E’ UN CAMPIONE: YEMAN CRIPPA VINCE A EDIMBURGO

di Diego Sampaolo

Yeman Crippa2L’azzurrino Yemaneberan Crippa ha bissato il successo degli Europei di Cross di un mese fa a Samokov vincendo la gara juniores del prestigioso Cross IAAF di Edimburgo dove rappresentava il Team dell’Europa nell’ambito dell’incontro internazionale a squadre dove il Vecchio Continente era opposto alle rappresentative degli Stati Uniti e della Gran Bretagna. Il diciottenne trentino di origini etiopi ha corso la gara di 6 km con grande autorità aggiudicandosi la prova in 19’57” con dieci secondi di vantaggio sullo statunitense Cerake Geberkidane e undici secondi su Olin Hacker. L’altro azzurro di origini etiopi Yohannes Chiappinell, che a Samokov era stato quinto, ha tagliato in settima posizione finendo al secondo posto tra gli atleti europei con il tempo di 20’38”. Alessandro Giacobazzi, nono nella gara europea di Samokov, è stato il terzo degli italiani in undicesima posizione. Il quarto azzurro Said Ettaqi ha completato il bilancio italiano finendo in quindicesima posizione con il tempo di 21’21”. Nella gara a squadre a livello junores l’Europa si è classificata al secondo posto con 27 punti alle spalle degli Stati Uniti (14 punti) ma davanti alla Gran Bretagna (49 punti)

Lo statunitense Chris Derrick si è imposto per il secondo posto nella gara seniores a squadre in 25’31” precedendo di due secondi il connazionale Jacob Riley e di cinque secondi il britannico Jonathan Hay. Ottima gara del grossetano Stefano La Rosa che ha concluso la sua fatica in ottava posizione (primo tra gli europei ) in 25’59” precedendo di una posizione con lo stesso tempo il siepista Patrick Nasti sul difficile ma affascinante percorso di Holyrood Park reso ancora più impegnativo dal fango. Ahmed El Mazoury ha completato la sua gara in tredicesima posizione (terzo tra gli europei) in 26’14” superando di quattro posizioni Marouan Razine (26’21”)

Sotto una fitta nevicata la ventenne britannica Emelia Gorecka, due volte campionessa europea di cross a livello juniores nel 2011 e nel 2013 e oro agli Europei Juniores sui 3000 metri a Rieti 2013, ha trionfato nella conclusiva gara femminile a squadre in 21’26” riscattando il dodicesimo posto agli Europei di Samokov nella gara under 23. Grazie ad un allungo decisivo a mezzo giro dalla fine Gorecka ha messo in fila per sette secondi l’irlandese Fionuala Britton, due volte campionessa continentale di corsa campestre nel 2011 e nel 2012. La spagnola di origini etiopi Trihas Gebre ha completato il podio in terza posizione. Buona prova di Elena Romagnolo, nona al traguardo in 22’17”. L’altra piemontese Valeria Roffino si è piazzata al ventitreesimo posto in 22’51.

Le statunitensi Makena Morley. prima in 14’40”,  e Anna Roher, seconda in 14’47”, hanno dominato la gara femminile juniores davanti alla danese Anna Emilie Moller (15’02”)

Gli Stati Uniti hanno trionfato nella classifica finale per nazioni con 121 punti davanti all’Europa (189 punti) e alla Gran Bretagna (223 punti).

Oltre alla competizione a squadra il Cross di Edimburgo prevedeva la disputa della gara di cross corto sulla distanza di 4 km sull’affascinante percorso della residenza reale di Holyrood Park. Il cross corto ha messo di fronte alcuni dei formidabili milers africani e diversi rappresentanti della scuola statunitense del mezzofondo prolungato. Un interessante duello tra atleti del mezzofondo in pista  e corridori come Ritzenheim che stanno preparando la maratona. Per il secondo anno consecutivo Garreth Heath si è aggiudicato il cross scozzese in 12’11” con otto secondi di vantaggio sul campione del mondo in carica Japhet Korir. Terzo posto per il fresco vincitore del Campaccio Dathan Ritzenheim (12’27”) che ha confermato il suo ottimo stato di forma precedendo di due secondi il campione olimpico di Pechino 2008 e due volte campione mondiale dei 1500 metri di Daegu e Mosca Asbel Kiprop, vincitore di questa gara nel 2012 e terzo lo scorso anno. Primo dei britannici Tom Lancashire (12’35”) che ha preceduto il miglior specialista al mondo dei 3000 siepi del 2014 Jairus Birech (12’38”) e il bronzo olimpico di Pechino 2008 sui 5000 metri Edwin Soi (12’42”).

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO