LA STRALUGANO 2016: SI SPOSTA IN PRIMAVERA…

La decima edizione della StraLugano, l’ultima autunnale vista la novita’ del 2016 che trasferira’ l’evento nel weekend del 21-22 maggio, ha fatto registrare ancora una volta il tutto esaurito e ha fatto il pieno di consensi. Lugano sabato 26 e domenica 27 settembre è infatti stata la capitale del podismo europeo con le numerose iniziative che hanno animato la cittadina ticinese: dai tre percorsi della domenica mattina alla KidsRun del pomeriggio, senza dimenticare le seguitissime Handbike e Fluorun che hanno illuminato il sabato notte del lungolago.

Stralugano-2016-Save-the-dateGrande successo doveva essere e grande successo è stato. La decima edizione della StraLugano, l’ultima autunnale visto lo spostamento che porterà l’evento del 2016 nel weekend del 21-22 maggio, ha fatto registrare quel tutto esaurito che tutti, partecipanti, organizzatori e istituzioni locali, si aspettavano. Sono stati più di 4.500, infatti, gli atleti che tra sabato 26 e domenica 27 si sono posizionati dietro alla linea di partenza delle varie iniziative ideate per questa speciale edizione 2015.

Il clou è stato rappresentato senza dubbio dalle corse della domenica mattina con i tre percorsi studiati e messi in sicurezza dagli organizzatori: quello da 30 km per i più preparati e coraggiosi, quello da 10 km snodato tra le bellezze del centro storico di Lugano e quello riservato alla Staffetta Relay 3×10 km.

A vincere la 30 km “Panoramic”, la categoria al “top” di questa manifestazione sostenuta dal main sponsor Migros e dal Dicastero Sport della Città di Lugano, è stato il 28enne keniano Abraham Kipkemoi Yano che ha portato a termine l’intero percorso nel tempo totale di 1h32’59”4; il precedente record di 1h30’04”, segnato nel 2013 dall’etiope Abraham Tadesse è rimasto imbattuto. Il secondo gradino del podio è andato all’etiope Belachew Kifle Gebresilassie, giunto al traguardo con un ritardo di 6”5, mentre il terzo e il quarto posto sono andati ad altri due keniani: terzo è arrivato infatti il vincitore della StraLugano 2014 Edwin Kipkorir, quarto si è classificato Robert Kipkoech Kirui.

Nella classifica femminile si è imposta l’italiana Anna Incerti, già vincitrice della medaglia d’oro alla mezza maratona dei Giochi del Mediterraneo nel 2009 a Pescara e dell’oro nella maratona agli Europei di Barcellona di cinque anni fa. La 35enne palermitana ha trionfato con un tempo di 1h45’14”5, segnando il record del tracciato attuale e precedendo di 19”2 la etiope Diro Urge e di 54”5 la keniana Caroline Cherono.

Stralugano podio maschile

Stralugano podio maschile

Grandissimo spettacolo anche nella 10 km “City”, il cui tracciato è stato omologato ufficialmente per la prima volta da Swiss Athletics, dove il keniano Thomas James Lokomwa si è imposto nella classifica maschile frantumando pure il record assoluto. Il 27enne ha infatti concluso in 28’37”8, abbassando di quasi 2 minuti il miglior tempo di un anno fa (30’29”0 di Abraham Eshak) e staccando tutti gli inseguitori di circa 3 minuti. Il secondo posto è andato all’italiano Alessandro Turroni, che ha bissato il risultato 2014, mentre l’etiope Eticha Tesfaye ha concluso sul terzo gradino del podio.

Il Kenya ha trionfato pure tra le donne, grazie alla vittoria di Viola Jelagat (32’56”9) che ha preceduto nell’ordine le ticinesi Evelyne Dietschi e Stefania Barloggio-Lupatini di Cugnasco.

La StraLugano 2015, però, non è stata solo quella ammirata nei tre percorsi già citati. La StraLugano 2015 è stata anche caratterizzata dal grande successo della Fluorun che ha illuminato il sabato notte del lungolago e dalla seguitissima Staffetta Relay 3X10 km, a cui hanno preso parte ben 144 equipaggi. Il Solvay Blue Team ha confermato la vittoria del 2014 con gli stessi atleti, ossia Maurizio di Pietro, Gabriele Astorino e Alex Zulian, che hanno chiuso con il tempo di 1h45’01”7. L’affermazione in campo femminile è andata all’ASRC Corner Banca 2, formata da Rosalba Rossi Vassalli, Karin Lüthi e da Teresa Cammarata, 11esima all’arrivo con un tempo complessivo di 2h20’31”6, mentre nella graduatoria mista ha vinto il team Number One di Cinzia Pertusini e Nathalie e Roger Lengert (13esimo assoluto in 2h22’33”0).

Grande partecipazione anche nelle altre due iniziative ideate per questa decima edizione della StraLugano. Nella gara di sabato delle Handbike (il “2° GP Insubrico”, con 32 concorrenti alla partenza) la vittoria in ambito maschile se l’è conquistata l’italiano Giordano Tomasoni, che ha sopravanzato Paolo Cecchetto e Athos Libanore. Tra le donne la migliore è stata Carole Rigonalli di Mönchaltorf (ZH), che ha preceduto al traguardo l’italiana Roberta Amedeo.

Erano 515, invece, i giovani atleti (tutti sotto i 16 anni) che hanno colorato per 700 metri le vie del lungolago e del centro di Lugano nel pomeriggio di domenica con la riuscitissima KidsRun.

Archiviato un altro grande successo, l’ennesimo, la macchina organizzativa guidata da Vanni Merzari non ha nessuna intenzione di fermarsi: per il 2016, come detto, l’undicesima edizione della StraLugano sarà anticipata in primavera, nel weekend del 21-22 maggio.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE