RUGGERO PERTILE, SODDISFATTO DELLA PRESTAZIONE A ROMA, ORA LA TESTA E’ AL MONDIALE

Ph. Colombo

«E’ stata una giornata difficile e alla fine devo dirmi bravo, perché questo è un buon risultato». Ruggero Pertile commenta così il suo quinto posto alla Maratona di Roma, chiusa sotto la pioggia in 2 ore 15’40” al traguardo in via dei Fori Imperiali. «I problemi maggiori li ha creati il maltempo: ho avuto qualche problema muscolare e in più ho fatto fatica a correre sui sampietrini, che erano parecchio scivolosi a causa della pioggia. Ho comunque cercato di mantenere il mio passo e arrivare alla fine. Devo ringraziare tutto il pubblico che mi ha incitato molto. Ora? Punto ai Mondiali di Pechino, penso che con tutti i bravi maratoneti italiani che stanno crescendo possiamo fare una bella squadra» sottolinea il quarantenne campione azzurro, lo scorso agosto settimo agli Europei di Zurigo. A tifare per lui anche la moglie Chiara, la figlia Alice e i tanti amici di Assindustria Sport e di Alì, la catena di supermercati che da sempre lo sostiene.

La gara capitolina, che ha richiamato al via oltre 15 mila runners, ha avuto una partenza spedita (15’05 ai 5 chilometri) con una decina di atleti africani a fare l’andatura. Al decimo chilometro il ritmo è decisamente sostenuto (passaggio in 30’10”) con i pacemaker keniani Kibor e Kipkoech a trainare la sempre nutrita pattuglia di testa. Oltre a Chatbi (30’11), subito dietro è la volta di altri tre azzurri: Pertile (30’59”) affiancato dai finanzieri Lalli ed El Mazoury. Quando si arriva al giro di boia (21,097 km) Kibor e Kipkoech continuano nel loro ruolo di battistrada (un’ora 04’08”) portandosi al seguito un quartetto di etiopi composto da Degefa, Achame, Wakeyo e Gemeda. Chatbi viaggia in settima posizione, leggermente più indietro c’è Pertile (un’ora 05’59”). Chilometro numero 30 con Pertile ottavo (un’ora 35’01”). Per i battistrada, il ritmo nel finale crolla, gli azzurri sono in rimonta. Vince Degefa in 2 ore 12’23” precedendo Achame (2 ore 12’3232) e il debuttante Chatbi (2 ore 14’04”) che negli ultimi chilometri acciuffa e supera l’altro etiope Gemeda (2 ore 15’05”). Pertile finisce quinto in 2 ore 15’40”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Giro del lago di Resia, un edizione di successo con 4.000 iscritti
Scegli la tua gara! Il calendario delle gare firmate TDS dal 21 al 22 luglio.
14 al 15 luglio 2018, I risultati delle gare di Timing Data Service
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
#Pastaparty con Davide Beccaro di Sziols, occhiali per l’outdoor con caratteristiche molto speciali
#Pastaparty con Julia Jones che ci parla di Venicemarathon
Video Mattoni České Budějovice Half Marathon