DOMINIO KENIANO NELLA MARATONINA CITTA’ DI AREZZO

Doppietta tutta keniana con i successi di Paul Sugut e Ruth Chebitok

Una Maratonina Città di Arezzo di assoluto valore tecnico e organizzativo quella svoltasi nella mattinata di domenica nel pieno centro storico della città aretina, quasi 1800 gli iscritti (1546 i classificati) ad una mezza che proponeva anche il Campionato Italiano Master e i campionati italiani dei Medici e dei Consulenti del Lavoro. Ai partecipanti dell’evento sui 21km si sono aggiunti altri 1600 partecipanti alla camminata non competitiva, una spettacolo al quale si è aggiunto una incredibile partecipazione di pubblico in tutta la parte centrale del centro storico di Arezzo. Sotto l’aspetto tecnico la gara è stata dominata dagli atleti keniani con i successi di Paul Kipchumba Sugut con il secondo tempo di sempre nella maratonina aretina tra gli uomini e di Ruth Chebitok tra le donne, entrambi con il loro nuovo primato personale. La gara maschile si è risolta solo nel finale con una lunga volata dove Sugut ha prevalso per un solo secondo su Rodgers Maiyo atleta 19novenne del Team Arduini all’esordio sui 21 km e prima gara in Europa, terzo Andrew Mang’ata anche dello stesso team manager di Maiyo. Una valanga di africani ai primi posti primi italiani l’italo-burundiano Joachim Nshimirimana (17°), Giovanni Auciello (18°) e Giammarco Buttazzo (21°) tutti e tre dell’Atl. Casone Noceto. Tra le donne netto dominio di Ruth Chebitok sin dall’avvio della gara, alle sue spalle duelli per le posizioni di rincalzo dove ha colto il secondo posto come la domenica prima a Telese Terme la ruandese Claudette Mukasakindi, quinta assoluta e prima italiana la piemontese Giorgia Morano (Cus To) e sesta la sempreverde Gloria Marconi che ha messo sulle spalle l’ennesimo titolo italiano ovvero quello Master per la sua fascia d’età concludendo con un ancora ottimo 1.17’44”. Titoli Master di società alla Cambiaso Risso di Genova per gli uomini e all’Atletica Aviano per le donne.

Ordine d’arrivo Uomini: 1° Sugut (Ken) 1.01’ 55”, 2° Maiyo (Ken) 1.01’56”, 3° Mang’ata (Ken) 1.02’11”, 4° Meli (Ken) 1.02’12”, 5° Kisorio (Ken) 1.02’57”, 6° Zain (Mar) 1.03’21”,7° Boufars (Mar) 1.03’26”, 8° Kanda (Ken) 1.03’56”, 17° Nshimirimana 1.07’23”, 18° Auciello 1.07’23”, 21° Buttazzo 1.08’15”. Donne: 1^ Chebitok (Ken) 1.12’57”, 2^ Mukasakindi (Rwa) 1.13’53”, 3^ Chelangat (Uga) 1.14’37”, 4^ Chemutai (Uga) 1.14’47”, 5^ Morano 1.17’13”, 6^ Marconi 1.17’44”, 7^ Zaccagni 1.19’43”, 8^ Ferru 1.20’23”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
1100 “Eroi della Huawei Venicemarathon” già iscritti per l’edizione 2019
Firenze Marathon 2018: Scopri la maglia ufficiale
VOLKSWAGEN VERONAMARATHON TUTTA KENIANA, PERO’ TRA LE DONNE…
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks NightLife: la linea di abbigliamento running per farsi notare, dalla testa ai piedi
Prepararsi all’allenamento invernale con la collezione Breath Thermo di Mizuno
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile