RECORD FOR ALL, UN’IMPRESA PER DIFFONDERE LA CULTURA DELL’ACCESSIBILITA’ E DELLO SPORT PER TUTTI

Haki Doku

Haki Doku

Il 16 maggio l’abilità Onlus, in collaborazione con la Federazione Italiana Di Atletica Leggera Comitato Provinciale Milano, presenta Record For All, una giornata di sport e gioco all’insegna dell’accessibilità e dell’inclusione.

In questa giornata l’atleta paralimpico Haki Doku tenterà un record mondiale, mai provato prima, inanellando giri su giri con la sua carrozzina di uso quotidiano sulla pista di atletica dell’Arena Civica di Milano per 12 ore non stop. Haki tenterà di compiere 265 giri di pista percorrendo 106 km; durante l’ultimo giro sarà accompagnato da Guido Severgnini, un bambino di 6 anni, con una disabilità motoria.  Insieme, Haki e il piccolo Guido tenteranno un’impresa storica. Il record sarà attestato da sei giudici della Federazione Italiana Atletica Di Leggera, guidati dal giudice milanese Ivan Ruffini, che omologheranno il record nel rispetto delle norme internazionali e Haki sarà seguito per tutta la durata della prova dal mEdico sportivo Ugo Monsellato. Lo start del tentativo di record è previsto alle 7.00 mentre lo stop sarà dato alle 19.00

Durante la performance di Haki, a partire dalle 16, all’interno dell’anello di riscaldamento della pista saranno organizzati giochi accessibili e intrattenimenti rivolti a tutti i bambini. Tra i giochi ci sarà anche la pista di biglie accessibile, progettata dall’architetto Deborah Ballarò allestita all’Università degli Studi di Milano, durante il FuoriSalone.
Ad animare il pomeriggio sarà presente Giorgio Gherarducci, componente della Gialappa’s Band, che inviterà il pubblico e i bambini a giocare.

Haki nel 1997 ha avuto un incidente sul lavoro, la caduta di un’impalcatura gli ha causato una lesione spinale. Dopo l’incidente si è appassionato allo sport fino ad arrivare a partecipare alle Paralimpiadi di Londra nel 2012, con la sua handbike. Per questo record però Haki utilizzerà la sua carrozzina quotidiana, quella che lui considera le sue gambe, una scelta non comune che dimostra la sua voglia di andare oltre i limiti e la sua grande forza di volontà. Ma questa non è la sola grande impresa per Haki: nel 2014 ha partecipato alla 40°edizione della Vogalonga, con una speciale Hand water bike, e sempre nel 2014 Haki ha percorso con la sua handbike la Dolomitica Race un percorso di 550 km con 14700 metri di dislivello.

Guido ha una disabilità motoria causata da un problema alla nascita, i suoi genitori hanno creduto in lui e si sono impegnati affinché potesse realizzare al meglio le sue potenzialità. Giorno dopo giorno Guido ha raggiunto grandi obiettivi e oggi si muove in modo autonomo, aiutandosi con quella che lui chiama la sua “Ferrari”, ovvero un deambulatore ad appoggio posteriore, che gli permette di correre e giocare con i suoi amici e con cui sarà accanto ad Haki nell’ultimo giro.
La performance di Haki e Guido è un’occasione per trasmettere un messaggio importante: Aprire gli occhi sulla disabilità, affinché questa non sia considerata un limite per la crescita di un bambino.

“Da 15 anni ci occupiamo di sostenere i bambini con disabilità e le loro famiglie – dice Laura Borghetto, presidente di l’abilità Onlus -, condividiamo e sosteniamo il progetto di Haki e Guido perché siamo convinti che il loro esempio dimostri che è necessario credere nelle potenzialità di tutti, ascoltare le voci più flebili e pensare che tutti, se sostenuti, possano superare quelli che vengono visti come limiti. Questo è l’obiettivo quotidiano del nostro lavoro. Haki e Guido ci aiutano a portare avanti la nostra campagna di sensibilizzazione Aprire gli occhi. Aprire gli occhi sul mondo della disabilità per mettere in luce quali sono i diritti e i bisogni dei bambini. E abbiamo scelto di farlo con una giornata che mette insieme sport e gioco, creando un evento educativo attraverso il divertimento”.

L’abilità Onlus lavora a Milano per dare opportunità di benessere per i bambini con disabilità e le loro famiglie creando attività innovative e uniche in Italia che e si adattano alle esigenze specifiche di bambini e genitori. Tutti i loro servizi sono gratuiti e sono pensati in stretta collaborazione con le aziende ospedaliere e i servizi sociali del territorio, mettendo sempre al centro la cultura dei diritti umani e delle persone con disabilità.

No Responses

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
MDT15_b_Porta San Tomaso[12]
LA MEZZA DI TREVISO CORRE VERSO QUOTA MILLE
100km1
Aspettando la 44^ 100 Km del Passatore
volantino_provvisorio_corripavia_low
CORRIPAVIA HALF MARATHON: RISPARMIA ENTRO IL 30 MAGGIO
Abbigliamento Accessori Calzature
Brooks_Ravenna_7
PRIMAVERA-ESTATE 2016: CON LE NUOVE LAUNCH E RAVENNA ARRIVA LA STAGIONE DELL’ENERGIA
tabellone BrooksChallengeTour[5]
3MILA RUNNER E 50MILA KM PERCORSI: TAGLIA IL TRAGUARDO IL BROOKS CHALLENGE TOUR
GARMIN_Forerunner_735XT(2)
LO SPORT VALE IL TRIPLO CON IL NUOVO GARMIN FORERUNNER 735XT