DANIEL WANIRU E WORKNESH DEGEFA VINCO LA SPORTISMO PRAGUE HALF MARATHON

Ph. www.photorun.net

Pavel Nedved Ph. www.photorun.com

Pavel Nedved Ph. www.photorun.com

Daniel Wanjiru ha ottenuto la sua prima grande vittoria in carriera aggiudicandosi la Sportisimo Prague Half Marathon. Il 22enne keniano ha fatto registrare un record personale di 59:51 con altri due corridori scesi sotto l’ora. Una mezza maratona molto veloce è iniziata con la leggenda ceca del calcio, Pavel Nedved, in veste di starter, prima di raggiungere la propria postazione nella gara della staffetta, organizzata parallelamente alla mezza maratona. I pacemaker hanno condotto un folto gruppo di testa, composto da almeno 20 atleti, fino al km 10 in un tempo intermedio di 28:08, e quindi in corsa per un tempo finale di 59 minuti, anche il record della gara di 58:47 non sembrava fuori portata. Tuttavia le condizioni ventose alla fine hanno inciso sui tempi parziali. Al km 15 (42:44) il tempo finale atteso è salito repentinamente sopra l’ora.

Tra i km 16 e 17 Nicholas Bor, un corridore keniano che gareggia per il RunCzech Racing, ha forzato il ritmo: il gruppo di testa si è disunito e tra coloro che non hanno tenuto il passo figuravano due nomi di spicco: il campione in carica Peter Kirui e Geoffrey Ronoh, vincitore lo scorso anno della Mattoni Olomouc Half Marathon.

Wanjiru e Murgor, giunti a Praga solo venerdì pomeriggio dopo un faticoso viaggio di due giorni dal Kenia, seguivano Bor, mentre Komon, detentore del record mondiale nei 10 e nei 15 chilometri, era leggermente indietro, sembrando però in grado di poter chiudere il gap. Tuttavia quando Wanjiru ha spinto nuovamente Komon ha subito il colpo e solo Murgor è riuscito a tenere per un altro chilometro. Ma poco dopo il km 20 l’incessante pressione di Wanjiru alla fine ha avuto la meglio.

“Lo schieramento alla partenza qui a Praga era oggi così forte che sembrava di essere in una gara di campionato, è stato davvero difficile. Ho imparato molto in questa gara”, ha detto Daniel Wanjiru, terzo a Praga un anno fa con 59:59, secondo all’inizio dell’anno a Ras Al Khaimah (Emirati Arabi Uniti). “Questa vittoria mi dà grande motivazione per il futuro”.

Dopo aver ripreso il secondo posto, a poche centinaia di metri dal traguardo, Komon si è fatto sopravanzare sulla linea del traguardo da Murgor. Non era comunque deluso dalla sua gara: “E’ stata una gara interessante ed una grande competizione. Tutti erano veramente in una buona forma. Per me è la prima volta a Praga, e il terzo posto mi sta bene”.

Worknesh Degefa Ph. www.photorun.com

Worknesh Degefa Ph. www.photorun.com

Anche la gara femminile è stata veloce, con cinque atlete a formare il gruppo di testa. Tre di loro hanno passato il km 10 in 31:56. Le etiopi Worknesh Degefa, Yebrgual Melese e Afera Godfay avevano già lasciato indietro Lucy Kabuu. La keniana, la più veloce in campo con un record personale di 66:09, aveva fatto sapere di non essere in perfetta forma dopo la perdita del padre. Kabuu è giunta sesta con 70:25.

Godfay è stata la succesiva a non riuscire a tenere il passo della Degefa mentre la Melese resisteva. Poco prima del km 15 la 24enne Degefa, vincitrice lo scorso anno della mezza maratona di Lisbona, era tutta da sola. Nonostante il miglioramento del suo record personale di 35 secondi e l’ottenimento del quinto tempo al mondo di quest’anno, Worknesh Degefa aveva sperato di più. “Il mio obiettivo era quello di correre in un tempo compreso tra i 66 e i 67 minuti. Ma è stata una gara difficile”, ha detto l’etiope. “Non solo per la forte concorrenza, ma anche per il vento. E poi ho incontrato difficoltà a correre nei tratti col pavé”

Risultati
Uomini:
1. Daniel Wanjiru        KEN    59:51
2. Wilfred Murgor        KEN    59:57
3. Leonard Komon        KEN    59:57
4. Nicholas Bor        KEN    60:09
5. Adugna Takele        ETH    60:26
6. Amanuel Mesel         ERI    60:26
7. Teshome Mekonen        ETH    60:27
8. Geoffrey Ronoh        KEN    60:28
9. Felix Kandie            KEN    60:42
10. Bernard Bett        KEN    60:43
11. Peter Kirui            KEN    61:17

Donne:
1. Worknesh Degefa        ETH    67:14
2. Yebrgual Melese        ETH    68:21
3. Diane Nukuri        BDI    69:33
4. Viola Jelagat        KEN    69:42
5. Afera Godfay        ETH    69:51
6. Lucy Kabuu            KEN    70:25
7. Lisa Nemec            CRO    70:39
8. Lineth Chepkurui        KEN    72:08

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO