ALEXANDER THE GREAT MARATON, ANCHE NEL 2015 A SALONICCO SI CORRE ATTRAVERSO LA STORIA

Anche quest anno ad aprile, Salonicco, seconda città della Grecia, ospita la Alexander the Great Marathon. L’antica Tessalonica ospita ormai dieci anni, una 42km suggestiva ed affascinante, in grado di raccogliere quasi sedicimila runner pronti a sfidarsi lungo il percorso che da Pella, città natale di Alessandro Magno, arriva fino ai piedi della Torre bianca, simbolo per eccellenza della città fondata nel IV secolo a.C. dal re Cassandro I di Macedonia. “Correre a Salonicco è un’esperienza unica – spiega Giorgios Karagiannis, ex nazionale greco e co-organizzatore dell’evento –: vuol dire correre assieme ad altri sedicimila concorrenti attraversando un territorio suggestivo e ricco di storia: la nostra gara è, infatti, una delle più affascinanti non solo della Grecia!”.

Oltre ad essere un centro portuale e commerciale estremamente dinamico ed avere una vita notturna molto viva, Salonicco possiede numerosi monumenti e documenti dell’epoca sia Romana che Bizantina, nominati Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Tra i suoi scorci, meritano di essere ricordati la centrale via Egnatia, che al tempo dei Romani collegava Brindisi con il Bosforo, la Torre bianca, simbolo della città che sorge a due passi dalla statua equestre di Alessandro Magno, e l’Arco di Galerio, fatto edificare nel 297 a.C. per celebrare la vittoria contro i Persiani.

Oltre ai monumenti romani, sono stati dichiarati patrimonio Unesco anche numerose chiese tardo bizantine, a dimostrazione dell’importanza che ebbe Salonicco per la diffusione del Cristianesimo durante tutto il Medioevo: tra queste, la Madonna dei Ramai (Plateia Dikastirion), la Chiesa dei Santi Apostoli, una delle più belle di tutta la Grecia, quella di Santa Sofia, fatta edificare nel 700 d.C., e quella di San Demetrio, contenente delle decorazioni musive tra le più affascinanti dell’epoca paleocristiana, come quelle che si trovano nel tempio del Beato Davide. Il tempietto di Aghios Nikolaos Orphanos, infine, non manca mai di sorprendere i visitatori: ha dei capitelli che rappresentano foglie di acanto mosse dal vento, che danno all’osservatore l’impressione che l’edificio si trovi nel mezzo di una tempesta.

Per tutti gli appassionati di running, storia antica, arte, divertimento, mare e buon cibo, quindi, l’appuntamento è fissato per domenica 5 aprile 2015 per correre la decima edizione della Maratona della Macedonia, quella Alexander the Great Marathon che, stando alle previsioni, quest’anno raggiungerà numeri assolutamente da record. “Correre l’Alexander the Great – racconta Magdalini Gazea, forte podista saloniccese vincitrice delle edizioni 2013 e 2014 – non è solo affrontare una 42km, ma vivere un’esperienza di vita a 360°: mare, storia, cultura, divertimento, buon cibo e… running… what else?”.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Lahcen Mokraji, sospeso in via cautelare
Notte Blu e Pisa Marathon: le modifiche al traffico
Aperta la 19^ PisaMarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre