MEZZA MARATONA CITTA’ DI ENNA, VINCONO COPIA E DI STEFANO

Va a Enzo Copia la V edizione della Mezza Maratona Città di Enna che si è disputata domenica 15 febbraio all’interno dell’autodromo di Pergusa (circuito omologato dalla Fidal). Temperature ottimali e clima gradevole per una manifestazione, organizzata dall’Atletica Enna del presidente Annalisa Pitta, che ha risposto positivamente alle aspettative degli atleti giunti a Pergusa. Copia, tesserato per l’Atletica Futura, bissa così il successo ottenuto appena la scorsa domenica in quel di Acireale in occasione del Trofeo di Carnevale. Tra le donne successo di Manuela Di Stefano della Polisportiva Fiamma Rossa San Gregorio.

L’atleta di Nicosia  (che in quanto tesserato per una società non siciliana non prende punti del Grand Prix), ha condotto la gara sin dai primi chilometri, sfrecciando tra i tornanti dell’autodromo e chiudendo in 1h11’15. Alle sue spalle una coppia composta (in ordine di arrivo) da Vito Massimo Catania (Amatori Regalbuto) e Mohamed Idrissi (Polisportiva Menfi) con rispettivamente 1h13’32 e 1h13’33. Ottima la prova del giovane Idrissi che si migliora di gara in gara. Quarto Filippo Porto e quinto Carlo Filiberto entrambe dell’Universitas Palermo.

Tra le donne, prova d’autorità della Di Stefano (1h’29’10) che ha tenuto sempre a debita distanza le avversarie più temibili Daniela Bongiorno (1h30’35) della Sport Nuovi Eventi Sicilia e Rosalba Ravì Pinto (1h31’02) dell’Atletica Nebrodi, rispettivamente al secondo e terzo posto (podio, e questa è una curiosità, ribadito in copia e incolla per la categoria SF35). A pochi secondi dal terzetto vincente Elena Terraciano (ASD Archimede) e Annalisa Di Carlo (Polisportiva Menfi).

In gara anche le handbike che hanno chiuso in anticipo la loro fatica. A prevalere il giovanissimo Samuel Machese (ASD Vento in Faccia) che ha preceduto di un’incollatura il compagno di squadra e presidente del sodalizio, Salvo Campanella. In premiazione, anche gli atleti possessori della tessera AVIS e dunque donatori di sangue. Sul gradino più alto del podio Franco Carpinteri della Trinacria Sport;  anche quest’anno l’organizzazione ha voluto ricordare, con un  premio speciale assegnato al primo classificato della categoria MM70,  Alfredo Campisi amico scomparso prematuramente. Il premio è andato ad Antonino Russo della APB Bagheria che ha così “festeggiato” il suo ritorno alle gare dopo un breve stop per infortunio.

  Tra le note della giornata i 668 atleti giunti al traguardo e un discreto numero di ritirati. Apprezzate anche le ceste di prodotti tipici andate ai primi tre di categoria e il ristoro finale. Prossimo appuntamento con una gara del GP Sicilia, domenica 8 marzo ad Agrigento con la 12° edizione della Maratonina della Concordia.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO