LAURA GIORDANO CERCA LA VITTORIA CASALINGA ALLA VENTUNO DEL CIMA

Da sinistra, Paolo Speranzon (assessore allo sport Provincia di Treviso, Oddone Tubia (presidente Fidal TV), Francesco Piccin (presidente Atletica Silca), Floriano Zambon (sindaco di Conegliano)

Da sinistra, Paolo Speranzon (assessore allo sport Provincia di Treviso, Oddone Tubia (presidente Fidal TV), Francesco Piccin (presidente Atletica Silca), Floriano Zambon (sindaco di Conegliano)

Sono oltre 750 gli iscritti alla terza Ventuno del Cima, presentata mercoledì 4 febbraio, nella suggestiva cornice dell’ex Convento di San Francesco a Conegliano (TV). In una sala gremita, come nelle migliori occasioni, i presenti hanno rivissuto le emozioni della scorsa edizione nel video che ha aperto la serata. Sul palco, accanto al presentatore, lo speaker Paolo Mutton, il presidente dell’Atletica Silca Conegliano, Francesco Piccin, il sindaco di Conegliano, Floriano Zambon, il presidente della Fidal Treviso, Oddone Tubia e l’assessore allo sport della Provincia di Treviso, Paolo Speranzon. Tra il pubblico, tra gli altri, il presidente del comitato organizzatore della Treviso Marathon 1.2, Lodovico Giustiniani con buona parte dei “suoi” consiglieri.

“Fin dalla prima edizione abbiamo deciso di coniugare l’attività agonistica con quella ludico-motoria per far vivere a tutti, grandi e piccini, allenati e non allenati, una grande giornata d’atletica – ha affermato il presidente Piccin – quest’anno, con la Stracittadina, faremo camminare e correre tutti nel centro storico, poi fin su all’Oasi di San Chiara, per ridiscendere da Collalbrigo e passare vicino alla scuola enologica Cerletti. Sarà spettacolo dunque non solo per la Ventuno del Cima, ma anche per la camminata aperta a tutti. Invito tutti a partecipare, in particolare alunni, genitori e insegnanti delle scuole elementari, per le quali abbiamo istituito tre borse di studio. Ringrazio inoltre gli sponsor che come sempre sono al nostro fianco”.

Per quanto riguarda gli aspetti prettamente agonistici, tenterà “finalmente” di mettere il sigillo sulla maratonina della sua città “adottiva”, Laura Giordano che l’anno scorso si è dovuta “accontentare” del secondo posto. La 38enne marchigiana, in forza all’Atletica Silca Conegliano, la società organizzatrice della Ventuno del Cima in programma domenica 8 febbraio a Conegliano (TV), parte dunque più agguerrita che mai. Per la terza edizione della maratonina coneglianese, per ora il ruolo di favorita è tutto per lei. Forte di un crono di 1h14’01” di personale e un 1h17’09” siglato lo scorso ottobre ad Arezzo (nel suo palmarès, tra i tanti, due successi alla Treviso Marathon nel 2009 e nel 2014), la mezzofondista dovrà vedersela con la padovana Giovanna Ricotta (Atletica Riviera del Brenta), 43enne già vincitrice della prima Ventuno del Cima nel 2013 (PB 1h15’59” del 2012), la vicentina Maurizia Cunico (Vicenza Marathon) che vanta un PB di 1h22’18”, con la slovena Aleksandra Fortin che ha corso i 21,097 km in 1h20’35” nel 2014 (PB 1h18’53”) e con la bellunese Paola Dal Mas (Polisportiva Libertas Porcia) che lo scorso anno ha corso in 1h21’02” e ha vinto la Maratona d’Italia di Carpi a ottobre in 2h48’30”.

Al maschile atteso il già azzurro Denis Curzi, vincitore, tra l’altro della Treviso Marathon del 2005 e forte di un personale di 2h11’17” ottenuto proprio a Treviso l’anno successivo. Il marchigiano trentanovenne, che ha un personale sui 21,097 km di 1h02’23” (Gargnano, 2000), domenica scorsa è arrivato terzo alla Mezza Maratona delle Due Perle, che si è svolta tra Santa Margherita Ligure e Portofino, con il tempo di 1h07’53”. Da una società trevigiana, l’Atletica Ponzano Gagno, arriva il marocchino di Monza, Ahmed Nasef. Il 39enne ha un personale sulla distanza di 1h03’04” e può vantare la vittoria alla Treviso Marathon del 2011 in 2h13’57” 2011. Nasef ha iniziato l’anno imponendosi, l’11 gennaio, nella gara assoluta del 30esimo Cross Città della Vittoria organizzato nell’area Fenderl, a Vittorio Veneto, da Silca Ultralite Vittorio Veneto (e vincendo poi domenica scorsa a Pescantina), ma ha confermato che il suo presente continuerà ad essere quello delle corse su strada (in programma ha anche una maratona in Corea). Giocheranno sicuramente la parte dei leoni i due keniani Daniel Kipkirui Ngeno e Hosea Kimeli Kisorio. Il primo, 32 anni, tesserato per Vini Fantini by Farnese, vanta un PB di 1h02’12” siglato alla Roma – Ostia dello scorso anno e in terra trevigiana ha conquistato, il 7 dicembre, il secondo posto alla Prosecco Run di Vidor. Il secondo, 24 anni, tesserato per l’Atletica Virtus CR Lucca, a novembre ha conquistato, in 1h04’29”, la 13esima edizione della Garda Trentino Half Marathon e vanta un primato personale di 1h02’05” (Cremona, 2012). Corrono per le prime posizioni anche il marocchino Jaouad Zain, trentenne portacolori della società romana Lbm Sport Team che vanta un bel personale di 1h03’29” (nel 2014 ha corso la maratonina in 1h04’34”) e il palermitano Filippo Lo Piccolo (Good Race Team), sesto alla Treviso Marathon nel 2010 in 2h19’25 e con un personale di 1h07’37” nella mezza maratona.
In gara, per il terzo anno consecutivo, ci sarà anche Francesco  Arone, il recordman  che corre a  piedi  nudi.  Il torinese, classe 1976, ha all’attivo  44  maratone, 44  half  marathon e 4 ultra maratone, percorse sempre “da scalzo”. Ha conquistato il Guinness World Record correndo a Seregno (BS) una 100 km in 11h42’33”. Al di là del suo tempo, di sicurò sarà uno dei più applauditi anche quest’anno.

Il via della gara omologata Fidal e internazionale verrà dato alle 10 dall’angolo tra piazza Cima e via XX Settembre, nel cuore del centro storico di Conegliano.  Dopo il via i podisti proseguiranno in via XX Settembre e in via Beato Ongaro, per dirigersi poi nei quartieri di Lourdes e Monticella, entrare nel comune di San Vendemiano e ritornare a Conegliano passando per la zona dello stadio comunale Soldan e per il quartiere di Campolongo. Infine gli ultimi chilometri in centro, fino al traguardo in Contrada Granda.
“Silca è una pietra miliare nella storia dell’atletica trevigiana e non solo, per aver ottenuto risultati societari importanti ma anche per l’attività che fa nel territorio, con manifestazioni come questa – ha commentato il presidente della Fidal, Tubia – la scelta poi di unire gli atleti di vertice con coloro che vivono l’atletica con passione e semplicità è vincente”.

Per i partecipanti, ci sarà un pacco gara da campioni: insieme alla bellissima maglietta tecnica firmata PaleXtra e ai calzini tecnici a compressione alta, gli iscritti troveranno una confezione di mostarde Lazzaris, un pacco di caffè Dersut, un chilo di mele biologiche dell’azienda agricola Bonazzi e una bottiglietta di Thè San Benedetto.

Accanto alla gara agonistica, è prevista anche la Stracittadina del Cima, che sarà animata quest’anno dalle mascotte dei Cuccioli (i fortunati characters dei cartoni animati ideati dal Gruppo Alcuni di Treviso in onda sui canali Rai e in 107 Paesi del mondo). Per i primi 1000, come gadget ci sarà proprio un poncho firmato Cuccioli. Parte del ricavato del biglietto di iscrizione sarà devoluto alla fondazione Magica Cleme, per la realizzazione del Giardino di Maria Sole nell’ospedale pediatrico di Padova. Sono state inoltre istituite tre borse di studio di 600, 400 e 200 euro che saranno assegnate alle tre scuole elementari più numerose (minimo 50 partecipanti) presenti il giorno della manifestazione.

“Siamo ben contenti di questa bella manifestazione che con la location in Contrada Grande ha ancora più fascino –  ha detto il sindaco Zambon – tra l’altro non ci poteva essere nome più azzeccato, visto che Conegliano è legatissima al Cima. Il percorso, bello e interessante, tra l’altro porta proprio nei luoghi del nostro grande artista”.
“Siamo la provincia dello sport e Conegliano, secondo centro per numero di abitanti, non può che essere una città sportiva – ha riferito l’assessore provinciale Speranzon – sport e, in particolare, manifestazioni come questa che portano atleti, appassionati e pubblico proprio nel cuore di questo centro bellissimo, possono così fare da volano anche alla promozione turistica”.

Previsto anche un mini-expo e l’intrattenimento musicale con un dj che dopo l’arrivo farà ballare e divertire tutti. Insomma la Ventuno del Cima sarà davvero una festa della città.

Per partecipare alla Ventuno del Cima è possibile iscriversi tramite il sito internet www.ventunodelcima.it o inviando direttamente un’e-mail (con copia della ricevuta del versamento) a iscrizioni@trevisomarathon.com. Per informazioni e iscrizioni alla Stracittadina del Cima è possibile recarsi sabato 7 febbraio dalle 14.30 alle 18.30 in piazza Cima e domenica 8 febbraio, giorno dell’evento, dalle 7.30 alle 9.50 sempre in piazza Cima.

Per informazioni contattare la segreteria al numero 0438-413417.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre