SPORTISIMO PRAGUE HALF MARATHON, ANNUNCIATI I TOP RUNNER, AL VIA KOMON E KIPLAGAT

Ph. RunCzech

La Sportisimo Prague Half Marathon, grazie ad una serie di performance super-veloci, negli ultimi anni si è fatta un nome tra le principali mezze maratone del mondo. In base ai tempi dei vincitori, questo evento RunCzech è stato nel 2014 una delle gare più veloci del pianeta. Gli organizzatori sono pronti a replicare questo successo anche per la prossima edizione della Sportisimo Prague Half Marathon, il 28 marzo nella capitale ceca. Ai nastri di partenza figura uno schieramento di prima classe, guidato da un gruppo di keniani di classe mondiale: il detentore del titolo, Peter Kirui, affronterà Geoffrey Mutai e Leonard Komon; nella gara femminile invece le principali contendenti sono Edna Kiplagat e Lucy Kabuu. La Sportisimo Prague Half Marathon è una gara IAAF Gold Label Race, ossia la massima categoria nelle corse podistiche.

Kirui  Ph.RunCzech

Kirui Ph.RunCzech

“Ritengo sia stata messa insieme una rosa di top  runners molto forte”, ha detto Jana Moberly, responsabile della costruzione dello schieramento degli atleti d’elite a Praga. “Attualmente figurano ai nastri di partenza sette corridori con record personali sotto l’ora e nove donne che hanno corso sotto i 70 minuti. E’ inoltre molto probabile che avremo uno o due aggiunte”, ha spiegato Moberly, che spera di ottenere per la gara maschile un tempo “molto vicino ai 59 minuti.”

Diversi corridori sembrano in grado di poter ottenere  una prestazione di tale livello mondiale, non lontano dal record di gara di 58:47. Uno di questi è sicuramente Peter Kirui. Il 27enne keniano ha dominato la gara lo scorso anno, vincendo a sorpresa con il tempo di 59:22. In quell’occasione Kirui aveva l’handicap di essere reduce da un corso di formazione con la polizia del Kenya, quindi impossibilitato ad allenarsi adeguatamente. Sarà interessante vedere se, libero da tali obblighi, migliorerà ulteriormente.

Un altro che ha sorpreso tutti nella RunCzech Running League del 2014 Run è stato Geoffrey Ronoh. Il 32enne ha ottenuto il suo primo trionfo nella Mattoni Olomouc Half Marathon: partito come pacemaker, si è lasciato alle spalle la superstar Wilson Kipsang e Dennis Kimetto. Poche settimane dopo, questo keniano ha vinto anche la Birell Prague Grand Prix sulla distanza dei 10 km con il record dii 27:28. Geoffrey Mutai è stato tra quelli battuti. Mutai affronterà di nuovo Ronoh a Praga, il cui miglior tempo nella mezza maratona è di 59:45. Mutai,  conosciuto nel mondo come un top runner nella maratona grazie alla vittorie a Boston, New York e Berlino, ha un personale di 58:58 che fa di lui l’uomo più veloce nella griglia di partenza.
La presenza di Leonard Komon aggiunge un altro grande nome allo schieramento. Il Keniano è il detentore del record mondiale nei 10 e 15 km. Un anno fa ha debuttato in modo straordinario alla mezza maratona di Berlino, vincendo in 59:11, il tempo più veloce di sempre per uno che si è avvicinato per la prima volta a questa distanza.

Edna Kiplagat  Ph. Run Czech

Edna Kiplagat Ph. Run Czech

Quattro record di gara consecutivi sono la prova dell’enorme progresso che la Sportisimo Prague Half Marathon ha dimostrato negli ultimi anni nella gara femminile. Nel 2014 Joyce Chepkirui ha abbassato il record fino al tempo di 66:19, il quinto più veloce di sempre su questa distanza. Visti gli elevati standard, non sarà così semplice battere il record  il prossimo 28 marzo. Ma grazie alla presenza di Lucy Kabuu, la gara vanta una concorrente che ha corso più veloce di Chepkirui. Due anni fa la keniana ha vinto l’evento Ras Al Khaimah negli Emirati Arabi Uniti in 66:09. Tra i rivali di Kabuu nella capitale ceca figura Edna Kiplagat. La keniana, vincitrice del titolo mondiale di maratona nel 2011 e nel 2013, ha un personale di 67:41. L’anno scorso la Kiplagat ha vinto un’altra mezza maratona del circuito RunCzech, aggiudicandosi il titolo di Olomouc. Altre due corridrici con personali sotto i 68 minuti saranno presenti sulla linea di partenza a Praga: la keniana Lineth Chepkurui (67:47) e l’eiope Worknesh Degefa (67:49).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO