FEDERICA DEL BUONO PRIMA AL CROSS DI LEVICO TERME

Bel successo della giovane promessa dell’atletica italiana Federica Del Buono che al debutto stagionale nella corsa campestre ha conquistato il successo al Cross di Levico Terme organizzato dalla GS Valsugana Trentino e valevole come terza prova di selezione per i prossimi Campionati Europei di Cross del 14 Dicembre.
di Diego Sampaolo

 

La figlia d’arte vicentina ha prodotto l’allungo decisivo dopo il secondo chilometro e si è involata verso il successo in 22’37” con tre secondi di vantaggio su Federica Dal Ri che ha rimontato posizioni nel finale acciuffando il secondo posto davanti a Valeria Roffino.

Del Buono si è aggiudicata anche la gara under 23 precedendo Martina Merlo e Giulia Mattioli.

Nella gara maschile il successo è andato al triestino Patrick Nasti ha rotto gli indugi nel momento cruciale della gara. Soltanto il giovane trentino Nekagenet Crippa è stato in grado di tenere la sua scia. Nasti si è imposto per otto secondi su Crippa per otto secondi (26’31” contro 26’39”). Ahmed El Mazoury si è piazzato al terzo posto davanti a Paolo Zanatta e a Gabriele Carletti. Crippa è stato il migliore degli under 23.  

Il diciottenne trentino Yemaneberhan Crippa, che ora veste la maglia delle Fiamme Oro, ha vinto la gara juniores in 17’37”battendo Said Ettaqy e Yasmin Bouih. L’altro grande talento azzurro di origine etiope Yohannes Chiappinelli si è aggiudicato la gara allievi in 17’54”.

La sarda Alice Rita Cocco ha trionfato nella gara allieve davanti a Costanza Martinetti e a Camilla Matese. La talentuosa bergamasca Federica Zenoni si è lasciata alle spalle Sofia Casagrande e Marina Giotto.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!