DOMENICA 14, TANTI MODI DI CORRERE NEL VERDE DI TORINO CON LA ROYAL HALF MARATHON

Il 14 dicembre, alle ore 10, ci sono diversi motivi per scegliere di correre la quinta edizione della Royal Half Marathon, la mezza maratona con il percorso più
bello (e da quest’anno anche il più veloce) tra le corse torinesi.  Tre distanze un solo traguardo: la solidarietà. Dopo aver “corso” nelle scorseedizioni al fianco di Telethon e della Marco Berry Onlus Magic for Children, quest’anno la Royal Half Marathon sostiene l’Admo, Associazione Donatori Midollo Osseo.

L’evento organizzato per il quinto anno dall’Asd Il Giro d’Italia Run si fa in tre per accontentare qualsiasi tipo di podista:

1) Mezza Maratona (21.097 Km) – Corsa competitiva e non competitiva certificata Iaaf. Iscrizione a 15 euro.

2) Gara Breve (6 Km) – Corsa aperta a tutti, non competitiva, con ricavato devoluto all’Admo. Iscrizione a 10 euro. Percorso: Piazza Vittorio Veneto, Lungo Po Diaz, Ponte di Corso Regina Margherita, Lungo Po Antonelli, Passerella del monumento a Fausto Coppi, svolta a destra in viale Michelotti, piazza Gran Madre, Ponte Vittorio Emanuele I, piazza Vittorio Veneto.

3) Monge Pet Race (6 Km) – Per correre in compagnia dei nostri amici a quattro zampe. Iscrizione a 5 euro.

A tre giorni dalla Royal Half Marathon, la start list della “mezza” è ancora un cantiere aperto. Il parterre dei più forti è destinato ad allargarsi. Tra i top runner che a oggi si contendono il primo gradino del podio si segnala soprattutto Andrea Giordanengo (Podistica Valvermenagna), forte di un personale di 1h04’00”. A rischio dunque il primato della corsa, 1h08’47”, fatto segnare nel 2012 dal marocchino naturalizzato italiano Benazzouz Slimani (Cus Parma). Tra i probabili protagonisti si segnala anche il torinese Bruno Santachiara (Runner Team 99 Volpiano), che si presenta con un crono di 1h05’16”.  Nella corsa rosa i fari sono al momento puntati soprattutto sull’aostana Stefania Canale (Polisportiva Sant’Orso), il cui primato personale (1h27’09”) è di poco inferiore a quello di Valeria Bellan (Atletica San Marco, 1h27’49”).  Al via anche diversi podisti stranieri, tra i quali l’inglese 28enne Adam Lewis, l’australiana 34enne Mary-Anne Land e il 31enne francese Fabrice Kerouas.

Per iscriversi basta collegarsi al link www.giroitaliarun.it/gare/iscrizione-gare e compilare il modulo apposito. Una volta inviato il modulo si riceveranno tutte le istruzioni necessarie per il ritiro del pettorale e del pacco gara. Al termine della corsa, inoltre, è prevista una grande festa nel Race Village allestito in Piazza Vittorio Veneto, dove saranno disponibili tutti i servizi (WC – Deposito borse – Ristoro finale – Iscrizioni – Consegna e riconsegna chip – Ritiro medaglia – etc.). Inoltre il Circolo Canottieri Esperia, lo storico club del remo, assai prossimo alla località di partenza e arrivo, metterà a disposizione di tutti i partecipanti gli spogliatoi e le docce della sua confortevole sede in riva al Po. Un altro comfort al quale si potrà godere al termine della corsa sarà il servizio massaggi offerto dai professionisti di Pro Massage.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO