Silvia Weissteiner regina della Turin Marathon 2015

Senza-titolo-1-1200x356Il keniano Saekwo vince tra gli uomini

Silvia Weissteiner (GS Forestale) è la regina di una Turin Marathon 2015 baciata dal sole. L’atleta di Vipiteno, al suo esordio sui 42km e 195 metri taglia per prima il traguardo di Piazza Castello lasciandosi alle spalle Fatna Maraoui(Esercito), raggiunta e superata intorno al 40mo km. Per Weissteiner il tempo al traguardo è di 2h32:35, un discreto riscontro cronometrico in termini assoluti.“A 36 anni è bello provare qualcosa di nuovo come correre una maratona – le dichiarazioni a caldo dell’altoatesina -. Sono contenta del tempo perché mi ero posta come obiettivo di correre sotto le 2h:35.00. L’esordio sulla distanza lo giudico più che positivo anche nella gestione della gara: sono partita con calma per cercare poi di venire su nel finale, cosa che sono riuscita a fare concludendo con un buono split e riuscendo anche a superare Fatna, che è stata un po’ il mio punto di riferimento durante tutta la gara, nel finale e poi ad andarle via. Nel mio futuro sicuramente ci saranno altre maratone in primavera pur senza abbandonare la pista.”

Sorriso dolce amaro per la Maraoui, arrivata stremata al traguardo con un crono finale di 2h33:15.. Partita in testa, il successo è sfumato a 2 soli km dal traguardo. “Quando Silvia mi ha raggiunto ho provato a reagire e a cercare di stare con lei ma non sono riuscita. Nella parte finale sono andata in crisi e non sono stata in grado di rispondere come avrei voluto. Però sono contenta di essere arrivata alla fine: questa era la terza volta che correvo qui a Torino ma non ero mai riuscita a tagliare il traguardo!”.

Completa il podio femminile l’etiope Abera Fisseha Tarikua (ASD GiannoneRunning Circuit) con 2h51:01.

Parla keniano invece la gara maschile con il successo di Alex Saekwo davanti al connazionale Robert Gititu. 2h15:29 il tempo del vincitore contro le 2h20:48 del secondo classificato, arrivato barcollante sul traguardo. Saekwo, alla seconda vittoria in Italia dopo aver vinto a Verona lo scorso anno, è stato autore di una gara solitaria sempre al comando: staccato Gititu dopo appena 2km, ha accumulato minuti su minuti di distacco dal connazionale, ed ha portato a termine la sua fatica senza cedimenti e senza lasciare spazio a possibili recuperi alle sue spalle. Terzo posto per il marocchino Tarik Bamaarouf con una storia molto particolare: tesserato per Turin Marathon, Bamaarouf è stato uno dei volontari dell’organizzazione per cui ha lavorato sino al giorno prima della corsa sistemando transenne lungo il percorso.

Primo degli italiani l’altoatesino Markus Ploner (ASV Sterzing Volksbank), quarto con 2h27:25.

Oltre 1200 gli atleti che hanno preso il via alla Turin Marathon 2015 Gran Premio La Stampa cui si sommano il fiume di partecipanti alla Stratorino (10km) e i piccoli protagonisti della Junior Marathon. Prevista la flessione del numero dei partecipanti alla maratona, come già annunciato dagli stessi organizzatori, per lo spostamento di data (da metà novembre al 4 ottobre): modifica del calendario funzionale all’edizione 2016 in cui la Maratona di Torino sarà campionato mondiale militare. L’appuntamento quindi è per il prossimo anno per un’edizione iridata.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre