UTILITA’ DI FRUTTA E VERDUTA PER GLI SPORTIVI LA FRUTTA PER GLI SPORTIVI

frutta-frescaLa frutta é, per gli sportivi, un’incredibile risorsa che non dovrebbe mai mancare in tavola. E’ importante ricordare che, grazie alla GDO (grande distribuzione organizzata), siamo abituati a consumare ciò che desideriamo in ogni momento nell’anno. Questo ha, però, portato a dimenticare la stagionalità della frutta e degli ortaggi, un dato troppo spesso trascurato sebbene molto utile perché la frutta fresca di stagione contiene nutrienti in quantità sensibilmente maggiore rispetto a quella conservata per lungo tempo in celle frigorifere. Quindi la parola d’ordine è cercare il più possibile di scegliere la “Frutta di Stagione” per ogni periodo dell’anno che sia ideale per apportare le giuste quantità di nutrienti utili al nostro organismo per funzionare al meglio.

I nutrienti della frutta

Tutti gli sportivi sanno che, per praticare sport in modo efficiente, è necessario introdurre molta acqua durante la giornata, soprattutto durante le stagioni calde e quando ci si sottopone a sedute di allenamento intense. Non tutti riflettono, però, sul fatto che l’acqua non si beve solamente, ma può anche essere introdotta con gli alimenti e che, proprio la frutta, è una delle principali fonti di acqua della nostra alimentazione. Grazie alla significativa quantità d’acqua che la compone, la frutta é certamente uno degli alimenti più dissetanti a nostra disposizione, quindi è preferibile consumarla in grandi dosi giornaliere per apportare il giusto contenuto di acqua utile a far funzionare al meglio organismo.

Il fruttosio (o zucchero della frutta) è l’altra componente principale, presente in quantità variabili in base al tipo di frutta e al grado di maturazione, ed è un nutriente estremamente utile sia per gli sportivi che per i diabetici, ovvero quei soggetti che hanno patologie legate al metabolismo dei carboidrati. Il fruttosio, essendo insulino-indipendente, a differenza degli altri zuccheri non incide sulla glicemia ematica, risultando quindi molto efficiente anche come “benzina” da assumere prima o durante la competizione. Non è quindi un caso se gli integratori energetici (idrosalini e non) contengono spesso questo tipo di carboidrato. Ovvio che come anche per tutti gli altri nutrientri utili al nostro organismo per funzionare al meglio bisogna sempre fare attenzione alla quantità di Fruttusio e quindi di frutta che mangiano in un’unica soluzione , che sia come frutta fresca o come prodotto di integrazione.

Altri nutrienti da non trascurare sono sicuramente le vitamine A e C, che assicurano un’efficace azione antiossidante (da non trascurare per gli sportivi, soggetti a stress radicalico molto elevato) e i sali minerali (Fosforo, Calcio, Magnesio, Ferro e Iodio abbondano), seppur in quantità variabili, in tutti i frutti e non possono mancare in una dieta sana ed equilibrata.

La frutta per lo sportivo

Alla luce di quanto abbiamo visto, la frutta non può mai mancare dalla dieta di uno sportivo. Può essere mangiata alla fine dei pasti principali, come spuntino di metà mattina o pomeriggio, anche sotto forma di frullati o spremute che possono essere utilizzate anche come substrato per sciogliere, prima o dopo l’attività, integratori energetici in polvere specificamente studiati per lo sportivo. Vista la ricchezza di nutrienti della frutta, lo Staff di Ricerca & Sviluppo EthicSport ha studiato SportFruit®, una gelatina di vera frutta arricchita con minerali utili all’attività sportiva, un energetico efficace, utile e pratico, che può essere consumato come razione pre-gara o come alimento energetico durante lo sforzo quando questo è particolarmente prolungato. Come per tutti gli integratori è preferibile sempre utilizzarlo e provarlo durante la preparazione atletica e allenamenti specifici , prima di poterlo utilizzare in gara, tutto ciò per abituare organismo a utilizzarlo al meglio !

LE VERDURE PER GLI SPORTIVI

PrimaSezVerdureAcqua, Vitamine, Minerali e Carboidrati: questi sono i nutrienti che le verdure di stagione ci regalano ogni giorno. Proprio per questo sono considerate dalla moderna dietologia, insieme alla frutta, la struttura portante della corretta alimentazione. Forniscono infatti energia (sebbene in piccola quantità, 4-6 g carboidrati ogni 100 grammi), acqua, minerali e la più ampia gamma di vitamine, necessarie come antiossidanti o come cofattori metabolici utili perle molteplici attività fisiologiche del nostro organismo. La Verdura a differenza dei Carboidrati semplici e complessi, ha un Indice Glicemico Basso per tale motivo sono raccomandati per evitare picchi glicemici e problematiche riguardanti all’accumulo di grasso corporeo e perdite di energie durante l’arco della giornata. La presenza delle fibre fa si che la Verdura diventi un alimento molto utile al nostro organismo che apporta sostanze nutritive, le giuste calorie senza creare come detto innalzamenti repentini di Glicemia, proprio per la presenza della fibre che rallentano assorbimento dei carboidrati.

Come per la frutta, anche per la verdura è fondamentale variare il più possibile la tipologia di insalata ed ortaggi che consumiamo durante i nostri pasti, per garantirci la presenza dei giusti quantitativi di tutti i nutrienti utili, ma anche di rispettarne la naturale stagionalità. Solo così saremo certi che ogni contorno sarà ricco di minerali e vitamine come ci aspettiamo che sia. L’insalata é il più tipico dei contorni sulle nostra tavole: costituita dal 95% (o più) di acqua, garantisce un’importante fonte di liquidi.

Il suo apporto energetico é piuttosto ridotto (comunque inferiore alle 20kcal per 100 grammi), essendo molto basso il contenuto di macro-nutrienti (Carboidrati, proteine e lipidi), ma è molto elevata la quantità di fibre, soprattutto cellulosa, pectine e lignine.
L’importanza delle fibre è spesso sottovalutata: sebbene non diano energia, sono sostanze indigeribili fondamentali sia per garantire la regolarità della funzione intestinale, sia per favorire la sensazione di sazietà durante il pasto e sia per abbassare come detto Indice Glicemico. E’ da tener presente che il consumo della Verdura prima di una gara potrebbe creare dei disagi di gonfiore intestinale e pesantezza , quindi anche per il suo utilizzo prima di una competizione è giusto sperimentarlo durante la preparazione  e allenamenti specifici, eventualmente diminuendo il quantitativo e il modo di cottura o di utilizzo in generale!

Quindi riepilogando possiamo affermare che la Frutta e la Verdura sono molto utili per il nostro organismo e soprattutto per gli sportivi che durante l’attività fisica consumano molte energie, sostanze nutritive e producono elevate quantità di radicali liberi che possono essere combattuti da una massiccio incremento di Frutta e Verdura che contengono sostanze antiossidanti. Oltre al fatto che l’organismo di uno sportivo è quasi sempre in acidosi, soprattutto dopo l’allenamento, quindi l’utilizzo di frutta e verdura permette all’organismo di “alcalinizzare” l’ambiente interno dando opportunità di recuperare prima le fatiche e di potersi allenare al meglio. Come sempre il successo sta nella via di mezzo e nel mettere in pratica le indicazioni menzionati negli articoli, ognuno deve testare alimento, quantità, frequenza , e gusto per capire quale possa essere l’efficace utilizzo di Frutta e Verdura!

Buon Corsa !

runningzenslide0_948_307[23]

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE