CAMPIONATI MONDIALI DI CROSS, L’ITALIA JUNIOR CHIUDE ALL’OTTAVO POSTO

I Campionati Mondiali 2015 di cross a Guiyang, in Cina, si concludono con l’ottavo posto dell’Italia junior maschile e con il ventesimo del campione europeo under20 YemanCrippa. A dominare la classifica è squadre di categoria è il Kenya, vincitore del titolo iridato con 19 punti davanti all’Etiopia (33) e all’Eritrea (52). La squadra azzurra raccoglie invece 176 punti: oltre a Crippa vanno a punteggio il 17enne Yohanes Chiappinelli, 33esimo, il bronzo continentale individuale Said Ettaqy, 46esimo, e AlessandroGiacobazzi, 77esimo.

Vince, con un impressionante volata finale, l’etiope Yasmin Haji, già argento mondiale junior dei 5.000 a Eugene. A laurearsi campione mondiale fra gli assoluti, dopo una gara da protagonista, è il keniano Geoffrey Kamworor Kipsang, campione iridato di mezza maratona 2014, mentre fra le donne va in scena l’assolo della connazionale Agnes Tirop, 19enne che diventa la più giovane campionessa iridata di cross da quando, nel 1985, a vincere fu Zola Budd.

Fra le under20 la vittoria va in volata all’etiope Letesenbet Gidey, alla prima esperienza in una competizione internazionale. Al Kenya vanno così complessivamente 3 ori, 5 argenti e un bronzo, compresi entrambi i titoli individuali assoluti. Ad esclusione degli under 20 l’Etiopia domina però tre classifiche su quattro per quanto riguarda i team: sono suoi infatti entrambi i titoli assoluti e quello delle juniores.

Tra gli Junior, Yeman Crippa – quest’anno vincitore anche del cross Internazionale di Edimburgo – si difende bene in un contesto particolarmente impegnativo, gestendo bene gli 8 chilometri e chiudendo – in rimonta – a circa un minuto dai primi in 24:52. In evidenza anche il giovanissimo (è ancora 17enne) Yohanes Chiappinelli: il toscano specialista delle siepi, gara in cui lo scorso anno – ancora allievo – ha partecipato ai Mondiali junior di Eugene, finisce 33esimo in 25.44, perdendo qualche posizione nel finale ma arrivando davanti anche al bronzo continentale di Samokov Said Ettaqy (46esimo in 26:07). Più indietro gli altri azzurrini: Alessandro Giacobazzi è 77esimo (26:59), Yassin Bouih 82esimo (27:15) e Simone Colombini 92esimo (27:29). A dominare la classifica è squadre di categoria è il Kenya, vincitore del titolo iridato con 19 punti davanti ai rivali storici dell’Etiopia (33) e all’Eritrea (52).

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto