, ha un personale di 32’17” siglato alla 10k di Trecastagni lo scorso 12 settembre. Si è conquistato un posto in squadra ai Mondiali di Eugene – sua seconda esperienza in una manifestazione di questo tipo, Giulio Perpetuo della Trieste Atletica. Milita invece tra le fila dell’Atletica Alba il neocampione europeo dei 10.000mt Pietro Riva che si dice “contento di onorare la gara e di vestire ancora una volta la maglia azzurra. Mi auguro di fare bene in questa competizione che, per me, arriva in una fase intermedia nella mia preparazione dei cross.” Gli fa eco Alessandro Petrone, suo allenatore: “Pietro sta bene e ha raggiunto una consapevolezza di sé propria di un ragazzo maturo. Non gli pesa fare sacrifici, e sa benissimo che a Cremona non sarà una passeggiata. Ma è pronto, determinato e preparato, tre caratteristiche che non gli fanno mai lasciare niente al caso; non per niente il suo modello nello sport è Daniele Meucci.”

Al femminile, la squadra Under 23 schiera Francesca Cocchi. L’atleta della Calcestruzzi Corradini Excelsior ha già preso parte ad una esperienza simile: sempre a Cremona, nel 2013, si è infatti aggiudicata il bronzo nella mezza maratona. Costanza Martinetti, portabandiera dell’Atletica Libertas ARCS Perugia, proprio quest’anno ha conquistato il titolo italiano juniores sui 5.000mt (16’55″64). Milita nelle fila della Tirreno Atletica Civitavecchia Isabella Papa, prima classificata nella categoria Promesse al Cross di Ariccia. Quarto elemento, Christine Santi/C.S. Esercito, neocampionessa italiana 10k su strada.

Anna Busatto apre le porte della squadra femminile Juniores. Insieme alla campionessa italiana dei 10.000mt, due portacolori del CUS Pro Patria Milano: Nicole Svetlana Reina, detentrice di 16 titoli italiani nonché neocampionessa italiana juniores di mezza maratona; e Maria Cristina Roscalla, vicecampionessa italiana di mezza maratona proprio dietro alla Reina. A completare il quartetto,Valentina Turone dell’Atletica Virtus Acireale che quest’anno a Telese ha siglato il PB sui 10k strada – 39’04”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO