NUOVA BROOKS RAVENNA 6, LA GRAN TURISMO DELLE SCARPE DA RUNNING

Ravenna 6 fotoSegni particolari: leggerezza, traspirabilità e grande reattività. Ravenna 6 rappresenta una delle grandi novità della primavera 2015 di Brooks. Una scarpa ideale per tutti quelli che amano correre divertendosi e in totale sicurezza.

Fosse un’automobile, Ravenna 6 sarebbe una Gran Turismo: adatta a tutti i runner che cercano ammortizzazione e giusta protezione e che magari amano le lunghe percorrenze. Con la bella stagione alle porte, poi, la leggerezza e la traspirabilità giocano un ruolo determinante nel benessere della corsa. Non è quindi un caso che Ravenna 6 sia dotata di una tomaia “aperta”: la sottilissima pellicola TPU che la riveste è spessa appena 0.33 millimetri e assicura quindi una traspirazione totale, come se fosse una specie di tettuccio apribile, capace di far circolare l’aria nell’abitacolo di un’auto sportiva.

Come nella migliore tradizione Brooks, la costruzione della Ravenna 6 è estremamente elaborata, pensata per un contenimento ottimale del piede nella zona posteriore e mediale. Un doppio tirante agganciato al tallone e all’arco plantare garantisce, infatti, una calzata avvolgente, stabile e capace di adattarsi al passo del runner.

Inoltre il sistema DBR (Diagonal Roll Bar), un inserto più rigido e meno cedevole del BioMoGo, collocato nell’intersuola all’altezza del mesopiede, garantisce la corretta postura della caviglia e il giusto equilibrio dell’arco plantare, assicurando una falcata piacevole e regolare.

Ravenna 6 ha anche un battistrada all’avanguardia, degno di una vera scarpa Gran Turismo. Il nuovo Crash Pad segmentato, coi suoi intagli, permette infatti uno scarico omogeneo della spinta al suolo, e una transizione morbida del peso dal tallone all’avampiede, per prevenire dolori plantari e completare il quadro di una scarpa unica, in cui reattività e sostegno sono entrambi sviluppati al grado massimo.

L’intersuola di Ravenna 6 è realizzata nella mescola brevettata BioMoGo DNA, un materiale che gli estimatori di Brooks conoscono bene. Si tratta di un fluido non newtoniano che si adatta al passo di chi corre, offrendo una risposta diversa a seconda della spinta: ad un passo più lento diventa più morbida e ammortizzante, se l’andatura è più leggera e veloce assicura invece una risposta elastica ed esplosiva.

Nel Brooks Team la usa sempre in allenamento Alex Baldaccini, lo specialista ‘azzurro’ delle corse in montagna che non disdegna anche gare più veloci su strada. Ama parlare delle Brooks e delle sue Ravenna: “Non sentire la scarpa sul piede credo che sia la sensazione migliore che un runner possa avere…ecco, con Brooks riesci a sentire, o meglio, a non sentire proprio nulla”.

Insieme a Ravenna 6, Brooks lancia anche la nuova campagna ADV “Thank You Running”. La corsa è un’esperienza che rivela alcuni aspetti della quotidianità che altrimenti passerebbero senza lasciare traccia, è questo che Brooks vuole comunicare con la nuova campagna “Thank You Running”. Mettendo in scena con ironia e un po’ di irriverenza le necessità che accomunano tutti i runner, la campagna mira a convincere anche i più sedentari a guardare alla corsa da una nuova prospettiva, che sia di scoperta e di avventura.

Ravenna 6 foto1

Peso uomo: 303g

Peso donna:

Colore uomo: White/HighRiskRed/Black

Colore donna: White/Rasperry/ParadiesGreen

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni