Punta Helbronner incorona gli alpini Reichegger e Pellissier

Grande successo per il primo Courmayeur Mont Blanc SkyRace 

Undici chilometri, oltre 2.200 metri di dislivello fino ai 3.466 metri di Punta Helbronner. Una gara senza respiro, con passaggi tecnici, unici e il Monte Bianco in bella vista ad attendere i concorrenti. La prima edizione della X-Bionic Courmayeur Mont Blanc SkyRace è stata un successo. Sono stati oltre 300 gli atleti che alle 8 di questa mattina hanno lasciato Piazza Brocherel di Courmayeur, sede di partenza dell’evento organizzato dalla Trail Mountain.REICHEGGER Manfred

La gara è stata dominata dagli atleti del Centro Sportivo Esercito. Al maschile successo dell’alpino altoatesinoManfred Reichegger (1h 43’53”) che ha preceduto il lombardo del Cse Daniel Antonioli giunto sulla terrazza panoramica in 1h 49’02”. La terza posizione è invece andata a un rimontante Dennis Brunod della Polisportiva Mont Avic (1h 50’50”). Quarto posto per Nadir Maguet (Team La Sportiva; 1h 52’38”) e quinto per il franceseCyril Cointre (WAA; 2h 00’10”). Nei primi chilometri è subito andato via un gruppetto, poi sotto al Pavillon, nel tratto difficile, Reichegger ha iniziato a forzare il ritmo staccando la concorrenza e tagliando in solitaria il traguardo.

PELLISSIER - REICHEGGER

Sfida avvincente al femminile con Gloriana Pellissier e Barbara Cravello che hanno lottato fino all’ultimo gradino. Alla fine l’ha spuntata l’atleta del Centro Sportivo Esercito – apparsa in ottima forma – dopo aver fatto un vero e proprio sprint sulle scale finali. Ha chiuso in 2h 14’23” lasciandosi alle spalle la Cravello in 2h 14’31”. Terzo posto per Christiane Nex in 2h 23’58”, brava a risalire dalla quinta posizione. Quarto e quinto posto per Patrizia Pensa del Team Tecnica (2h 26’47”) e Lisa Borzani (Atletica Chirignago) in 2h 33’10”.

«È stata una grande fatica ma allo stesso tempo sono davvero contento di questa gara – ha detto Manfred Reichegger -. Questi tracciati mi piacciono molto, nei primi chilometri sono stato lì con i primi poi ho incrementato il mio vantaggio. È stata una bella emozione vedere tutte queste persone, anche se quando gareggi pensi ad altro».

Gloriana Pellissier: «È stata una grandissima vittoria, questa mattina ci credevo – ha detto -. Fin dall’inizio sapevo di poter fare bene, ho cercato questo successo fino alla fine. La condizione c’era e all’ultimo ho fatto l’allungo vincente. In queste gare capisci che oltre all’allenamento è molto importante anche la testa».

Lorenzo Domaine, organizzatore dell’evento insieme a Massimo Domaine e Gigi Riz: «Abbiamo trovato una giornata splendida – ha detto -. Il pubblico, gli atleti e tutta Courmayeur hanno risposto in maniera incredibile, non ce lo aspettavamo. È stato il nostro primo evento, abbiamo raccolto diverse opinioni che ci serviranno per allestire la prossima edizione».

Informazioni: www.tourtrailvda.com

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
VOLKSWAGEN VERONAMARATHON TUTTA KENIANA, PERO’ TRA LE DONNE…
Riparte il Cross per Tutti, al via l’8° edizione il 13 gennaio
Daniela De Stefano è Campionessa Italiana 100km Fidal: conferma arrivata
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks NightLife: la linea di abbigliamento running per farsi notare, dalla testa ai piedi
Prepararsi all’allenamento invernale con la collezione Breath Thermo di Mizuno
Brooks lancia i modelli Levitate 2, Bedlam e Ricochet, dotati di intersuola con tecnologia DNA AMP
#pastaparty
Carolina Chisalé, vincitrice Salomon Running 2017 a #pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile