La Sportiva Mountain Running Cup pronta al gran finale

image001Un finale da record per la quarta edizione del prestigioso circuito La Sportiva Mountain running Cup 2015 che, domenica, si appresta a chiudere una memorabile quarta edizione con una International Rosetta SkyRace da record.

A due giorni dalla chiusura ufficiale delle iscrizioni, presso la segreteria dello Sport Race Valtellina sono infatti già oltre 350 i “corridori del cielo” che hanno confermato la loro presenza alla super classica della Valgerola. Una super classica che si presenterà alla 9ª edizione con  un nuovissimo tracciato, ancora più bello, aereo e spettacolare.  

«Sarà una strepitosa cavalcata a fil di cielo di 22km e 400m di sviluppo con  1740m di salita e altrettanti di discesa – ha esordito Massimo Zugnoni del comitato organizzatore -. Avremo molte gare nella gara con campioni che punteranno ai traguardi volanti dell’Alpe Tagliate – Pizzo dei Galli e al successo di giornata. Altri daranno il tutto per tutto per spuntarla in classifica di circuito. Il popolo delle sky guarderà invece la classifica di categoria, o semplicemente cercherà di battere il compagno di allenamento. Per noi sarà la prima esperienza all’interno di un circuito che ci vede al fianco di grandi eventi come Trentapassi Skyrace, ResegUp, Stava Mountain race e Giir di Mont, per questo stiamo dando il massimo perché tutto vada per il verso giusto. Per chi non riuscirà a essere sul percorso gara, avremo anche la diretta televisiva con Tele Sondrio News (canali 172  e 692 HD del digitale terrestre) e in streaming sul sito radiotsn.tv».

Dando uno sguardo a una starting list in continua evoluzione, i favoriti dei pronostici sono i vincitori della passata edizione Ionut Alin Zinca e Denisa Dragomir. Probabile, ma tutt’altro che scontata una nuova doppietta rumena. Sfogliando la lista partenti, il team Valetudo del presidente Giorgio Pesenti schiererà anche lo svizzero Pascal Egli già terzo alla Dolomites Skyrace e l’altro funambolico rumeno Gyorgy Szabolcs. Tra i pretendenti al podio o a una posizione di alta classifica troviamo anche lo svizzero del Team Salomon Micha Steiner, il La Sportiva Michele Tavernaro, e i crazy boy Gil Pintarelli, Mattia Gianola.

Al femminile la leader di circuito Denisa Dragomir dovrà invece guardarsi le spalle dalla compagna di team Debora Cardone e dalla valtellinese del Team Crazy Raffaella Rossi. Per ora in forse, sempre in casa Crazy Idea, la neo vincitrice del Kima Trail Running Elisa Sortini ferma ai box dopo la brutta caduta rimediata sui tecnici sentieri della val di Mello.

Programma alla mano la gara partirà domenica mattina alle ore 9 dal polifunzionale di rasura. Un’ora più tardi sarà la volta della competizione disegnata tra le vie del paese e riservata alle giovani promesse. Al termine della gara, sempre al quartiere generale del polifunzionale, seguiranno pranzo e premiazioni.

IL PERCORSO IN PILLOLE:

Dopo lo start, i runner saliranno verso i maggenghi dei Ronchi e della Corte dove l’omonimo rifugio sarà sede del primo posto di ristoro. Lasciatisi alle spalle le Tagliate di Mezzo, con una decisa svolta a destra, imboccheranno la strada silvopastorale e il successivo sentiero per raggiungere lo splendido alpeggio dell’Alpe Tagliata. Dopo questo tratto piuttosto pianeggiante, si comincia a salire verso lo storico alpeggio della Piazza, dove si produce il formaggio Bitto.  Superata la casera dell’Alpe Piazza e raggiunta la dorsale, si prosegue alla volta del bivacco della Piazza, situato in uno splendido pianoro con tanto di pozza, per poi salire verso il Pizzo dei Galli. Questo tratto offre una panoramica ineguagliabile sulla Bassa Valtellina, dove la sagoma imponente del Monte Legnone fa da autentico baluardo. Sul Pizzo dei Galli, quota mt.2217, è situato il Gran Premio della montagna. Si prosegue verso il Pizzo Olano scendendo però dalla bocchetta posta prima dell’ascesa al pizzo stesso. Discesa impegnativa fino alla baita della Cima, situata nella parte alta del bellissimo alpeggio di Olano, per continuare per un lungo tratto su un divertente saliscendi che sbuca all’Alpe Culino, altro alpeggio storico di produzione del formaggio Bitto, da dove ci si inerpica fino alla Cima Rosetta a quota mt. 2142. Da qui, passando il lago di Culino, la Casera di Combanina si ridiscende verso Il Bar Bianco, l’abitato di Mellarolo e quindi il traguardo di Rasura.

Per maggiori informazioni & iscrizioni: www.sportracevaltellina.it 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
STELVIO MARATHON SOGNA IN GRANDE PERCORSO GIÀ SEGNALATO E TESTABILE!
DOMENICA 29 OTTOBRE C’E’ LA MEZZA MARATONA D’ITALIA A IMOLA
BRESCIA ART MARATHON 2018: 31 OTTOBRE…ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE