ULTRA TRAIL DELLA MADDALENA, VINCE MICHELE GRAGLIA. PRIME INSIEME CECILIA POLCI E CHIARA PARIGI

Ph. Ufficio Stampa
Michele Graglia

Michele Graglia

Grande spettacolo ieri in Valle Argentina dove è andata in scena la prima edizione dell’Ultra Trail della Maddalena. Alla manifestazione sportiva si sono iscritti, nelle tre gare in programma, 110 podisti. L’evento è stato impreziosito dalla presenza di atleti di altissimo valore come Marco Olmo, considerato il mito della corsa su lunghe distanze, ed i nazionali Pablo Barnes (Argentina), Virginia Oliveri e Maria Chiara Parigi (Italia), oltre a Michele Graglia, già vincitore di numerose gare sia all’estero sia in Italia tra cui la Milano-Sanremo, che dopo aver curato l’organizzazione dell’evento si è presentato al via dell’Ultra Trail.

A conquistare la vittoria finale della 65 Km, dopo una gara corsa a ritmi incredibili, è stato proprio l’ultramaratoneta locale Michele Graglia, che ha chiuso il percorso con un sorprendente tempo di 6 ore 44 minuti e 12 secondi. Alle sue spalle, distanziato di oltre 19 minuti, è giunto Pablo Barnes (7h03’36”) con cui aveva condiviso la prima parte di gara. Sul terzo gradino del podio è salito un altro atleta locale, Maurizio Ferratusco (8h53’51”). In campo femminile, dopo purtroppo l’abbandono di Virginia Oliveri, si è assistito ad una lunghissima fuga di Cecilia Polci e Maria Chiara Parigi che fianco a fianco hanno guidato in solitaria la gara fino al traguardo dove sono giunte insieme mano nella mano. Una vittoria quindi da condividere. A livello statistico la fotocellula di arrivo ha premiato la Polci (8h13’22”) per un decimo di secondo davanti alla Parigi. Al terzo posto è giunta Martina Bricarello (9h54’01”).

Ultra trail della Maddalena

Podio Femminile 65 km

Appassionante anche la gara dei 26 Km che ha visto la prestigiosa presenza di Marco Olmo, simbolo delle Ultra Trail con le sue imprese tra cui le due vittorie dell’Ultra Trail del Monte Bianco, i numerosi trionfi nella Desert Cup, nel Cro Magnon  e nella Desert Marathon, e le venti edizioni disputate della massacrante Marathon Des Sables. Lo stesso Olmo, preso d’assalto dai podisti per fotografie ed autografi, è stato protagonista sabato sera di un incontro pubblico svolto a Villa Boselli ad Arma di Taggia con più di 50 persone presenti. Il campione di montagne e deserti, oltre a proiettare alcuni filmati relativi alle sue imprese, è stato al centro di un’intervista pubblica ed ha infine risposto alle domande e curiosità dei presenti. Tornando alla competizione di 26 Km, dove erano presenti solo atleti maschili, la vittoria è andata a Gianluca Peirano (2h41’34”), davanti a Fabrizio Lo Bello (2h51’33”) e allo stesso Marco Olmo (2h52’18”).

Più corta ma disputata a ritmi elevati, nonostante le difficoltà legate al dislivello con le ripide salite iniziali, la 14 Km. La gara è stata vinta in campo maschile da Nino Bisso (1h17’11”) che ha preceduto Loris Viale (1h20’39”) e Fabrizio Brundu (1h26’18”). A conquistare la classifica femminile è stata invece Elisa De Mattia (1h44’30”) davanti a Francesca Masseroli (1h51’39”) e Fabiana Desirello (1h57’31”). Un premio speciale è stato dato ai due giovanissimi atleti in gara Marina Marchi e Carlo Ravagnani.

L’organizzazione è stata curata dalla Running Free Asd di Arma di Taggia, in collaborazione con Spirito Ultra Asd, Smarta e Nuova Assistenza. La gara ha ricevuto il patrocinio del Comune di Taggia, della IUTA (Associazione Italiana di Ultramaratona e Trail) e di Telethon.

“E’ stata veramente una bella manifestazione, carica di emozioni, con un allestimento in piazza Cavour a Taggia avvincente e grandi atleti in gara – ha commentato il consigliere comunale delegato allo sport Mirko Pratticò – Con Michele Graglia, grande atleta, amico e concittadino, organizzatore e ideatore di questa prima edizione della UTM, insieme a Running Free Arma Taggia e Spirito Ultra è stata realizzata alla perfezione una competizione di altissimo livello. Abbiamo riproposto e riscoperto la Valle Argentina che, come dimostrano i commenti dei partecipanti, ha una vocazione paesaggistica, turistica e sportiva innata. Un particolare ringraziamento va alle due associazioni, alla Polizia Municipale di Taggia e alla Croce Rossa che, in collaborazione con le squadre UMTS di Loano, hanno dato assistenza e sicurezza a una gara dalle grandi prestazioni fisiche e mentali”.

“L’evento è stato un grande successo – ha commentato Michele Graglia – Non potremmo essere più contenti del fatto che tutti gli atleti si siano divertiti e che siano rimasti incantati dai nostri sentieri e dagli splendidi paesaggi delle nostre valli. Grande partecipazione, anche di forti atleti internazionali, ed una vera celebrazione dello Spirito Trail. Solide basi sono state sicuramente messe, ora si comincia a lavorare subito per rendere l’evento sempre più grande e sempre più coinvolgente !”.
“Tutto l’impegno e l’entusiasmo che la Running Free Arma Taggia ha messo per la buona riuscita di questa edizione dell’Ultra Trail della Maddalena ha portato ottimi risultati – ha detto con soddisfazione il presidente Davide Borrello – Siamo stanchi ma felici. Credo che anche i partecipanti abbiamo respirato il nostro entusiasmo e noi con loro siamo entrati nello spirito della UTM. Il fuoco è stato davvero dentro tutti noi. Grazie a tutti”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre