SI ACCENDE L’INVERNO DEI CROSS IAAF A ATAPUERCA

Parte Domenica a Atapuerca, vicino a Burgos, il circuito dei Cross IAAF Permit Meetings, che arriverà anche in Italia con i due classici appuntamenti lombardi del Campaccio di San Giorgio su Legnano (6 Gennaio) e della Cinque Mulini di San Vittore Olona (15 Febbraio).
di Diego Sampaolo


Tornano a correre a Atapuerca i due vincitori della passata edizione Imanne Merga e Hiwot Ayalew. Gli organizzatori del primo dei tre cross spagnoli del circuito IAAF hanno annunciato la presenza di tutti i primi tre classificati dei Mondiali di cross di Bydgoszcz 2013. Oltre a Merga, oro ai Mondiali 2011 e argento nel 2013 in terra polacca ci saranno anche il campione del mondo Japhet Korir, che è diventato il più giovane vincitore della storia della storia della manifestazione iridata. Korir cercherà di riscattare il sesto posto dela passata edizione quando Merga si è imposto per il terzo anno consecutivo meritandosi il titolo di Mr.Atapuerca.

Il bronzo dei Mondiali Teklemariam Medhin inseguirà il secondo successo a Atapuerca dopo il successo del 2010. L’eritreo vanta un personale di 27’38”83 sui 10000 metri stabilito a Eugene.

Oltre a Merga ci sarà l’ altro etiope Muktar Edris che si presenta in grande forma dopo la migliore prestazione mondiale dell’anno sui 5000 metri (12’54”83) stabilita a Stoccolma e i successi nelle corse su strada di Trento e Pettinengo.

Tra gli altri nomi di spicco del cross spagnolo vanno ricordati Emmanuel Bett, secondo a Atapuerca lo scorso anno, Albert Rop, vincitore al Campaccio 2014 e l’ugandese Timothy Toroitich, quinto ai Mondiali di Bydgoszcz.

La gara femminile presenta il duello tra la seconda e la terza degli ultimi mondiali di cross Hiwot Ayalew e Belaynesh Oljira. Ayalew ha firmato tre vittorie nell’ultima stagione del cross vincendo a Atapuerca, San Giorgio su Legnano e Siviglia prima di disputare una brillante stagione in pista vincendo la Diamond Race nei 3000 siepi. Oljira, medaglia di bronzo sui 10000 metri ai Mondiali di Mosca, ha debuttato lo scorso Aprile in Maratona correndo in 2h24’21” a Boston prima di vincere due gare su strada alla Great South Run e a Bogotà.

Le due etiopi dovranno vedersela con la formidabile keniana Mercy Cherono, vincitrice della Diamond Race sui 5000 metri con cinque successi di tappa e medaglia d’oro ai Giochi del Commonwealth di Glasgow sempre su questa distanza. Cherono, campionessa mondiale juniores nel 2010, cercherà di migliorare il terzo posto della passata edizione dei mondiali.

 In gara tra le migliori europee anche l’azzurra Elena Romagnolo che lotterà per un piazzamento di spicco tra le rappresentanti del Vecchio Continente insieme alla polacca Katarzyna Kowalska e alla spagnola Katarzyna Kowalska.

 

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
A SAN VENDEMIANO NASCE ATL.ETICA, UN SALTO… CULTURALE!
Servizi al top e grande cuore per la ‘6 ore per le vie di Curinga’
Succede che chi vince l’argento…scrive a chi vince l’oro. Franscesco Puppi l’ha fatto
Abbigliamento Accessori Calzature
HOKA ONE ONE RIVISITA LE CLIFTON 4 E LE SPEEDGOAT 2
Scopri La Maglia Tecnica Ufficiale della 32^ Venicemarathon
ASICS lancia la GEL-FujiRado