L’ESSENZA DEL CRUDO: NOI SIAMO CIO’ CHE MANGIAMO

2015-01-24 11.12.06 copia

Gli atleti, ma in generale le persone che svolgono attività fisica e non solo, stanno diventando più consapevoli e attenti a quello che mangiano, per tale motivo molti stanno sperimentando tipologie di alimentazione differenti dalla solita dieta alimentare , prediligendo più prodotti naturali , freschi, e meno i prodotti industriali e geneticamente modificati. Quest’articolo nasce proprio dall’esigenze di fornire agli atleti, alla gente in generale, un’alternativa valida ai prodotti e alimentazione tradizionale, considerando l’alimentazione,

il cibo “come il farmaco più potente a nostra disposizione”

Il concetto di fondo è quello di progettare e provare un’alimentazione sana, provando esperienze diverse con un’alimentazione “viva” a tutti gli effetti. L’obiettivo è quello di offrire dei consigli a tutti coloro che sono sensibili alla concetto di sana alimentazione, a coloro che amano scoprire nuovi sapori, osano uscire dai sentieri battuti dalla massa, desiderano vivere al meglio, sono pronti a sperimentare cambiamenti, sono alla ricerca della saluta duratura (vivere e non sopravvivere) , vogliono fare delle scelte che rispettano l’ambiente , desiderano raggiungere livelli di perfomance fisiche e mentali elevati, vogliono perdere e conservare il proprio peso, sono intolleranti a latticini, al glutine, sono vegetariani o vegani o lo vogliono diventare. Insomma c’è ne per tutti i gusti.

DAL CRUDISMO ALL’ALIMENTAZIONE VIVA

L’idea di avere un’alimentazione Vegan senza cottura non risale a ieri e infatti l’uomo è il solo essere sulla terra a cuocere i propri alimenti. Di conseguenza , la costituzione fisiologica umana è certamente quella di un primate, il cui apparato digerente è concepito per funzionare in modo ottimale consumando frutta, ortaggi a foglia, alghe, noci e semi.  L’Apparato digerente dei primati non è adatto al grande consumo di carne o di cereali, e neppure di prodotti chimici, trasformati o geneticamente modificati. Ippocrate , oggi considerato il padre della medicina, che seguiva, si dice, una dieta Vegan per lo più senza cottura, dichiarò un giorno :

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina il tuo cibo”

I Cereali , che sono serviti all’umanità per consolidare la produzione locale e per garantire la sicurezza alimentare, vengono oggi interpretati. Le verdure, la frutta, i legumi , sono molto più ricchi di nutrienti, più digeribili e curativi delle granaglie. Le allergie e le intolleranze in aumento, riguardo al glutine, non sono forse un segnale? Non si parla di eliminare i cereali, ma di dare a questi alimenti il loro vero ruolo.

MANGIARE LA VITA SECONDO L’ESSENZA DEL CRUDO

  • UN’ALIMENTAZIONE ECORESPONSABILE: Se gli alimenti crudi del nostro piatto contribuissero al deterioramento del pianeta, li potremmo chiamare “vivi”? l’alimentazione viva ha a cuore l’impronta ecologica , economica e umana degli alimenti. Un’alimentazione biologica , vegan e locale genera un benessere senza retrogusto di sfruttamento.

  • DIVENTARE IL PROPRIO NUTRIZIONISTA SECONDO LE PROPRIE SENSAZIONI: L’essenza del crudo invita gli individui ad automatizzarsi dalla scienza dell’alimentazione facendo esperienze dirette. Mangiare e ascoltare il proprio corpo, seguire gli effetti degli alimenti, e comporre la propria alimentazione personale, secondo ciò che si prova e non secondo ciò che gli specialisti, i media, o “i sentito dire” hanno stabilito. L’esperienza è la chiave della libertà alimentare, non c’è niente di più gratificante che svegliarsi al mattino e sentire che il proprio corpo desidera mangiare “vivo e crudo”.
  • UNA RICERCA ARTISTICA: l’arte culinaria è una grande arte, un veicolo di sensualità che permette di nutrirci di bellezza e di piacere. È per tale motivo che dobbiamo rendere la nostra alimentazione più sana possibile, deliziosa e ispirare tutti noi a ritrovare il piacere di cucinare con amore e di condividere i pasti. Mangiare in modo sano non è solamente curativo ma anche ricreativo, un gioco per reinventare la nostra vita e migliorare le nostre performance.

Appuntamento alla prossima settimana con “I Principi dell’alimentazione viva“.

Ignazio Antonacci

www.runningzen.net

logo runningzen con nome[34]

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni