NICOLA ZUCCARELLO, DALLA MONTEFORTIANA ALLA SPARTATHLON

Il sole e la temperatura, superiore ai 10° C, fanno dimenticare che sia il 18 gennaio, trasportando atleti e pubblico in uno scorcio di primavera… Prima delle 12.00 ecco tagliare il traguardo il primo arrivato, Luca Carrara, seguito da tutti gli altri 700 ultramaratoneti che si sono cimentati nell’Ecomaratona Clivus, una 44,5km caratterizzata da un percorso collinare molto duro e dal fondo per lo più sterrato. Siamo a Monteforte d’Alpone, nell’est veronese, e quella che si sta svolgendo in questo mite week-end di gennaio è la 40esima edizione della Montefortiana, l’evento podistico più importante di tutto il territorio.

Verso le 13.00 ecco arrivare il sempre sorridente e rilassato Nicola Zuccarello, accolto dai soliti applausi di rito, immancabili anche quando decide di ‘godersi il percorso’ e di non tirare. Prima e dopo di lui, visi contratti dallo sforzo. Taglia il traguardo, Nicola, che pare abbia terminato un venti minuti di riscaldamento a sensazione, piuttosto che un’ultramaratona: “Percorso fantastico – esordisce – temperatura eccezionale, bella gente… un sacco di amici, panorami unici, tanti sorrisi e tante foto… fantastica la Montefortiana!” Mentre parliamo saluta tutti, dispensa ‘cinque’… e ci beviamo un paio di Soave.

Chiediamo a Zucca se ci racconta, a noi ed a tutti quelli che non hanno ancora avuto il piacere di correrla, la gara… (continua a leggere)

Lascia un commento

Freelifenergy
Come dimagrire con la corsa: scopri i programmi di allenamento!
L’importanza dell’alimentazione e dell’integrazione post allenamento
Ferro con Vitamina C Matt: ridurre la stanchezza e l’affaticamento è facile come bere un bicchiere d’acqua
#pastaparty
Runtoday VIP/Huawei Venicemarathon è con Maria Colantuono
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video