IL PALIO DEL DRAPPO VERDE ARCHIVIA ANCHE LA SUA 598^ EDIZIONE

Ph. Antonio Rossi
Isacco Piubelli Ph. Antonio Rossi

Isacco Piubelli Ph. Antonio Rossi

Domenica 1 febbraio, la corsa più antica e longeva del mondo, il Palio del Drappo Verde di Verona, ha toccato quota 598 edizioni. Per la prima volta nella sua storia non si è disputato nella centro della città scaligera, ma qualche chilometro più fuori, sulla strada che porta in Lessinia, a Quinto di Valpantena, frazione di Verona immersa nei vigneti e oliveti di uno dei territori più belli della provincia. Ed è stata l’edizione più lunga di tutti la lunga storia del drappo verde, dato che i concorrenti si sono cimentati sulla distanza dei 21 km.

Sono stati 356 gli atleti che hanno portato a termine la gara partita alle 9.00 davanti alla sede centrale della Cantina Valpantena con una temperatura attorno allo zero. Il primo a tagliare il traguardo, su un percorso abbastanza impegnativo per la presenza di qualche salita, è stato Isacco Piubelli (ASD Giancarlo Biasin Illasi) in 1.12.43 che ha tagliato il traguardo 20” prima del sempreverde Massimiliano Bogdanich (Corradini Excelsior Rubiera); terzo gradino del podio per Andrea Mignolli (ASD La Rustica Pescantina) in 1.14.13.

Tra le donne la vittoria è andata alla vicentina Tiziana Scorzato (ASD Terzo Tempo) in 1.25.22 davanti alla veronese Veronica Bacci (ASD Atletica Lupatotina) seconda in 1.27.11 e alla veneziana Giorgia Bocchetto (LBM Sport Team Roma) terza in 1.27.16.

Tiziana Scorzato Ph. Antonio Rossi

Tiziana Scorzato Ph. Antonio Rossi

Come da tradizione, l’ultimo uomo arrivato è stato premiato con un gallo: il pennuto se l’è aggiudicato il bresciano Giuseppe Angelini.

Il cerimoniale delle premiazioni ha dato risalto ai primi dieci uomini, alle prime dieci donne e ad altri 120 atleti delle 12 categorie per età.

Alla vigilia della manifestazione, il GSD Mombocar organizzatore dell’evento ha allestito in collaborazione con le Guide Turistiche Ippogrifo la prima edizione di una passeggiata culturale “A spasso con Dante” che ha permesso a circa un centinaio di podisti e accompagnatori di imparare molti aneddoti e curiosità legate alla lunga permanenza di Dante Alighieri a Verona, in esilio dalla sua Firenze.

Questo del Palio del Drappo Verde è stato il primo appuntamento di due nuovi circuiti, “Le mezze.it” (con Merano, Jesolo, Vestone BS, Bassano del Grappa, Bedizzole e Riva del Garda) e  “A spasso con Dante” (con Ravenna, Bologna e Firenze), ma anche il secondo del già affermato circuito “Verona con la Corsa”.

Il gallo viene consegnato Giuseppe Angelini Ph. Antonio Rossi

Il gallo viene consegnato Giuseppe Angelini Ph. Antonio Rossi

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre