Moletto e Cravello vincono il quarto Vertikal 2000 di Morgex

Oltre 200 concorrenti al via; il 30 agosto il Gran Paradiso Trail

Sono stati oltre 200 i concorrenti che hanno sfidato il maltempo e si sono diretti lungo il sentiero che porta al Bivacco Pascal per la quarta edizione del Vertikal 2000, gara valida come quarta prova del circuito Défi Vertical. Le precipitazioni della notte e le previsioni meteo per la tarda mattinata hanno però costretto gli organizzatori a rivedere il percorso. Sono stati tagliati 1.000 metri di dislivello con l’arrivo volante posto poco sopra La Villottaz. Una decisione inevitabile (e azzeccata per l’assenza di pioggia durante la gara) che è stata accolta positivamente da tutti i partecipanti.

Una gara sprint, con partenza a tutta dalla piazza centrale di Morgex, che ha incoronato il cuneese di Limone Piemonte Marco Moletto. Il portacolori della Podistica Val Vermenagna – La Sportiva ha completato il tracciato in 39’50”, precedendo il valdostano della Polisportiva Mont Avic Dennis Brunod (40’28”). Terzo gradino del podio per Giovanni Bosio (GS des Amis) in 43’02”, con quarto Joseph Crossfield (44’54”) e quinto Andrea Patrucco (Atletica Monterosa) in 45’22”.

image

Al femminile Gloriana Pellissier non è riuscita a bissare il successo della Courmayeur Mont Blanc SkyRace. Questa volta, a salire sul primo gradino del podio, è stata la piemontese Barbara Cravello, seconda di un nulla sabato scorso a Punta Helbronner. L’atleta del Saint Nicolas Skyrun ha chiuso in 49’22”, lasciando in seconda piazza Raffaella Miravalle (Atletica Monterosa) in 50’11” e al terzo posto l’alpina Gloriana Pellissier (50’50”). Quarta Christiane Nex della Calvesi (51’17”) e quinta Patrizia Pensa (Team Tecnica; 54’31”).

A livello individuale, tra le Seniores prima Helen Blatter (57° assoluta), nelle Veterane 1 vittoria di Ilaria Iemmi(94°), nei Seniores di Henri Grosjacques (6°), nei Veterani 1 di Marco Bethaz (10°) e nei Veterani 2 di Tullio Ballarino (75°).

«Ancora una volta tutto lo staff ha reagito in maniera fantastica – dice Mimmo Domenighini -. Abbiamo rivisto il percorso in pochissimo tempo ed è tutto filato liscio. Un bel successo e ancora una volta una bella gara, corsa in sicurezza, questa è un aspetto primario. Oggi abbiamo fissato anche il record sui 1.000 metri di dislivello».

«Oggi sono partita più tranquilla perché sui 1.000 metri di D+ tengo meglio – ha detto Cravello -. Sono contenta di questa vittoria. Non mi aspettavo questo risultato, sapevo però di poter lottare per il podio. È stato un bel testa a testa tra me, Miravalle e Pellissier».

«Avevo già corso 3 anni fa e oggi sono tornato a Morgex per fare un buon tempo – dice il vincitore della gara maschile -. Poi abbiamo corso su un tracciato dimezzato ma è andata bene così. Non conoscevo la mia condizione perché sono reduce dalla Red Bull K3. Sono rimasto un po’ con Brunod poi ho proseguito con il mio ritmo e l’ho staccato».

Il Tour Trail della Valle d’Aosta ritorna domenica 30 agosto con il Gran Paradiso Trail, quinta delle sei prove del circuito.

 

Informazioni: www.tourtrailvda.com

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli