121KM domani il via a Bolzano la Südtirol Ultra Skyrace

I 410 partecipanti, provenienti da 20 differenti Nazioni, possono finalmente sfidare il sentiero Hufeisentour nella Alpi Sarentine. Domani, venerdì 24 luglio, alle ore 22, scatterà in Piazza Walther la terza edizione della Südtirol Ultra Skyrace, corsa estrema di montagna caratterizzata da un percorso di 121 km (7554 m di dislivello complessivo), da completare in un tempo limite di 40 ore. La manifestazione propone anche un tracciato più breve: 68 km per un dislivello complessivo di 4260 metri. La partenza della Südtirol Ultra Skyrace „short“ è prevista sabato 25 luglio, alle ore 7 sui Prati del Talvera.
Start_Area_Waltherplatz_23_07_2015[4]

Al via della terza edizione di questa corsa estrema in montagna lungo l’alta via Hufeisentour nella Alpi Sarentine ci sono alcuni „big“ della disciplina. In campo maschile, con molta probabilità, ci sarà una sfida tra il campione in carica, Alexander Rabensteiner (Chiusa), e il russo Mikhail Mamleev, che da alcuni anni è però residente in Alto Adige (Meltina). Rabensteiner detiene anche il record di tracciato della Südtirol Ultra Skyrace. L’anno scorso ha impiegato 18:36.59 ore per completare i 121 km con 7554 metri di dislivello. Il tedesco Stephan Hugenschmidt a pochi giorni dal via ha invece dovuto alzare bandiera bianca. Un problema muscolare lo ha costretto di rinunciare alla Südtirol Ultra Skyrace. In campo femminile sarà caccia ad Annemarie Gross (Merano). Anche lei ha vinto – come Rabensteiner – le prime due edizioni della corsa in montagna più estrema in Alto Adige. Il suo primato è di 22:14.30 ore.

La Südtirol Ultra Skyrace „short“ l’anno scorso è stata vinta da Josef Blasbichler di Verdines. Anche lui ha un forte concorrente da temere. Si tratta del friulano Fulvio Dapit, che ora però è residente a Racines. Nella gara femminile si era imposta la polacca Anna Figura, che quest’anno però ha rinunciato alla gara altoatesina. Tra le favorite alla vittoria c’è la trentina Lorenza Bortoluzzi e la seconda classificata nel 2014, Annelise Felderer di Sarentino.Rabensteiner_Alexander_in_Aktion_23_07_2015[6]

Il comitato organizzatore, sostenuto dai partner Sportler, Dynafit e l’Azienda di Soggiorno e Turismo Bolzano, e gli oltre 450 volontari di 13 associazioni diverse, sono pronti per la sfida. Josef Günther Mair, il presidente del comitato organizzatore, si augura che la manifestazione abbia una cornice di pubblico adeguata, non solo a Bolzano, ma anche lungo il tracciato che si snoda per le montagne della Val Sarentino. “Venerdì la partenza di piazza Walther è un evento in tutto e per tutto, ma anche seguire da vicino gli atleti lungo il sentiero Hufeisentour è un’esperienza davvero unica. Il punto migliore per assistere alla competizione è sicuramente all’altezza del Passo Pennes, dove si trova il punto intermedio della corsa. Nel centro di Sarentino ci sarà sicuramente una bellissima atmosfera, quando passerano i concorrenti iscritti alla gara corta. Altri scorci suggestivi si possono avere al Passo Cervina, al Rigugio Merano o all’altezza degli Omini di pietra (Stoanernen Mandlen). Consiglierei anche l’altopiano del Salto, sopra San Genesio: da lì mancheranno 15 km all’arrivo che si trova sui Prati Talvera. I primi concorrenti taglieranno il traguardo sabato nel primo pomeriggio”, spiega Mair.

Hannes Kröss

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA 10a CRAI CAGLIARIRESPIRA 2017 ANCHE LA 2a EDIZIONE DELLA KARALISTAFFETTA, PER CORRERE…IN COPPIA!
SPORTWAY LAGO MAGGIORE MARATHON: ATTENZIONE AL CAMBIO QUOTA!
CMP TRAIL: SI CORRE L’8 OTTOBRE!
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO