Alla Kilometro Verticale Chiavenna conferma di Bernard Dematteis, la prima volta di Antonella Confortola

AntonellaConfortola_KM VERTICALECHIAVENNA11_sportdimontagna.comLagünc nel segno di Bernard Dematteis e Antonella Confortola. Nessun primato cronometrico, ma ennesimo successo organizzativo per gli Amici Madonna della Neve che sono riusciti a presentare ai nastri di partenza 213 runner. Mai così tanti alla super classica di sola salita disegnata ai confini tra Italia e Svizzera. Resa ancora più bella da uno splendido sole, la 16ª edizione è partita con il solito cast stellare. Complice la formula a cronometro, in zona traguardo è stata suspance dall’inizio alla fine. Classifica alla mano, il vicecampione del mondo ha vinto in 33’27” portando i colori sociali del Corrintime sul gradino più alto del podio. Piazza d’onore per un altro fuoriclasse prestato temporaneamente alla corsa in montagna: lo scialpinista del Cs Esercito Michele Boscacci. Per lui ottimo crono di 32’57”. A completare un podio tutto azzurro, orobico del Gs Orobie Alex Baldaccini -33’05”-. Al femminile, la forestale Antonella Confortola è riuscita a vincere il suo primo Kilometro Verticale di Chiavenna in  39’39”. Seconda piazza per l’altra azzurra in forze alla Recastello Samantha Galassi – 40’34”- e bronzo di giornata sulle spalle della Rumena della Valetudo Denisa Dragomir – 41’15”-.

 

SERATA MOUNTAIN RUNNING & SOLIDARIETA’:

Non solo gara a Chiavenna, ma anche promozione del territorio, dei valori sportivi che lo sport sa trasmettere e solidarietà. Messa in archivio la serata di venerdì con autorità locali e alcuni ragazzi del mountain running italian team , andata in scena nella suggestiva location di Palazzo Vertemate, sabato pomeriggio è stata la volta delle 367 maglie rosa che hanno invaso il centro storico di Chiavenna. Spazio alla solidarietà con la camminata “una corsa con i campioni”, promossa in collaborazione con l’associazione Gianluigi Nonini e Donne in Rosa. A loro favore sono stati raccolti fondi per la ricerca sul cancro al seno.

 

DOMENICA MATTINA, ATTACCO AL RECORD:

Ad alzare il sipario sulla 16ª edizione della gara dei record una madrina d’eccezione come Valentina Belotti. Mamma da pochi, pochissimi mesi, la campionessa camuna che su questo tracciato vantala migliore prestazione cronometrica mondiale sul km verticale, ha nuovamente indossato il pettorale ed ha omaggiato con la propria partecipazione i suoi numerosissimi tifosi chiavennaschi. Per lei un eccellente 5° posto finale alle spalle dell’iridata 2013 di corsa in montagna Alice Gaggi. A seguire, a scadenza di 30” uno dall’altro è stata la volta degli altri eroi di giornata che si sono  sfidati su quegli infiniti 3.298m da correre con il cuore in gola, con start posto ai 352mslm della chiesa di Loreto e arrivo ai1352mslm di Lagünc. Obiettivo dichiarato, dopo il nuovo record di presenze, provare a limare ulteriormente le best performance mondiali di Bernard De Matteis (30’27”) e Valentina Belotti (37’42”).  Le performance cronometriche, al termine di una stagione infinita e con le gambe che cominciano ad accusare la stanchezza non si sono avvicinate ai primati mondiali, ma sono state comunque di altissimo livello. Da ricordare che il Kilometro di Chiavenna era gemellato con il camuno Piz Tri Vertikal di Malonno che lo scorso maggio assegnò i tricolori di specialità. Classifiche alla mano, a spuntarla in questa classifica di combinata sono stati il piemontese Bernard Dematteis e la toscana Samantha Galassi.

KM VERTICALECHIAVENNA08_sportdimontagna.com

DICHIARAZIONI POST GARA

Bernard Dematteis: «Sono felice di essere qui e soprattutto sono felice di essere tornato al successo dopo due anni. A Chiavenna mi sento a casa. Quella di Nicola Del Curto non è solo una gara, ma una vera e propria festa della corsa in montagna. Qui ogni atleta si sente a casa e viene tifato come un campione. Lunga vita alla Chiavenna Lagünc».


Antonella Confortola: «
Ci tenevo a fare bene  e a chiudere in bellezza una buona stagione. Questo tracciato mi piace anche se per attitudine provo sempre a correre e non riesco a camminare le parti più dure. Il cronometro mi soddisfa e soprattutto so che spuntarla con questo livello oggi non era per nulla facile».

Paolo Germanetto, tecnico squadra azzurra corsa in montagna: «Lo spettacolo offerto oggi dai campioni impegnati nel Km Verticale che unisce Chiavenna a Lagünc penso sia il giusto premio all’impegno e alla passione con cui Nicola Del Curto e il suo staff da sempre organizzano questo evento. Una passerella importante per i migliori azzurri e non solo, la gara giusta per salutare il ritorno alle competizioni di una campionessa come Valentina Belotti che può regalare ancora belle soddisfazioni a se stessa e alla corsa in montagna italiana».

Nicola Del Curto, responsabile comitato organizzatore: «Inutile negarlo, siamo soddisfatti per l’esito positivo di questa 16ª edizione. Abbiamo avuto numeri e livello. La gara odierna è stata la degna conclusione di una tre giorni di sport e solidarietà che ormai ha fatto breccia nel cuore dei chiavennaschi. Non mi resta che ringraziare, enti e istituzioni locali, atleti e volontari per il buon esito dell’evento. L’invito è rinnovato al 2016. 2016 che ci vedrà proporre anche una bella new entry un prova di trail running da 30km ad inizio primavera che andrà a toccare le zone più belle ai confini tra Valchiavenna e Bregaglia».

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SPORTWAY LAGO MAGGIORE MARATHON: ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
CMP TRAIL: SI CORRE L’8 OTTOBRE!
TAGLIA, RITIRA LA MEDAGLIA E FA FINTA DI NULLA: VI DICO PERCHE’ HO RAGIONE IO
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO