TOKYO MARATHON: IN 8 SOTTO LE 2ore 08′

Gli etiopi Endeshaw Negesse e Berhane Dibaba hanno vinto in Giappone la 9^ edizione della Maratona di Tokyo, evento IAAF Gold Label Road Race.
Negesse, che vanta un primato personale di 2h04’52”, ha vinto correndo in 2h06’00”, ottimo secondo posto per il Campione del Mondo e Campione Olimpico l’ugandese Stephen Kiprotich in 2h06’33”, suo nuovo primato personale e nuovo record nazionale dell’Uganda,  terza posizione per il keniano Dickson Chumba in 2h06’34”. Otto atleti hanno corso al di sotto delle 2h08’00”.
Nella gara femminile Dibaba ha tagliato vittoriosa il traguardo con il tempo di 2h23’15”, seconda la keniana Helah Kiprop con il suo nuovo primato personale di 2h24’03”, terza la Campionessa Olimpica l’etiope Tiki Gelana in 2h24’26” e quarta, al suo debutto sui 42,195 km, la keniana Selly Kaptich Chepyego in 2h26’43”.
Alla manifestazione hanno partecipato oltre 36.000 atleti.
Classifica Maschile 42,195 km:
1. Endeshaw Negesse (ETH) 2:06:00
2. Stephen Kiprotich (UGA) 2:06:33
3. Dickson Chumba (KEN) 2:06:34
4. Shumi Dechasa (BRN) 2:07:20
5. Peter Some (KEN) 2:07:22
6. Markos Geneti (ETH) 2:07:25
7. Masato Imai (JPN) 2:07:39
8. Tsegaye Kebede (ETH) 2:07:58
9. Hiroaki Sano (JPN) 2:09:12
10. Benjamin Ngandu (KEN) 2:09:19Classifica Femminile 42,195 km:
1. Berhane Dibaba (ETH) 2:23:15
2. Helah Kiprop (KEN) 2:24:03
3. Tiki Gelana (ETH) 2:24:26
4. Selly Kaptich Chepyego (KEN) 2:26:43
5. Flomena Cheyech Daniel (KEN) 2:26:54
6. Yeshi Esayias (ETH) 2:30:15
7. Madoka Ogi (JPN) 2:30:25
8. Albina Mayorova (RUS) 2:34:21
9. Yukari Abe (JPN) 2:34:43
10. Yumiko Kinoshita (JPN) 2:35:49

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto