Bis di Lokomwa alla Stramilano!

A salire sul podio Thomas Lokomwa per gli uomini e Rebecca Kangogo Chesire per le donne.
Grande soddisfazione per il terzo posto all’italiano Yassine Rachik.

C’era anche il sole a illuminare e festeggiare la 44esima edizione diStramilano. Circa 55.000 appassionati tra uomini, donne, bambini, scolaresche, gruppi e club, oltre ad atleti di ogni età e nazionalità, hanno preso parte alla storica stracittadina del capoluogo lombardo, accolta da una delle prime giornate calde e splendenti di questa nuova primavera.

Dopo la benedizione impartita a tutti i partecipanti da Sua Eccellenza Mons. Paolo Martinelli, vescovo ausiliare di Milano, che ha celebrato la ricorrenza della Domenica delle Palme e dopo la consegna dei ramoscelli d’ulivo da parte dei City Angels, ha preso il via la manifestazione. E il cuore della città ha iniziato a pulsare.

Ai nastri di partenza alle 09.00 in Piazza Duomo, un mare azzurro composto dalle migliaia di t-shirt dei partecipanti che hanno invaso con un entusiasmo contagioso e trascinante Milano, visibilmente contenti di “esserci” in un grande spirito di appartenenza e di cordialità che ha reso tutti amici verso un comune traguardo.

Tante le autorità e le personalità presenti ai blocchi di partenza: Chiara Bisconti, assessora al Benessere, Qualità della vita, Sport e tempo libero, Risorse umane, Tutela degli animali, Verde e Arredo Urbano del Comune di Milano, il Prof. Mario Anolli Presidente del Consiglio Di Gestione di Banca Popolare di Milano ed Eleonora Giorgi, marciatrice delle Fiamme Azzurre.

Nell’eco del colpo di cannone a salve del reggimento di Artiglieria a cavallo “Voloire”, azionato dal Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, dal Prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca edall’Assessore allo Sport della Regione Lombardia Antonio Rossi, al ritmo della musica della Fanfara dei Bersaglieri e in un turbinio di palloncini, l’onda della Stramilano dei 50.000, è dilagata lungo le vie di Milano, portando con sé tutta l’allegria e lo spirito di solidarietà e amicizia che la contraddistingue da sempre.

Il classico percorso pianeggiante di 10 km, da percorrere a ritmo libero, ha portato tutti i runnera tagliare il traguardo dell’Arena Civica per la festa finale. Tutti compreso il signor Alfredo, che con i suoi 87 anni è arrivato da Novara per correre insieme agli altri partecipanti fino all’Arena. Una 10 km davvero multietnica, che quest’anno ha visto la partecipazione di appassionati di corsa provenienti davvero da tutto il mondo: dal Giappone al Messico, dalla Polonia al Cile passando per l’India. 

Chiara Tortorella, madrina di questa edizione e voce inconfondibile di R101, emittente che ha confermato per il decimo anno consecutivo la sua partnership con Stramilano, ha dato il via alle9.30 da Piazza Duomo alla Stramilanina. I piccoli atleti e i loro accompagnatori hanno attraversato il cuore della città nella mini-corsa di 5km, sostenuti sempre dalla particolare attenzione e dal tifo affettuoso dei tanti spettatori che li hanno incoraggiati per tutto il percorso fino al traguardo dell’Arena Civica dove li attendevano giochi e tanto divertimento. Il premio per la più giovane partecipante alla gara va alla piccola Caterina di 3 mesi, che ha corso la sua Stramilanina a bordo della carrozzina spinta da mamma Mariella.

Tanti spettatori e appassionati si sono ritrovati alle 11.00 per la partenza da Piazza Castellodella 40esima edizione della prestigiosa Stramilano Half Marathon, la mezza maratona che ha visto quest’anno un record dei partecipanti. Oltre 6.500 atleti hanno colto l’opportunità di correre con i numeri uno del fondismo mondiale, in una competizione forse impari, ma davvero adrenalinica e molto combattuta lungo tutti i 21, 097 km più veloci d’Italia. Gli atleti, di livello agonistico e professionale, sono “volati”, con tempi da record verso l’Arena Civica accolti dagli applausi del pubblico e di tutti i partecipanti della Stramilano dei 50.000 e della Stramilanina.

Il keniota Thomas Lokomwa conquista l’oro per il secondo anno consecutivo con un tempo di1h00’33”, seguito da Kennedy Kipiego, che ha tagliato il traguardo con un tempo di 1h00’39’’. Medaglia di bronzo invece per l’italiano Yassine Rachik con un tempo di 1h03’11”.

In campo femminile la keniota Rebecca Kangogo Chesire è la prima a tagliare il traguardo con un tempo di 1h08’21’’, seguita dalle due connazionali Angela Jemesunde Tanui 1h09’14’’ e Lucy Wambui Murigi 1h11’19’’. Grandi soddisfazioni anche dalle atlete italiane: la prima a tagliare il traguardo è stata Sara Galimberti che con un tempo di 1h13’42” si è aggiudicata il sesto posto.

L’Arena Civica ha accolto tutti i partecipanti alle tre diverse gare, che si sono riversati sui suoi grandi prati per godersi il sole e il resto di una meravigliosa giornata all’insegna di musica e divertimento in attesa delle premiazioni avvenute alla presenza del Prof. Mario Anolli di BPM.

L’appuntamento con tutti è per la STRAMILANO 2016!

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO