PRESENTATA LA QUARANTUNESIMA ROMAOSTIA

Ieri mattina la sala Protomoteca del Campidoglio ha ospitato la presentazione al pubblico e alla stampa della quarantunesima edizione della RomaOstia in programma domenica 1° marzo.
A fare gli onori di casa ci ha pensato l’Assessore alla Scuola e allo Sport Paolo Masini che ha aperto la conferenza: “La nostra città è sempre più Capitale internazionale dello sport e la RomaOstia Half Marathon è in assoluta sinergia con questa vocazione” sostiene l’Assessore, dando il benvenuto ai presenti in Campidoglio, “con il suo percorso che si snoda tra Roma e il litorale e con le sue migliaia di atleti, questa gara è una straordinaria occasione per avvicinare centro e periferia”.
“Libera la tua energia” prosegue Masini, “è un motto che ricalca le nostre idee di rilancio dello sport di base in città: un programma che ci vede impegnati in tanti progetti volti alla diffusione dei valori sani delle discipline sportive in ambito sociale e scolastico”.

Dopo l’Assessore Masini è intervenuto il Presidente della FIDAL, la Federazione di Atletica Leggera, Alfio Giomi: “Correre è un consolidato stile di vita che sta ormai influenzando l’esistenza di tante persone; voglio quindi rendere un omaggio e ringraziare di cuore chi molti anni or sono ha anticipato un bisogno di molti ed ha saputo forgiare una gara oggi di altissimo livello” ha detto il professor Giomi parlando di Luciano Duchi e della terza IAAF Gold Label consecutiva ottenuta dalla RomaOstia. Il Presidente della FIDAL ha poi ringraziato e richiesto un applauso per Vanni Loriga, firma storica del giornalismo sportivo romano e primo capo ufficio stampa della RomaOstia, per poi terminare il suo intervento con un inciso sul futuro del mondo delle corse su strada: “nel 2015 cambieremo diverse strategie e faremo sì che ci siano sempre meno organizzatori-improvvisatori”.

Roberto Tavani, della Segreteria Politica della Presidenza della Regione Lazio, ha voluto evidenziare come: “la RomaOstia unisce promozione, partecipazione e territorio sotto il comune denominatore dello sport e sposa già pienamente quella che è la nuova legge sullo sport che la Regione Lazio sta elaborando in questi mesi”. “La partecipazione di tutti” ha concluso Tavani, “sarà alla base di tutte le attività”.
“La RomaOstia è un mix vincente” ha detto Svetlana Celli, presidente della Commissione personale, statuto e sport di Roma Capitale, “siamo grati a Luciano Duchi ed alla sua squadra per aver creato un evento che è una grande occasione di aggregazione e partecipazione per tutti”. “Quello che mi piace di più della RomaOstia” ha evidenziato Svetlana Celli, “è che trasmette tanta energia ed è una grande opportunità per i giovani”.

“Da 25 anni AssoBalneari è vicina alla RomaOstia” così ha esordito l’ingegner Renato Papagni, presidente dell’AssoBalneari di Roma, “ci sentiamo parte di una grande famiglia e siamo grati alla famiglia Duchi per l’affetto che non smette mai di ricambiare e per l’entusiasmo che sa trasmetterci”.
“La RomaOstia è forte; più forte del tempo”, parole di Luciano Ciocchetti, Presidente onorario del comitato organizzatore, “oltre al suo format straordinario di evento sportivo che unisce Roma e Ostia, questa gara mi stupisce per la sua continuità, per l’entusiasmo della gente e per l’energia”. “Ogni anno non vedo l’ora che arrivi la RomaOstia” ha concluso Ciocchetti, “per respirare sano sport e tanta vitalità”.

Gli ultimi due interventi sono stati quello di Pietro Zarlegna di adidas e quello del Presidente Luciano Duchi.

“Il 31 marzo del 1974 il tempo era brutto come oggi” ha esordito Luciano Duchi, “ricordo nitidamente vicino a me Vanni Loriga, che aveva accettato di fungere da ufficio stampa della gara, Giorgio Lo Giudice, in veste di podista, Pino Biscari, mio compagno di avventura e Alessandro Palazzotti”.
“Oggi li rivedo tutti qui, seduti in prima fila, e continuo a ribadire che non avrei mai pensato che quel campionato interbancario diventasse oggi un’espressione di uno stile di vita, per citare il Presidente della FIDAL Alfio Giomi, o comunque una gara internazionale di così alto livello tecnico”.
“Manifestazione vincente non si cambia” ha detto Duchi, “per questo abbiamo deciso di confermare lo stesso format e la stessa organizzazione dello scorso anno anche se lo spirito sarà molto più impegnativo”.
“Avremo al via più di 13.000 atleti, di cui oltre 2000 stranieri, e tra questi non mancheranno alcuni dei migliori specialisti del momento come Titus Masai, Simon Cheprot, Caroline Chepkwony e Sylvia Kibet” ha annunciato il Presidente della RomaOstia, “mentre a rappresentare l’Italia ci saranno Ahmed El Mazoury, Fatna Maroui e spero nelle prossime settimane di poter annunciare al via anche Andrea Lalli”.
“La splendida realtà che è oggi la RomaOstia” ha concluso Luciano Duchi, “è tutto merito dei podisti e di un grande comitato organizzatore che con il cuore e con la mente crede in quello che fa”.

Per quanto riguarda la solidaretà, il programma di impegno sociale abbinato alla campagna iscrizioni della RomaOstia, giunto alla terza edizione, ha riscosso ancora un ottimo successo. Tutti gli iscritti, nessuno escluso, prima di concludere la procedura di iscrizione online hanno scelto a quale associazione donare un euro della loro quota tra le quattro possibilità selezionabili: Special Olympics Italia, Comunità di Sant’Egidio, Sport Senza Frontiere Onlus e Komen Italia.
Queste quattro associazioni, con finalità ed iniziative differenti, saranno in prima linea nell’organizzazione dei ristori e dei punti animazione sul percorso.

Casa RomaOstia – la casa dei runners sarà aperta giovedì 26 febbraio (dalle 15:00 alle 19:00), venerdì 27 febbraio (dalle 10:00 alle 19:00) e sabato 28 febbraio (dalle 10:00 alle 20:00) nella splendida location del Salone delle Fontane dell’EUR in via Ciro il Grande. Oltre ai servizi per il ritiro dei pettorali e la consegna del welcome pack di adidas (sacca + maglia tecnica) ci saranno ben trenta stand espositivi da visitare e spazi per intrattenersi a fare due chiacchiere con gli amici, i pace-maker ed i compagni di avventura. Ci sarà poi la musica e l’animazione di Dimensione Suono Roma, colonna sonora della RomaOstia, e tanti momenti di intrattenimento pre-gara.

E poi c’è Euroma2Run, la RomaOstia non competitiva per tutti,  di cinque chilometri abbinata dalla RomaOstia a cui possono prendere parte tutti gli appassionati della corsa che non si sentono pronti a correre ventuno chilometri e novantasette metri ma vogliono provare l’emozione e l’entusiasmo di una grande gara. Le iscrizioni alla Euroma2Run resteranno aperte fino alla chiusura di Casa RomaOstia sabato 28 febbraio al costo di 10 euro. Tutti gli iscritti riceveranno una maglia tecnica adidas ed il pettorale di gara.
Il percorso della Euroma2Run ricalcherà esattamente i primi quattro chilometri della gara agonistica per poi finire dentro il Centro Commerciale Euroma2 dove ad attendere tutti i partecipanti ci sarà l’arco di arrivo, la medaglia ricordo della gara, un ristoro e tanta animazione.
Maggiori informazioni possono essere consultate su www.romaostia.it dove è anche attivo il servizio di pre-iscrizione online.

Da sabato 7 febbraio partono le training run adidas – per rifinire la preparazione o per preparare la Euroma2Run, le training run di adidas sono aperte a tutti ed assolutamente gratuite. Lo staff di adidas, insieme agli atleti del GS Bancari Romani ed al gruppo del Purosangue running club, guideranno tutti i partecipanti in un programma di allenamento di quattro settimane alla portata di tutti. Principianti ed esperti potranno allenarsi insieme, ricevere consigli tecnici, provare senza impegno le ultime novità di adidas ed essere al top della condizione domenica primo marzo.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Tutto sul 61° Campaccio Cross Country
Piano-Forte, la staffetta a ritmo di musica
LMHM 2017: Veronica Angeloni va… Oltre il Limite
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre