LA PAGELLA DELLA SETTIMANA, DAL 10 AL 6…

VOTO 10 – Agli oltre 4milioni di euro raccolti ‘Per chi non può correre’ alla Wings for life. La tappa italiana si è corsa ieri a Verona, in contemporanea a decine di altre città nel mondo. I fondi raccolti dagli oltre 100mila partecipanti totali andranno a favore della ricerca per le lesioni al midollo spinale. A Verona hanno partecipato in oltre 3000, un grande riscontro per una manifestazione molto particolare, avvincente ed interessante nel suo tipo di svolgimento. Un gran segnale dal popolo mondiale dei maratoneti che ogni domenica dalle gare più piccole fino a questi esempi più eclatanti danno una grande mano alle varie cause benefiche. CUORE GRANDE

VOTO 9 – A Giorgio Calcaterra che è sempre un grande campione e più invecchia e più diventa grande. Ieri alla Wings For Life ha percorso oltre 78,5km prima che l’auto che ne decretava l’eliminazione lo raggiungesse. Ben 5 i chilometri in più percorsi rispetto all’anno passato e quarto al mondo nella Wings For Life. Il primo, in Austria, è stato l’etiope Lemawork Ketama, che ha corso in Austria 79,9 Km. Re Giorgio è sempre grande, questo di ieri l’ultimo lungo di allenamento perchè tra meno di un mese c’è la 100km del Passatore per entrare ancora una volta nella storia delle ultramaratone. FIERI DI LUI

VOTO 8 – Alla foto del grande fotografo dell’atletica Giancarlo Colombo che in un ‘clic’ nelle infuocate strade di Chia Laguna Half Marathon ha immortalato un magico momento tra Valeria Straneo e Ruggero Pertile. Un ‘five’ scambiato in gara che profuma di amicizia e passione per questo nostro splendido sport. Due grandi professionisti, due veri campioni che ogni gara dimostrano la loro forza e voglia di esserci e di fare. Bravo a Colombo e bravi loro. GIVE ME FIVE

VOTO 7 – Alla splendida location della Chia Laguna Half Marathon che ho corso questo fine settimana. Un luogo magnifico nel sud della Sardegna dove si è svolta la quarta edizione di questa ‘half’ che sta diventando un classicissimo della primavera. C’era tutto quel che serviva per essere un grande evento: grandi campioni al via come i vincitori Valeria Straneo e Ruggero Pertile, splendida location, gara tecnicamente non facile e da gestire in pieno con una prima parte abbastanza pianeggiante ed una seconda parte decisamente più impegnativa. Ma la fatica è ‘amica’ dei runner dunque la soddisfazione di arrivare al traguardo è doppia. Inoltre, sole e mare per un anticipo d’estate. DA RIFARE

VOTO 6  – Alla Placentia Half Marathon ed ai suoi protagonisti. Ancora una volta in Italia una gara dallo spessore tecnico elevato, con il doppio record della gara. Il primo è quello maschile con la conferma di Thomas James Lokomwa (Ken) al secondo successo consecutivo in 1 ora 00’41” che migliora il suo stesso record (prec.1h01’50”), mentre tra le donne doppietta keniana con un eclatante 1.09’27”,  che vale la 30esima  prestazione mondiale 2015 di Viola Jelagat, anche lei al nuovo record della corsa (precedente 1h12’00”). FRECCE NERE

VOTO 6 – Alle tante gare organizzate ieri in Italia, uno spettacolo nello spettacolo lungo tutto lo stivale. Piacenza e Chia Laguna già menzionate, tra le principali (ma ce ne sono decine…) la Colle Marathon a Fano, Green Marathon a Trieste, poi ancora le mezze di Lucca e Terrasini in Sicilia, ancora la Corrilambro a Milano e tante altre così come ancora i diversi trail in montagna. GRANDE DOMENICA

One Response

  1. Michele 04/05/2015

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre